SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO ASSOS
Sfondo Assos
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > GIRO DEL GRAN DUCATO
giro-del-gran-ducato-jpg
GIRO DEL GRAN DUCATO

GIRO DEL GRAN DUCATO


Presentato nel Palazzo della Regione il circuito più longevo d’Italia. Otto le prove: si parte il 10 aprile da Pistoia con la “Green Fondo” agonistica di Pomarance

 

Toscana terra di ciclismo e di ciclisti. Nencini, Bartali, Ballerini… non c’è luogo al mondo che abbia visto pedalare sulle proprie strade così tanti campioni e probabilmente, per cultura e morfologia geografica, non esiste un territorio in grado di accogliere i ciclisti meglio della Toscana.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Dalle salite dell’Appennino pistoiese ai paesaggi della Maremma sono innumerevoli le location ideali per una gara o per una semplice pedalata con gli amici, apprezzando le bellezze paesaggistiche e le tipicità della regione. Da questo connubio fra natura e tradizione sportiva è nato il Giro del Gran Ducato, una delle più note manifestazioni del panorama nazionale che unisce agonismo e cicloturismo in un circuito aperto sia agli atleti veri e propri che ai semplici appassionati.

Il circuito più longevo d’Italia, che nel 2016 celebrerà la sua diciottesima edizione, si articolerà in otto prove di cui quattro a carattere agonistico e quattro cicloturistiche e potrà contare su due testimonial d’eccezione: Paolo Bettini e Mario Cipollini, due icone del ciclismo mondiale.

Nella conferenza stampa di presentazione, tenutasi al Palazzo della regione lo scorso 16 febbraio, sono state illustrate le varie tappe del calendario che prenderà il via il 10 aprile con la “Green Fondo” agonistica di Pomarance (Pi) intitolata a Paolo Bettini, mentre il 24 aprile partirà da Chiusdino (Si) Il “Grand Tour della Val di Merse” (non competitiva). La prima agonistica del mese di maggio è fissata per il giorno 8 con la “Gran Fondo della Vernaccia” di Colle Val d’Elsa (Si). Il 29 maggio gli atleti si ritroveranno sulla linea di partenza della “Gran fondo Città di Fiesole” per contendersi la vittoria sul neonato percorso delle colline fiorentine. Nel giorno della Festa della Repubblica, il 2 giugno, sarà ancora la provincia di Siena ad ospitare la “crew” degli amatori del pedale con la Gran Fondo Chianti Classic di Castelnuovo Berardenga. Tre giorni di riposo e si ripartirà da Capannori (LU) con il circuito competitivo dedicato al grandissimo Mario Cipollini. Dopo la pausa per le vacanze estive nuovo start con due tappe pensate per i cicloturisti: l’11 settembre con la prova jolly a Galluzzo (Fi) e il gran finale con la “Gran Fondo del Tartufo Bianco di San Miniato (Pi).

 

Granfondo Mario Cipollini a Capannori – Lucca ( credit foto PLAYFULL)

 

Durante il vernissage uno degli interventi più apprezzati è stato quello del Presidente del Consiglio Regionale Toscano Eugenio Giani che ha voluto ricordare lo stretto legame esistente fra questa regione e lo sport delle due ruote. “La prima gara ciclistica svoltasi in Europa è stata il 2 febbraio 1870, all’epoca in cui Firenze era capitale d’Italia, e si svolse proprio fra il capoluogo e Pistoia. Il Giro del Granducato è un’occasione in cui si fondono perfettamente l’agonismo e la consuetudine alla pratica ciclistica così diffusa nelle nostre zone”.

Altrettanto incisivo il consigliere Stefano Scaramelli, presente nella sua doppia veste di amministratore e praticante: “Ritengo che questa sia un iniziativa davvero lodevole in quanto unisce alla pratica sportiva la promozione del territorio e dell’identità toscana. Il ‘Granducato’ da un lato ravviva nei nostri territori la passione per questo sport, dall’altro contribuisce in modo straordinario alla conoscenza delle bellezze e delle tipicità della nostra regione”.

La quota d’iscrizione per tutto il circuito (prova jolly esclusa) è di 120€, mentre l’opzione che prevede le sole quattro tappe agonistiche ha un costo di 100€. Fino al 1° aprile, versando 200€, sarà possibile anche un’adesione di “solidarietà” che darà accesso alla griglia vip e la cui eccedenza rispetto alla normale quota verrà donata in beneficenza. Gli organizzatori inoltre hanno previsto la gratuità della partecipazione per i diversamente abili che intendessero partecipare alla manifestazione in qualità di cicloturisti.

Per ulteriori dettagli e per consultare il regolamento del Giro sarà sufficiente visionare la pagina : www.granfondodellavernaccia.it/file/regolamento-ggt.pdf

 

 

Grenn Fondo Paolo Bettini Pomarance – Pisa (credit foto PLAYFULL)

 

fonte Redazione iNBiCi magazine marzo 2016

1  cipollini-
2 bettini
colline-toscane
 

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

10 DOMANDE A…ALESSANDRO TONELLI: “SOGNANDO IL LOMBARDIA”

Nel 2018 ha ottenuto la sua prima vittoria da professionista. Oggi, alla sua quinta stagione, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *