SFONDO ASSOS Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKE
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > GIRO CICLISTICO AMATORIALE D’ITALIA, OTTO GIORNI DI DIVERTIMENTO PURO
Nell’ultima tappa gli atleti affronteranno il Passo del Tonale

GIRO CICLISTICO AMATORIALE D’ITALIA, OTTO GIORNI DI DIVERTIMENTO PURO

Condividi

 

Otto giorni di puro divertimento in bicicletta. Questo è il Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia, appuntamento che si articola dal 25 agosto all’1 settembre sotto l’egida dell’ACSI ciclismo.

Otto tappe variegate e di diversa difficoltà attendono gli amatori che parteciperanno a questa bellissima corsa. Dopo la verifica licenze, che si svolgerà il 25 agosto, il giorno seguente partirà la prima tappa a Loano; in realtà, come nella tradizione delle grandi corse a tappe, si tratta di un cronoprologo di 2 km, ideale per stilare una prima classifica.

BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

La Genova-Novi Ligure del giorno seguente sarà una tappa non particolarmente difficile dal punto di vista altimetrico, ma il GPM di terza categoria situato a Pastorana, a meno di 10 km dall’arrivo, è senza dubbio uno spauracchio per tutti coloro che puntano ad un arrivo in volata. Chi ha gambe proverà ad attaccare e a cercare di portare via un piccolo gruppo fino all’arrivo.

La Novi Ligure-Neive Borgonovo è più o meno una fotocopia del giorno precedente, ma il 28 agosto, nell’arrivo di Varzi, ci potrebbe essere qualche colpo di mano da parte degli amatori che esprimono il meglio di sè in salita.

Siamo a metà del Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia: la quinta tappa, da Varzi a Castell’Arquato, presenta il Passo del Penice, ma è posizionato dopo 20 km dalla partenza. Bisognerà fare attenzione a questo avvio in salita, anche perchè – chilometro dopo chilometro – la stanchezza inizierà a farsi sentire.

Dopo il finale da brivido della Roncoferraro-Marostica, con due GPM di terza categoria inseriti subito prima del finale al termine di una frazione completamente pianeggiante, si inizierà a salire.

Loano sede della prima tappa

 

La penultima tappa del Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia è tutta in salita, con partenza a Marostica e arrivo a Baselga di Pinè, GPM di prima categoria. La strada è tutta un lungo falsopiano a salire fino a Borgo Valsugana, dopodichè si passerà a Levico Terme e a Madrano prima della salita che taglierà le gambe a tutti.

Ma non è finita qui, perchè il giorno seguente, per l’ultima tappa, gli amatori potranno scalare il Passo del Tonale. Dopo la partenza da Giovo si transiterà per San Michele All’Adige e per Cles prima di affrontare questa lunghissima ascesa.

Otto giorni di gara, 82 volontari sul percorso e tanta passione. La prima edizione del Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia è senza dubbio molto attesa, anche perchè il comitato organizzatore sta lavorando molto bene al fine di poter allestire al meglio questa gara spettacolare con 3 camion per il trasporto transenne, due pullman per i trasferimenti, due truck per allestire i palchi di partenza e arrivo e tanto altro. 6 regioni e 13 province saranno interessate dal passaggio della carovana.

La maglia rosa è il sogno di tutti i corridori e in questa occasione anche gli amatori potranno partecipare alla lotta per la conquista di questo importante simbolo. Non mancheranno anche le altre maglie, come quella bianca di miglior giovane, la ciclamino per la classifica a punti, la verde per il vincitore della classifica dei gran premi della montagna, la maglia azzurra di leader dei traguardi volanti e la classifica a squadre. Sarà inoltre premiato il primo corridore di ogni regione e il più combattivo.

Per iscriversi e per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito  www.acsiciclismoliguria.it

a cura della redazione

SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

TREK SEGAFREDO, SCOMPARSO NEL NULLA IL DIRETTORE SPORTIVO DE JONGH

CondividiNessuno ha più notizie da stamattina del direttore sportivo della Trek Segafredo Steven De Jongh. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

// Codice AG Contatore rivista