SFONDO ASSOS
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > GIRO D’ITALIA 2015
giro-ditalia-2015-22-jpg

GIRO D’ITALIA 2015



Sembrava un arrivo disegnato per lui e  Philippe Gilbert (BMC Racing Team) non ha fallito: il belga ha vinto al santuario di Monte Berico di Vicenza facendo il vuoto sul muro finale. Per il campione del mondo è il secondo successo al Giro d’Italia dopo la vittoria di Anagni nel 2009.

 

Seconda piazza per la maglia rosa  Alberto Contador (Tinkoff – Saxo) che, oltre all’abbuono, ha guadagnato ulteriori secondo su un opaco  Fabio Aru (Astana Pro Team). Terza posizione per  Diego Ulissi (Lampre – Merida).

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
DIPA ABBIGLIAMENTO BANNER BLOG
BELTRAMI TSA BLOG NEWS
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE

 

La tappa è stata resa durissima da un’incessante scroscio di pioggia. Stavolta il gruppo non si è fatto anticipare dalla fuga da lontano:  Nick Van der Lijke (Team Lotto NL – Jumbo),  Kenny Elissonde (FDJ),  Patrick Gretsch (AG2R La Mondiale),  Davide Appollonio (Androni Giocattoli – Sidermec) e  Enrico Barbin (Bardiani – CSF) hanno guadagnato fino a 3 minuti ma non hanno mai impensierito le squadre interessate alla tappa.

 

Questo quintetto è stato riacciuffato ai -60, quando la pianura lasciava il posto alla salita di Castelnuovo. Qui ha tentato un attacco  Louis Vervaeke (Lotto Soudal), che ha condotto la corsa fino ai piedi di Crosara.

 

Su questo secondo GPM  Beñat Intxausti Elorriaga (Movistar Team) ha lanciato il guanto di sfida;  Alberto Contador (Tinkoff – Saxo) ha provato un primo sussulto, ma i big si sono ricompattati in un gruppo forte di non più di venti unità. L’ultimo attacco lo ha lanciato  Franco Pellizotti (Androni Giocattoli – Sidermec); l’esperto corridore friulano se n’è andato in pianura inseguito da  Tanel Kangert (Astana Pro Team).

 

Stremato dallo sforzo il Delfino di Bibione è stato staccato dall’estone sulle prime rampe della salita finale. Anche il corridore della Astana si è però arreso alla rimonta del gruppo, ed in particolare di un Gilbert irresistibile che ha di fatto vinto per distacco.

 

Fra gli uomini di classifica ha brillato ancora una volta  Alberto Contador che ha sempre tenuto la situazione sotto controllo. Decisamente sotto tono  Fabio Aru che ha sofferto ad ogni cambio di ritmo; a preoccupare, più dei 14” persi, è l’evidente calo di condizione palesato dal sardo.

 

Peccato per  Diego Ulissi (Lampre – Merida), che è stato costretto ad un lungo inseguimento per una foratura ai piedi di Castelnuovo; il livornese sembrava avere la gamba per tentare il bis, ma le fatiche della rincorsa si sono fatte sentire negli ultimi 400 metri.

 

Giornata caratterizzata anche dalle cadute: tante brevi discese hanno fatto più selezione del gruppo soprattutto a causa dell’asfalto viscido.  Simon Gerrans (Orica GreenEDGE),  Davide Formolo (Team Cannondale – Garmin),  Stef Clement (IAM Cycling) e  Francesco Gavazzi (Southeast) sono solo alcuni dei corridori finiti a terra.

 

Matteo Pierucci

www.direttaciclismo.it

Immagine
     

Banner dentro Notizia Assos
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BELTRAMI TSA BLOG NEWS
Banner archivio Blog - Shimano
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
DIPA ABBIGLIAMENTO BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *