MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
giro-dei-paesi-baschi-2-jpg

GIRO DEI PAESI BASCHI



A distanza di 4 anni  Joaquim Rodriguez (Team Katusha) è tornato a vincere al Giro dei Paesi Baschi sul traguardo di Zumarraga.

 

 

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
Shimano Banner archivio Blog

Purito ha fatto la differenza sul muro dell’Alto de la Antigua insieme a  Sergio Luis Henao Montoya  (Team Sky) e  Nairo Quintana (Movistar Team) regolando poi allo sprint i due compagni di fuga. I due colombiani hanno quindi completato un podio interamente ispanico che coincide anche con la graduatoria generale, dove il sudamericano del Team Sky precede Rodriguez e Quintana.

 

Al km 0 hanno subito attaccato quattro atleti che poi hanno preso il largo. Insieme alla coppia della Caja Rural – Seguros RGA formata da  Omar Fraile Matarranz e  Hugh Carthy si sono mossi  Sander Armee (Lotto Soudal) e  Lieuwe Westra (Astana Pro Team). L’olandese è da subito sembrato il più forte del quartetto al comando, che ha a lungo guidato senza batter ciglio mentre Fraile si impegnava a prendere i punti ai vari GPM che punteggiavano l’altimetria.

 

Ai -32 però Westra a dato un colpo decisivo staccando prima Armee e Carthy e poi anche Fraile. Il tulipano si è dunque presentato da solo ai piedi dell’Alto de la Antigua, un vero e proprio mostro con i suoi 2500 metri al 10% (e punte al 20%). Il portacolori della Astana ha superato indenne il primo passaggio in vetta, ma si è dovuto arrendere nell’anello pianeggiante che riportava i corridori ai piedi del muro.

 

Si è dunque giunti alla resa dei conti. La Movistar, protagonista in testa al plotone per l’intera giornata, ha aperto splendidamente la strada a  Nairo Quintana. L’ultima maglia rosa ha però subito l’affondo di  Sergio Luis Henao Montoya , tornato in splendida forma dopo un anno difficile lontano dalle corse. Il colombiano della Movistar ha poi reagito portandosi dietro  Joaquim Rodriguez e lasciando sul posto tutti gli altri compreso l’iridato  Michal Kwiatkowski, pimpante fino a quel momento.

 

Nonostante qualche screzio il trio di attaccanti ha difeso nei 3 km di discesa finale l’esiguo margine conquistato in salita, arrivando così a giocarsi la vittoria allo sprint. Henao ha provato senza successo a partire lungo venendo risucchiato dalla rimonta di Purito, mentre Quintana neppure ha provato a prendersi l’alloro. Dietro, a 7”, Kwiato ha vinto la volata dei battuti prendendosi un amaro quarto posto.

 

Domani si partirà per la tappa più dura di questa Itzulia 2015 con l’arrivo sull’Alto de Arrate: si preannuncia un’altra giornata spumeggiante grazie ai percorsi sempre spettacolari del Giro dei Paesi Baschi.

 

Fonte www.direttaciclismo.it

Matteo Pierucci

8751
     

Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *