SFONDO ASSOS Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKE
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > FRANCO ALDO BERTAGNOLLI: “QUESTA TERRA È PIÙ BELLA SE LA SCOPRI SUI PEDALI”
Franco Aldo Bertagnolli - presidente dell'APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

FRANCO ALDO BERTAGNOLLI: “QUESTA TERRA È PIÙ BELLA SE LA SCOPRI SUI PEDALI”

Condividi

Il presidente dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi: “Cicloturismo in costante crescita. In futuro è necessario puntarci con sempre più convinzione”

 

“Il nostro obiettivo è promuovere il territorio a 360°, il turismo sportivo ha un ruolo da protagonista in Trentino e dobbiamo puntarci con sempre più convinzione. Oggi il ciclismo è lo sport più commercializzato sui mercati d’intermediazione internazionale del turismo verso l’Italia, coprendo ben il 35% del totale.

Il cicloturismo genera in Europa un indotto di oltre 40 miliardi di euro, con 2 milioni di viaggi e 20 milioni di pernottamenti, secondo le rilevazioni dell’Enit. In Italia ha un valore potenziale di 3,2 miliardi di euro e sta crescendo ad un ritmo costante.

Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Benché la vacanza in bicicletta sia una pratica diffusa soprattutto nell’area di lingua tedesca, incomincia a trovare i primi interessanti riscontri anche tra i turisti italiani. Varie regioni si stanno attrezzando per rispondere alle esigenze di questo target di vacanzieri ed il Trentino è il prima linea in questo senso”. L’analisi puntuale è di Franco Aldo Bertagnolli, presidente dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, il professionista più indicato per scattare una foto credibile ed aggiornata sul cicloturismo “made in Trentino”.

“Qui – spiega – abbiamo una rete di piste ciclabili e di percorsi attrezzati e dedicati ai ciclisti di oltre 500km. Questa rete di ciclabili, inizialmente pensata per le esigenze di mobilità e la promozione di un’attività fisica da parte dei residenti, arricchisce la nostra offerta turistica, rispondendo alle esigenze di quei turisti che vogliono pedalare in sicurezza al di fuori di strade caratterizzate da traffico promiscuo. A mio avviso il cicloturismo è destinato ad aumentare costantemente in futuro e la nostra terra offre le condizioni ideali per questo filone vacanziero. In Trentino, infatti, c’è anche un’offerta enogastronomica di qualità, molto apprezzata dal ciclo-turista che abbina spesso il piacere del buon cibo o di un buon bicchiere ai momenti di relax”.

Ma qual è il profilo-tipo del cicloturista che viene in Trentino? “Noi – spiega Bertagnolli – riscontriamo diverse tipologie. Da una parte ci sono i cosiddetti cicloturisti, cioè coloro che trascorrono la loro vacanza in bicicletta, preferibilmente con una modalità di tipo itinerante, spostandosi di tappa in tappa fino alla meta finale. Una larga maggioranza è poi composta da turisti che hanno scelto di trascorrere in Trentino la propria vacanza e che utilizzano la bicicletta con intensità diverse. Si fermano mediamente in Trentino tra le cinque e le nove notti e spendono in media circa 60/80 euro al giorno e si tratta in prevalenza, per circa i due terzi, di ospiti stranieri, provenienti per lo più da Paesi di lingua tedesca, Germania in primis e dall’Olanda”.

Che cosa rappresenta all’interno della vostra offerta turistica una manifestazione come La Leggendaria  Charly Gaul? “La manifestazione è diventata negli anni sempre più importante – prosegue il presidente dell’APT – e il merito è anche di un patrimonio paesaggistico non riproducibile e dal valore straordinario. Il miglior modo di visitare la nostra terra è la bicicletta. Sui pedali, infatti, si possono cogliere sfumature e particolari che andrebbero persi con mezzi più veloci, si può recuperare una dimensione lenta di fruizione del territorio, una dimensione sostenibile ed ecologica”. Un evento che può ancora crescere? Bertagnolli è convinto di sì: “Determinante in futuro sarà estendere le stagionalità con strategie di internazionalizzazione, commercializzazione e fidelizzazione dei clienti, cercando di aumentare la spesa media del turista. In questo senso manifestazioni come La Leggendaria Charly Gaul sono un ottimo strumento di promozione, possono aiutarci ad aumentare l’appeal di questo importante segmento che in futuro è destinato ad aumentare e sul quale punteremo sempre con più decisione”.

 

 

A cura della Redazione

SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

GLI ULTIMI GIORNI DI VITA DI PANTANI SARANNO RACCONTATI IN UN FILM

CondividiNel 2019, gli ultimi giorni di vita del Pirata saranno raccontati in un film a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *