Sfondo Assos
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO ASSOS
Assos Top
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > FOCUS SUL PRODOTTO: BRIKO VENTUS E SUPERLEGGERO

FOCUS SUL PRODOTTO: BRIKO VENTUS E SUPERLEGGERO

L’accoppiata “casco e occhiali” sintetizza il meglio della tecnologia Briko a prezzi molto allettanti. Il casco impiega l’innovativo sistema di assorbimento degli urti, gli occhiali hanno un design minimal e un peso piuma

 

Sgomberate la vostra testa dall’idea che i moderni caschi aerodinamici siano inutilizzabili  d’estate perché non lasciano passare l’aria. O almeno sgomberatela se vedete e provate l’offerta d’alta gamma della Briko.

Al vertice della collezione della linea caschi dell’azienda lombarda c’è infatti il Gass, cioè il casco aero che i pro dalla Bardiani-Csf, cioè il team sponsorizzato da Briko, utilizzano tutto l’anno, sia nelle giornate fredde che con il caldo torrido. A seguire c’è proprio il Ventus che, a livello tecnologico, ha poco da invidiare al primo della classe e che propone una calotta dalla morfologia molto simile, con un profilo filante e compatto ma con ampie feritoie che consentono di veicolare l’aria all’interno.

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

In particolare, nella parte frontale troviamo una feritoia a forma di “U” rovesciata accoppiata ai lati a due aperture più lineari; questa architettura frontale comunica con feritoie più numerose e ampie che caratterizzano le due porzioni laterali, quella superiore e infine la parte posteriore, lì dove la teoria delle aperture caratterizza tutta la parte nucale con sei ampi “squarci” che delimitano la delicata area della nuca.

Una canalizzazione di questo tipo produce un effetto aerodinamico assimilabile al famoso effetto Venturi, ossia quel fenomeno fisico per cui tipologia e sezione del condotto in cui è obbligato a scorrere un gas (in questo caso l’aria) producono una differenza di pressione tra l’aria in entrata e l’aria in uscita tale da produrre una vera e propria spinta propulsiva. Siamo sinceri: nel nostro test è stato difficile accorgerci di questo, ma di sicuro questo casco ci ha dato subito l’impressione di avere qualcosa di estremamente filante e, allo stesso tempo, compatto sulla testa. Tutto questo con un patrimonio tecnologico invidiabile, che prima di tutto investe sul requisito più importante per un articolo come un casco: la sicurezza.

Tecnologia per la sicurezza

L’area soggetta ad impatto in caso di cadute in bicicletta è quella delle tempie, che tra l’altro è anche la porzione della testa meno protetta dalla calotta cranica. Non a caso è proprio in corrispondenza di questa parte che il reparto ricerca e sviluppo Briko ha deciso di posizionare il suo sistema protettivo proprietario utilizzato sui caschi di alta gamma. Neanche a dirlo, il sistema si chiama Protetto System e si presenta sotto forma di due aree ad alto assorbimento degli urti posizionate nella parte interna della calotta.

Le aree hanno una forma riconducibile ad un triangolo e, al loro interno, alloggiano il Perfusion Shock Absorber, un materiale in grado di attutire e distribuire al meglio la forza d’urto di un eventuale impatto. Inoltre, la tecnologia Protetto System viene accoppiata al sistema Fluid, che si ispira alla funzione esercitata nel corpo umano dal liquido cerebrospinale: esattamente come questo il Fluid esercita una protezione del cranio agendo tramite la matrice dei cinque Pods arancio fluo con struttura a “croce greca” che interfacciano la calotta del casco e la calotta cranica. I cinque Pods rappresentano non solo una protezione supplementare di protezione per il cranio, ma consentono di ridurre la forza d’urto lineare e quella rotazionale fino al 39 per cento, “traslando” letteralmente il colpo.

Il tasso di sicurezza del Ventus si completa poi con la finitura posteriore riflettente, che aumenta la visibilità quando la luce del giorno diminuisce. Infine il sistema di regolazione: l’adattamento fine delle due misure disponibili, M e L, è assicurato da una regolazione micrometrica effettuabile sia in senso verticale che laterale.

 

Il casco Ventus, la scheda tecnica

Materiale calotta: Eps

Tecnologia di costruzione: In Moulding Full

Fori di areazione: 22

Regolazione perimetrale: rotella Roll Fit X-Light con gestione laterale e verticale a tre step

Colori disponibili: Black Orange-Fluo

Taglie disponibili: M (53-58 cm), L (58-63 cm)

Certificazioni di sicurezza: CE EN 1078, Cpsc

Peso rilevato: 375 grammi

Imbottitura interna: con trattamento antibatterico Polygiene Stay Fresh

Prezzo indicativo al pubblico: 150 euro

Note: Disponibile anche in versione standard, senza Pods, a 120 euro

Gli occhiali Superleggero

Gli occhiali Superleggero rappresentano l’accessorio perfettamente complementare al casco Ventus e questo non solo per l’accostamento ottimale garantito a livello cromatico.

Oltre a questa sgargiante Fluo Orange-Yellow il Superleggero è proposto in altre sei finiture e in tutti i casi la sagoma superiore dell’occhiale si accoppia perfettamente con il margine inferiore del casco, così come le astine si adattano perfettamente al perimetro laterale del Ventus. Con quest’ultimo il Superleggero condivide anche l’appartenenza a un livello qualitativo di altissima gamma: stiamo infatti parlando di uno degli occhiali di punta della Briko e, come suggerisce il nome, si caratterizza per un design minimal e una struttura essenziale, che riducono il peso a soli 21 grammi.

“Design minimalista progettato attorno alla prestazione” recita il claim con cui Briko promuove questo suo modello. Effettivamente, per un corridore ciclista non c’è niente di meglio di un occhiale leggero, che quasi si dimentica di indossare, per ottenere il massimo della performance e per ridurre al minimo la sensazione di ingombro che talvolta alcuni occhiali più pesanti procurano, in particolare sul dorso del naso. Con il Superleggero questo rischio non esiste.

L’ergonomia è tra l’altro corredata dalle qualità anallergiche delle tre parti destinate al contatto con la pelle, appunto il nasello e i due terminali, che sono realizzati in materiale morbido Megol.

Lente frameless

Alla base della leggerezza del Superleggero c’è soprattutto la sua struttura frameless, cioè priva della classica montatura che perimetra le lenti, che invece in questo caso sono rappresentate da una monolente che sorregge e tutto l’occhiale. La lente è realizzata in policarbonato ed è intercambiabile, ha una base di curvatura 7 sagomata in modo da non interferire con i lineamenti del volto e assicurare una visione perfetta su tutto il campo visivo, sia in prospettiva periferica totale, sia longitudinalmente, sia verticale. Come è logico aspettarsi da un occhiale di questo livello, la protezione dai raggi UV è completa. La lente si sostituisce rapidamente, con un sistema di fissaggio e smontaggio intuitivo e veloce, sviluppato assieme ai professionisti del team Bardiani-CSF, che questo occhiale lo utilizzano correntemente assieme ad altri modelli forniti loro dallo sponsor Briko.

Aggiungiamo inoltre che, in caso di caduta o di impatto, le aste si sganciano per garantire un tasso di sicurezza ancora maggiore. Nella dotazione di serie il Superleggero è fornito di due lenti: quella specchiata chiamata Silver, appartenente alla categoria 3 di filtraggio della luce e adatta per condizioni di elevata visibilità.

Presente inoltre la lente chiamata Pink, di categoria 1, ideale per la penombra o per condizioni di scarsa illuminazione.

La scheda

Lente: base 7

Materiale lente: policarbonato

Materiale astine: Grilamid TR90 ad alta resistenza

Nasello e terminali: in Megol, anallergici, nasello regolabile

Peso rilevato: 21 grammi

Colori disponibili: Shiny Fluo Orange Yellow, Shiny White, Matt black, White/black, White/Red, Yellow Flow.

Lenti in dotazione: Silver, cat 3, Pink cat. 1

Prezzo indicativo al pubblico: a partire da 139,90 euro.

Note: disponibile anche nella versione Superleggero XL, di maggiore larghezza, per visi più grandi

 

Contatti: Briko, www.briko.com

 

a cura di Maurizio Coccia Copyright © INBICI MAGAZINE

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

CICLISMO VENETO: SABATO 15 DICEMBRE A SCORZÈ SARANNO PREMIATI I PROTAGONISTI DELLA STAGIONE 2018

Tre medaglie conquistate ai Campionati Mondiali (2 d’argento e 1 di bronzo); 16 a quelli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *