SFONDO INTERNAZIONALI D\'ITALIASFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS Sfondo Assos
domenica , 27 maggio 2018
TOP Shimano
Ciclo Promo Componentes TOP
Inbici Top Challenge
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > FESTA DEL CICLISMO VENEZIANO
festa-del-ciclismo-veneziano-jpg
FESTA DEL CICLISMO VENEZIANO

FESTA DEL CICLISMO VENEZIANO

Condividi

Mirano (Venezia) – “Negli ultimi anni nella provincia di Venezia sono stati fatti passi da gigante ed il merito è degli atleti ma anche dalle loro società e dei dirigenti che hanno proseguito il lavoro con passione ed impegno certosino”.

 

 

Banner dentro Notizia Assos
Banner Dentro Notizia - LARM
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia INBICI TOP CHALLENGE
BANNER DENTRO NOTIZIE CosmoBike

A rilevarlo, tra gli applausi, è stato domenica mattina il presidente della Federciclismo del Veneto, Raffaele Carlesso, intervenuto all’apertura della Festa del Ciclismo Veneziano svoltasi nel teatro della Villa Belvedere di Mirano (Venezia).

La cerimonia, svoltasi nel grande clima natalizio, è stata preparata in occasione della conclusione della stagione dal Comitato Provinciale di Venezia, guidato da Gianpietro Bonato. I migliori tra i giovani ciclisti, vincitori delle varie gare su strada, pista, mountain-bike e cross, insieme ai loro dirigenti hanno ricevuto i meritati riconoscimenti. La festa, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, i consiglieri della Fci regionale, Italo Bevilacqua e Vittorino Gasparetto, il delegato del Coni di Venezia, Gino Montagnaro, l’assessore allo sport di Mirano, Cristian Zara ed i responsabili delle varie commissioni (Giuseppe Clementi, Domenico Evola, Paolo Bassanello, Giorgio Martin e Mario Da Lio) ha inteso gratificare i protagonisti del 2015 ed i vincitori delle varie classifiche.

 

 

 

Prima di consegnare i premi Bonato, che era affiancato dal vicepresidente Sandro Bettuolo e dai consiglieri Paolo Bassanello e Fabio Zanuzzi, ha letto il messaggio inviato dal Presidente della Federazione, Renato Di Rocco, con il quale è detto dispiaciuto di non poter partecipare alla Festa, si è congratulato per i risultati raggiunti ed ha quindi esortato a proseguire la strada intrapresa.

Bonato ha poi illustrato la relazione dell’annata sottolineando che le società veneziane affiliate nel 2015 sono state 67 (nelle ultime settimane se ne sono aggiunte altre sei), i tesserati sono stati 1750 e le gare organizzate 100 ed ha anticipato quelli che saranno gli obiettivi del 2016.

il presidente del Comitato Provinciale di Venezia, si è soffermato in particolare sull’importante messaggio lanciato nei giorni scorsi ai corridori più giovani dal campione e professionista veronese del Team Sky, Elia Viviani, in occasione del Bicitv Awards 2015 svoltosi a Nembro (Bergamo) con il quale ha rivolto loro un grande in bocca al lupo e li ha consigliati “a divertirsi e prendete il ciclismo come un gioco perché il momento in cui ci sarà da impegnarsi e fare sul serio arriverà più avanti”.

Momenti emozionanti sono stati vissuti quando è salita sul palco per ricevere i fiori la nonna della 22enne azzurra Chiara Pierobon, scomparsa il primo agosto scorso mentre si accingeva a partecipare alla prova di Coppa del Mondo e ai Campionati Europei.

 

A ricevere per primi i riconoscimenti sono stati lo storico Luigino Bernardi (Cicli Bernardi), l’ex professionista Fiorenzo Favero (direttore sportivo della Fausto Coppi Gazzera-Videa), Giorgio Manera (direttore di corsa) e Gloria Vallongo (la giovanissima commissaria di gara di Martellago), E’ toccato poi ai responsabili dell’Unione Ciclistica Mirano (vincitrice del Meeting Provinciale Strada), del Team Velociraptors (Meeting Provinciale Mtb), della Società Ciclistica Favaro Veneto (Campione d’Italia di cicloturismo per il nono anno consecutivo), dell’Istituto Comprensivo di Cavarzere “Dante Alighieri” (Pinocchio in Bicicletta) e dell’Uc Martellago, Gc I Molini Dolo e del Gc Campagnalupia ricevere i premi.

 

Con loro si sono avvicendate sul palco, oltre a numerosi ospiti, le promesse del ciclismo giovanile che hanno ricevuto in premio le targhe sulle quali erano riportati i ringraziamenti per i momenti importanti vissuti durante la stagione. Sono sfilati poi, tra gli applausi, uno ad uno tutti i protagonisti dei campionati italiani nonché i campioni veneti e veneziani di tutte le età e delle varie specialità.

 

fonte Francesco Coppola

 

FOTO@COPPOLA

1 CAMPIONI MOUNTAIN-BIKE
2 I CAMPIONI DELLA CRONOSQUADRE
3 I CAMPIONCINI DEL MIRANO
 

BANNER DENTRO NOTIZIE CosmoBike
Banner dentro Notizia INBICI TOP CHALLENGE
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
Banner Dentro Notizia - LARM

Ti potrebbero Interessare

GIRO DI COMMENTI – ONORE A DUMOULIN, L’UNICO CHE NON E’ SALITO SULLE MONTAGNE RUSSE

CondividiTom Dumoulin chiude in seconda posizione il Giro d’Italia, con 46” di distacco dal vincitore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *