SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 3 TOP BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Home > riviste-inbici-archivio > STRADA > GIRO DEL DELFINATO 2020, VAN AERT INARRESTABILE
foto facebook Critérium du Dauphiné

GIRO DEL DELFINATO 2020, VAN AERT INARRESTABILE


E’ sempre Wout Van Aert. Prosegue il momento d’oro del fuoriclasse della Jumbo – Visma che conquista la prima tappa del Giro del Delfinato.

Shimano Banner archivio Blog
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE

Ben pilotato dai suoi compagni di squadra, il belga non ha avuto problemi sul traguardo in leggera salita di Saint Christo en Jarez, regolando un drappello di una cinquantina di corridori selezionatosi lungo le asperità del percorso. Secondo posto per un pimpante Daryl Impey (Mitchelton – Scott), sempre a proprio agio in questi finali, con Egan Bernal (Team INEOS) che ha chiuso terzo davanti ad Alejandro Valverde (Movistar).
Con questo successo Van Aert si prende anche la prima maglia di leader della corsa francese.

Criterium du Dauphine 2020 – 72nd Edition – Clermont-Ferrand – Saint-Christo-en-Jarez 218,5 km – 12/08/2020 – Wout Van Aert (BEL – Team Jumbo – Visma) – photo Vincent Kalut/PN/BettiniPhoto©2020



Protagonisti di giornata Michael Schar (CCC Sprandi), Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), Quinten Hermans (Circus-Wanty Gobert), Brent van Moer (Lotto Soudal) e Tom-Jelte Slagter (B&B hotel – Vital Concept) in fuga fin dalle prime battute. Con il passare dei chilometri il drappello si assottiglia e l’ultimo a cedere è lo svizzero Schar, raggiunto a poco meno di 30 dall’arrivo.
Rintuzzato il contrattacco di Remi Cavagna (Deceuninck – QuickStep), il gruppo si presenta compatto ai piedi dell’ultimo Gran Premio della Montagna, il Col de la Gachet. Qui è la Jumbo – Visma a controllare la situazione, con un ritmo elevato che screma il gruppo. Tra gli staccati anche Chris Froome (Team Ineos). Poco prima del GPM Rigoberto Uran (EF Education First) tenta una sortita solitaria, ma un attento Tom Dumoulin chiude.
Si arriva così tutti assieme ai piedi dello strappo finale, dove Van Aert mette in mostra nuovamente la sua gamba straripante, lasciando agli avversari solo la possibilità di giocarsi il piazzamento.

 

a cura di Luca Pellegrini per iNBiCi magazine

NOT ONLY BIKE BANNER NEWS+DENTRO NOTIZIA
ESCALATE BANNER ARCHIVIO BLOG + DENTRO NEWS
Shimano Banner archivio Blog
ROTO BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
ALKA SPORT BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIA
BIVILLAGE BANNER BLOG + DENTRO NEWS
GSG BANNER BLOG+DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *