SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
giro-del-delfinato-2015-2-jpg
GIRO DEL DELFINATO 2015 2

GIRO DEL DELFINATO 2015



 

Impressionante superiorità di Nacer Bouhanni che si è aggiudicato nettamente la seconda tappa del Giro del Delfinato 2015.

 

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

Una volata stupenda quella messa a segno dal 24enne francese che ha regolato di due biciclette un buon Samuel Dumoulin (Ag2r La Mondiale) e Sacha Modolo (Lampre-Merida) a cui è mancato lo spunto necessario per poter competere con il forte sprinter della Cofidis. Nessun problema per Peter Kennagh (Sky) tenuto lontano dalle cadute dalla sua squadra permettendogli di prolungare la sua leadership conservando due secondi di vantaggio su Modolo e Bouhanni.

 

Pronti-via tre ciclisti escono dal gruppo raccogliendo subito il benestare delle squadre intenzionate a far la tappa, questi i loro nomi: Arnaud Courteille (FDJ), Perrig Quemeneur (Europcar) e la maglia a pois Daniel Teklehaimanot (MTN-Qhubeka). Nella prima parte di gara, decisamente mossa, il trio di testa riesce ad accumulare tanti minuti arrivando ad ottenere un vantaggio massimo di 6’55”, ma a quel punto sono Lampre-Merida, Cofidis e Giant-Alpecin le squadre che decidono di portarsi in avanti nel tentativo di colmare il gap. Modolo, Bouhanni e Mezgec non vogliono buttare un’altra occasione, cosa accaduta ieri, e mettono alla frusta alcuni dei propri uomini bravi nel riuscire in pochi chilometri a diminuire il divario.

Tra una caduta e l’altra, da segnalare l’incidenti di Vanotti, Keldermann e Boeckmans, con Joaquim Rodriguez attardato, ma bravo a rientrare, i fuggitivi accarezzano il sogno di potersi aggiudicare la tappa quando, a 15 chilometri dalla conclusione, il loro margine è ancora di 1’30”. Il vento laterale non facilita però il loro compito e così vengono riassorbiti a soli 3500 metri dalla conclusione, quando le squadre dei velocisti iniziano a preparare i loro treni. Nell’ultimo chilometro nessuna squadra riesce a lanciare al meglio il proprio capitano e così Nacer Bouhanni (Cofidis) ha la possibilità di far valere la propria esplosività, per gli altri solo le briciole.

 

ORDINE D’ARRIVO

1    162    * Nacer BOUHANNI        COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS    04:23:46

2    43    Samuel DUMOULIN        AG2R LA MONDIALE    00:00:00

3    143    Sacha MODOLO        LAMPRE – MERIDA    00:00:00

4    191    Edvald BOASSON HAGEN        MTN-QHUBEKA    00:00:00

5    87    Alexei TCATEVICH        TEAM KATUSHA    00:00:00

6    137    Jonas VAN GENECHTEN        IAM CYCLING    00:00:00

7    53    Jens KEUKELEIRE        ORICA GREENEDGE    00:00:00

8    7    Ramunas NAVARDAUSKAS        TEAM CANNONDALE-GARMIN    00:00:00

9    154    Yannick MARTINEZ        TEAM EUROPCAR    00:00:00

10    186    Luka MEZGEC        TEAM GIANT-ALPECIN    00:00:00

 

CLASSIFICA GENERALE

1    14    Peter KENNAUGH        TEAM SKY    07:30:27

2    143    Sacha MODOLO        LAMPRE – MERIDA    00:00:02

3    162    * Nacer BOUHANNI        COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS    00:00:02

4    43    Samuel DUMOULIN        AG2R LA MONDIALE    00:00:06

5    191    Edvald BOASSON HAGEN        MTN-QHUBEKA    00:00:08

6    62    * Tiesj BENOOT        LOTTO-SOUDAL    00:00:12

7    154    Yannick MARTINEZ        TEAM EUROPCAR    00:00:12

8    124    * Jay MC CARTHY        TINKOFF-SAXO    00:00:12

9    7    Ramunas NAVARDAUSKAS        TEAM CANNONDALE-GARMIN    00:00:12

10    101    * Julian ALAPHILIPPE        ETIXX-QUICK STEP    00:00:12

 

Fonte SpazioCiclismo

Mattia De Pasquale

Immagine
     

INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *