SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
Sfondo Assos
SFONDO ASSOS
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > EVENTI DA NON PERDERE: IN SARDEGNA UNA PASQUA SUI PEDALI

EVENTI DA NON PERDERE: IN SARDEGNA UNA PASQUA SUI PEDALI

Dal 20 al 26 aprile nell’isola più bella del Mediterraneo sei giornate in bicicletta alla scoperta degli scorci più selvaggi ed incontaminati del sud della Sardegna

Nell’isola più elegante e selvaggia del Mediterraneo durante le vacanze di Pasqua una corsa ciclistica dall’impareggiabile fascino: il Giro Sardegna in programma dal 21 al 26 aprile tra le località di Villasimius, Chia, Pula, Portoscuso, Nebida e Buggerru.

Dalla passione per il cicloturismo dell’associazione Mare & Monti, presieduta dal 1994 dall’infaticabile Tonino Scarpitti, è nata una manifestazione che – per fascino, bellezza dei paesaggi e senso di accoglienza – è diventata un appuntamento irrinunciabile per chi ama pedalare, in tutta sicurezza, nella natura più incontaminata.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

“Il Giro Sardegna esiste da oltre 20anni – spiega Scarpitti – e in tutti questi anni siamo riusciti ad entrare nel cuore dei ciclisti, offrendo loro un’emozionante vacanza all’insegna della bicicletta. C’è chi non si è perso neanche un’edizione, chi partecipa da alcuni anni e chi per la prima volta. Ognuno di loro, però, si emoziona sempre allo stesso modo”.

Tonino Scarpitti, anima e cuore della rassegna isolana, non ha dubbi: “Agli atleti non offriamo – dice – semplicemente una gara ciclistica, ma un’esperienza completa adatta alle esigenze di tutti: dal ciclista che, su itinerari meravigliosi, insegue la performance a quello che, del tutto indifferente alle classifiche, ricerca in primis le emozioni di una vacanza slow. Il valore aggiunto del Giro Sardegna è proprio questo: noi organizziamo la gara, ma poi è il ciclista che decide con quale spirito interpretarla”.

Una delle caratteristiche principali della rassegna isolana sono i ricchi premi a disposizione (molti ad estrazione), cadeau tecnici o golosi messi a disposizione dagli sponsor. Il più ambito? L’iscrizione all’edizione successiva.

Tra la meravigliosa strada “vista mare” di Villasimius, la linee litoranee di Nora, Pula, Chia e Teulada e la lingua costiera di Portoscuso, Nebida e Buggerru, il Giro Sardegna consente di esplorare alcuni tra gli scorci più belli della Sardegna del Sud.

Si parte, come detto, il 21 aprile con la Granfondo e la Mediofondo di Villasimius. Il giorno dopo spazio agli specialisti contro il tempo con la crono individuale. Il 23 aprile la terza tappa: la costa di Chia. A seguire la crono-squadre. Il 25 aprile la quinta tappa, ovvero la Granfondo e Mediofondo Sardegna – Portoscuso che precede, il giorno dopo, il “finale in salita”.

Dal 2019, infine, verrà istituito lo Scudetto “Mediofondista Sardo dell’anno”, un nuovo premio speciale che sarà assegnato ai primi 10 mediofondisti sardi classificati nella speciale graduatoria che sommerà i tempi della “MF di Villasimius” del 21 aprile e della “MF Sardegna-Portoscuso” del 25 aprile.

Questa classifica è riservata ai residenti in Sardegna (partecipanti al MedioGiro oppure ai sardi che si iscrivessero unicamente alle due Mediofondo).

Nel pomeriggio del 25 aprile, a Portoscuso, verranno premiati con uno scudetto da cucire sulla maglietta i primi 10 delle due classifiche combinate.

a cura della redazione iNBiCi magazine

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

ANDALUCÍA: SUL MURO DI ALCALÁ DE LOS GAZULES VINCE TIM WELLENS

Il belga della Lotto vince la prima tappa della Vuelta a Andalucía sul muro dove …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *