SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO ASSOS
Sfondo Assos
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
TOP Shimano
giro-19-jpg

GIRO


Il Giro d’Italia di Alexey Tsatevich si è concluso con la cronometro del Chianti.

 

Il corridore russo della Katusha, infatti, ha sfruttato a lungo la scia di altri concorrenti, manovra vietata nelle prove a cronometro, ed era stato inizialmente multato dall’Uci con una penalizzazione in denaro e tempo. Come si legge in un comunicato apparso sul sito della squadra, però, la sanzione è parsa troppo leggera al team che ha deciso di estrometterlo dalla corsa.

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Queste le parole del team manager Dmitry Konyshev: “In primo luogo voglio scusarmi a nome di tutto il Team Katusha per il comportamento tenuto da Alexey Tsatevich durante la cronometro. Il modo in cui ha corso è stato totalmente inaccettabile. Per prima cosa ha infranto una regola precisa, conosciuta da tutti i corridori professionisti. Poi ha anche mostrato una grande mancanza di rispetto per i suoi rivali, i corridori che lo avevano ripreso sul percorso. Per di più ha ignorato il piano di squadra per la giornata, presentati e richiesti dai direttori sportivi. Il suo comportamento ha un impatto grande e negativo sul ciclismo in generale e sul Team Katusha in particolare. Accettare la penalità inflitta dai commissari per noi non era abbastanza. Abbiamo dovuto prendere misure più severe. Non è facile iniziare la seconda giornata di corsa con solo 8 corridori, ma sono convinto che abbiamo preso la giusta decisione”.

 

fonte oasport.it  (gianluca.santo@oasport.it)

Schermata
     

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ti potrebbero Interessare

10 DOMANDE A…ALESSANDRO TONELLI: “SOGNANDO IL LOMBARDIA”

Nel 2018 ha ottenuto la sua prima vittoria da professionista. Oggi, alla sua quinta stagione, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *