SFONDO ASSOS
GSG CUSTOM BANNER TOP
GSG SCONTO BANNER TOP
GSG SAMMER PROMOTION BANNER TOP
Home > G News > GIRO 2020, ALLA SCOPERTA DELLE 22 SQUADRE AL VIA
Giro d'Italia 2020 Presentation - Milano - 24/10/2019 - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2019

GIRO 2020, ALLA SCOPERTA DELLE 22 SQUADRE AL VIA

Giornalista Sportivo, esperto di ciclismo professionistico e inviato speciale per Inbici Magazine


Mancano poco meno di cinque mesi al via del Giro d’Italia 2020. Dopo che sono state annunciate le 3 WildCard si conoscono quindi le 22 squadre che si presenteranno ai nastri di partenza il 9 maggio a Budapest. Molti dei capitani hanno già annunciato la loro eventuale partecipazione e di conseguenza anche i gregari al loro fianco. Proviamo quindi ad ipotizzare quelle che saranno le varie selezioni delle squadre.

AG2R LA MONDIALE

La grande sorpresa nella formazione francese è la scelta di Romain Bardet di partecipare per la prima volta al Giro. Lo scalatore transalpino è reduce da un 2019 deludente, ma andrà tenuto in grande considerazione in ottica vittoria finale visto che parliamo di un corridore che è riuscito per due volte a salire sul podio del Tour. Al suo fianco ci sarà una squadra solida a partire dai confermati Axel Domont e Ben Gastauer. Da capire gli altri uomini al via anche se comunque saranno tutti corridori al servizio del capitano.

GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
DIPA ABBIGLIAMENTO NERO BANNER BLOG
Banner archivio Blog - Shimano

ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC

La Androni si presenterà al via del Giro con una formazione come da tradizione votata all’attacco. Quasi certa sembra la presenza fra gli otto corridori di Francesco Gavazzi e Manuel Belletti, uomini importanti anche per via della loro esperienza. Per il resto dei corridori molto dipenderà dall’andamento della stagione anche se sembra difficile che corridori come Luca Pacioni ed i colombiani Miguel Eduardo Florez, Daniel Muñoz e Jhonatan Restrepo non siano al via. Nei mesi scorsi si è parlato inoltre della possibilità che la squadra in vista del Giro aggiunga al roster dei corridori ungheresi, ma al momento non ci sono conferme a riguardo.

ASTANA

Dopo quattro anni Jakob Fuglsang torna al Giro d’Italia. In quell’occasione il danese chiuse la corsa al dodicesimo posto lavorando per Vincenzo Nibali, ma in questo 2020 le sue ambizioni sono ovviamente molto più elevate. A conferma di ciò al suo fianco ci sarà una squadra molto solida al suo fianco con i fratelli Gorka ed Ion Izagirre. Al via dovrebbero esserci anche altri due corridori spagnoli come Alex Aranburu ed Oscar Rodriguez, entrambi alla loro prima stagione nel WorldTour. Probabile anche la presenza di Aleksandr Vlasov mentre ad oggi c’è giustamente maggiore incertezza per quanto riguarda gli ultimi due posti a disposizione con uno dei due riservato magari ad un corridore kazako mentre l’altro potrebbe esser assegnato a Davide Martinelli, Fabio Felline o Manuele Boaro, i tre italiani presenti in squadra.

BAHRAIN – MERIDA

Con Landa al Tour l’attenzione della squadra araba al prossimo Giro sarà rivolta alla conquista delle tappe. Proprio per questo gli uomini di punta saranno Sonny Colbrelli ed Enrico Battaglin che in carriera ha già vinto tre frazioni al Giro. Insieme a loro spazio a Jan Tratnik al quale si potrebbe aggiungere anche l’italiano Eros Capecchi. Pochi giorni fa inoltre Damiano Caruso ha confermato la sua partecipazione, ma con il ruolo di battitore libero senza puntare ad un piazzamento in classifica generale. Classifica dove a questo punto le ambizioni magari potrebbero ricadere su Hermann Pernsteiner che l’anno scorso ha chiuso la Vuelta in Top15.

Tre Valli Varesine 2019 – 99th Edition – Saronno – Varese – 197,8 km – 08/10/2019 – Damiano Caruso (ITA – Bahrain Merida) – photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2019

BARDIANI CSF – FAIZANE’

Giovanni Carboni ed altri sette corridori. Analizzando il roster della squadra italiana è infatti questo quello che si può dire sulla possibile formazione per la Corsa Rosa. Probabilmente insieme a Carboni poi ci sarà spazio per un velocista come Matteo Pelucchi o Marco Benfatto ed ad un corridore che ha sempre animato il Giro con delle belle fughe da lontano come Mirco Maestri. Se in condizione potrebbe esserci anche Manuel Senni, ma ad oggi sono solo ipotesi trattandosi di una squadra composta per lo più da corridori giovani che dovranno guadagnarsi il loro posto al Giro nei prossimi mesi con buone prove in gara.

BORA – HANSGROHE

Squadra praticamente definitiva per la formazione tedesca in vista del Giro. Tutti gli occhi saranno ovviamente su Peter Sagan che farà il suo esordio nella Corsa Rosa. L’ex Campione del Mondo e non solo visto che per le volate ci sarà anche Pascal Ackermann che l’anno scorso vinse la maglia ciclamino. Due punte anche in ottica classifica generale con l’austriaco Patrick Konrad, settimo due anni fa, e Rafal Majka che potrebbero ambire ad un piazzamento nella Top10. Confermata poi la presenza di Maciej Bodnar, Pawel Poljanski ed il tedesco Maximilian Schachmann mentre c’è maggiore incertezza sull’ultimo posto a disposizione che potrebbe magari andare ad Oscar Gatto, Cesare Benedetti o il giovane Matteo Fabbro.

CCC TEAM

Ilnur Zakarin prova a ritornare sui suoi fasti. Il russo sarà infatti l’uomo di punta della CCC per la Corsa Rosa dove nel 2017 si piazzò al settimo posto. Insieme a lui confermata la presenza di Fausto Masnada, vincitore di una tappa l’anno scorso, e di Francisco Ventoso che potrebbe esser un corridore fondamentale per pilotare Jakub Mareczko negli sprint. Incerta invece la posizione di Matteo Trentin che deve ancora scegliere fra Giro e Tour, mentre una maglia potrebbe andare al giovanissimo ungherese Attila Valter visto la partenza da Budapest.

COFIDIS

La scelta di Elia Viviani di inserire anche il Giro nel suo programma cambia le ambizioni della Cofidis per la Corsa Rosa. Il Campione Europeo sarà uno dei grandi protagonisti per gli sprint e potrà contare probabilmente su una squadra di qualità al suo fianco. Difficile pensare a questo punto che insieme a Viviani non ci sia spazio per Simone Consonni e Fabio Sabatini che sono gli uomini di fiducia del velocista veneto. Confermata anche la presenza di Jesus Herrada che punterà a lasciare il segno in qualche tappa.

DECEUNICK – QUICKSTEP

Mancano ancora diversi mesi al Giro d’Italia, ma le scelte nella formazione belga sembrano già fatte. Tutti gli occhi saranno ovviamente su Remco Evenepoel che farà il suo esordio in un Grande Giro. Forse un po’ troppo presto per aspettarsi qualcosa dal belga in classifica, ma da uno come Evenepoel ormai non ci si può sorprendere di nulla. Nelle volate invece l’attenzione sarà rivolta su Fabio Jakobsen, che l’anno scorso all’esordio alla Vuelta vinse due tappe. Presenti anche i due italiani Davide Ballerini e Mattia Cattaneo con la formazione che dovrebbe esser completata da James Knox, Iljo Keisse, Florian Senechal e Mikkel Frolich Honore.

2019 UEC Road European Championships Alkmaar – Men Elite TT 22,4 km – 08/08/2019 – Remco Evenepoel (BEL – Deceuninck – Quick Step) – photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2019

EF PRO CYCLING

Tre uomini alla ricerca di un piazzamento nella classifica generale per la formazione americana. La scelta della squadra è infatti quella di portare Tanel Kangert, Hugh Carthy e l’americano Tejay Van Garderen in ottica classifica. I tre non sono sicuramente corridori vincenti, ma se riusciranno ad evitare cadute o altri problemi potrebbero lottare per un risultato nella Top10. Nelle volate si punterà su Kristoffer Halvorsen al suo esordio in un Grande Giro. Ancora incerta invece la partecipazione di Alberto Bettiol che deve ancora scegliere fra Giro e Tour.

GROUPAMA – FDJ

Se l’attenzione al Tour sarà rivolta alla classifica generale al Giro la squadra francese invece punterà sulle volate e le vittorie di tappa. Il capitano designato sarà Arnaud Démare che in carriera ha già vinto nella Corsa Rosa e centrato diversi piazzamenti. Al suo fianco ci saranno quindi i suoi uomini di fiducia a partire da Jacopo Guarnieri e Ramon Sinkeldam, passando poi per Ignatas Konovalovas. A completare la selezione ci potrebbe esser poi qualche giovane all’esordio in un Grande Giro.

ISRAEL STARTUP – NATION

Davide Cimolai sarà l’uomo di punta della Israel per il Giro. L’italiano sarà uno dei velocisti da seguire con grande attenzione negli arrivi a ranghi compatti potendo contare anche sul supporto di Hugo Hofstetter negli sprint. Certa poi la presenza di Alex Dowsett, Travis McCabe e James Piccoli con la selezione che vedrà quasi certamente almeno anche un corridore israeliano al via.

LOTTO SOUDAL

Gli uomini di punta si sdoppiano. È questa la scelta della Lotto Soudal in vista del Giro visto che Caleb Ewan, Tim Wellens e Thomas De Gendt parteciperanno alla Corsa Rosa per poi correre anche il Tour. In ottica classifica generale invece l’attenzione sarà rivolta su Carl Fredrik Hagen dopo la sorprendente Vuelta dell’anno scorso. Da non escludere poi la presenza di Adam Hansen che dal 2012 ha sempre partecipato alla corsa.

MITCHLETON – SCOTT

Simon Yates ed altri sette. La squadra australiana ad oggi ha infatti deciso solo quello che sarà il suo capitano in vista del Giro. Il britannico vorrà sicuramente riscattarsi dopo un 2019 molto deludente e sarà uno dei grandi favoriti per la vittoria finale. Insieme a lui ci sarà una squadra forte pronta a supportarlo in salita anche se è ancora presto per capire quelli che saranno gli altri corridori scelti.

Tour de France 2019 – 106th Edition – 15th stage Limoux – Foix 185 km – 21/07/2019 – Simon Yates (GBR – Mitchelton – Scott) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2019

MOVISTAR

Con i tre capitani al via del Tour la Movistar si presenterà al via del Giro con una formazione votata all’attacco. Probabilmente al via ci sarà un corridore come Carlos Betancur o magari Dario Cataldo che potrebbero lottare per un piazzamento nella Top15. Ci potrebbe poi esser spazio per l’altro italiano Davide Villella in una formazione che sarà sicuramente ricca di vari giovani da far crescere.

NTT PRO CYCLING

Occasione d’oro per Domenico Pozzovivo. Dopo aver corso il Giro dell’anno scorso come gregario il lucano avrà forse l’ultima occasione in carriera per lottare per un buon risultato in classifica generale alla Corsa Rosa. Chiaramente bisognerà vedere quella che sarà la sua condizione dopo il brutto incidente dell’anno scorso, ma sulla carta potrebbe lottare per la Top10. Nelle volate potrebbe esserci spazio per Giacomo Nizzolo o Ryan Gibbons. Confermata la partecipazione di Victor Campenaerts mentre c’è maggiore incertezza per gli altri corridori al via tra i quali magari ci potrebbero essere anche gli italiani Samuele Battistella e Matteo Sobrero.

TEAM INEOS

Richard Carapaz proverà a centrare il bis al Giro. Il neo acquisto del Team Ineos sarà l’uomo di punta della squadra britannica nella Corsa Rosa e proverà in tutti i modi a replicare il risultato dell’anno scorso. Al suo fianco ci sarà sicuramente una squadra di qualità a partire dagli altri due certi del posto Rohan Dennis e Tao Geoghegan Hart, corridori che in altre squadre partirebbero come capitani. Fra i corridori al via ci potrebbe essere anche Filippo Ganna visto che il Giro potrebbe esser il percorso di avvicinamento ideale per i Giochi Olimpici dove sarà uno dei protagonisti in pista.

TEAM JUMBO – VISMA

La squadra olandese ha già scelto i corridori che saranno al via del Giro. Per le volate l’attenzione sarà rivolta su Dylan Groenewegen, mentre George Bennett proverà a centrare un buon piazzamento in classifica generale de lottare magari per la Top10 finale. Insieme a loro spazio a Koen Bouwman, Amund Jansen, Mike Teunissen, maglia gialla allo scorso Tour de France per due giorni, Antwan Tolhoek, Lennard Hofstede e l’esperto tedesco Paul Martens.

TEAM SUNWEB

L’uomo di punta della formazione olandese sarà Wilco Kelderman. Lo scalatore neerlandese proverà a centrare un piazzamento nei primi 10 dopo esserci già riuscito nel 2014 quando chiuse la corsa al settimo posto. Certo della partecipazione alla Jasha Sutterlin che potrebbe far molto bene nella cronometro conclusiva. Al via poi ci saranno tanti giovani fra i quali magari anche l’italiano Alberto Dainese al suo primo anno fra i professionisti.

TREK – SEGAFREDO

Vincenzo Nibali andrà alla caccia del suo terzo Giro d’Italia. Il siciliano dopo aver sfiorato la vittoria l’anno scorso ci riproverà anche in questo 2020. Al suo fianco una nutrita schiera di corridori italiani a partire da Giulio Ciccone e Gianluca Brambilla, passando poi per Antonio Nibali e Nicola Conci. Al via del Giro ci sarà anche Kenny Elissonde mentre le altre due maglie sono ancora incerte.

A&J Sport Party and Miss Ciclismo 2019 – Erbusco – 29/11/2019 – Vincenzo Nibali (ITA – Bahrain Merida) – Giulio Ciccone (ITA – Trek – Segafredo) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2019

UAE TEAM EMIRATES

Occasione d’oro per Davide Formolo al Giro. Il campione nazionale italiano sarà infatti il capitano della UAE Team Emirates per la Corsa Rosa. Al suo fianco una squadra di qualità pronta a supportarlo in salita con corridori come David De La Cruz, Joe Dombrowski. Presente anche Diego Ulissi che andrà alla caccia di qualche frazione collinare, mentre nelle volate l’attenzione sarà rivolta su Alexander Kristoff. Le altre tre maglie sono ancora incerte con la probabile presenza di un corridore in grado di aiutare Kristoff negli sprint e magari Valerio Conti e Jan Polanc dopo l’ottimo Giro dell’anno scorso.

VINI ZABU’ – KTM

Giovanni Visconti sarà ovviamente il faro della squadra Professional al prossimo Giro. Probabile che al suo fianco ci siano corridori esperti come Marco Frapporti, atteso protagonista nelle fughe, Edoardo Zardini, Francesco Manuel Bongiorno e Matteo Busato, tornato alla corte di Scinto dopo un anno in Androni. Altro corridore che sa già cosa vuol dire correre il Giro è sicuramente Andrea Garosio, mentre al debutto ci potrebbe esser Umberto Marengo che dovrebbe esser l’uomo di punta per le volate.

A cura di Riccardo Zucchi per InBici Magazine

Condividi:

Giornalista Sportivo, esperto di ciclismo professionistico e inviato speciale per Inbici Magazine

BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
DIPA ABBIGLIAMENTO NERO BANNER BLOG
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE
Banner archivio Blog - Shimano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *