SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO COSMOBIKE
Sfondo Assos
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > gn > GIRO ROSA – CHIARA CONSONNI: “SOGNO DI VINCERE IL FIANDRE ASSIEME A MIO FRATELLO”

GIRO ROSA – CHIARA CONSONNI: “SOGNO DI VINCERE IL FIANDRE ASSIEME A MIO FRATELLO”

 

Chiara Consonni, diciannovenne bergamasca, alla prima esperienza al Giro Rosa, ha già trovato il modo per mettersi in evidenza.

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

Un attitudine alle volate, come il fratello Simone (professionista alla UAE Team Emirates), che l’ha portata a ottenere una top ten nella seconda tappa. Chiara, portacolori del Team Valcar PBM, si mostra concentrata: “Sono contenta della mia prima esperienza al Giro Rosa. Voglio far bene e migliorare ogni anno. Il mio sogno nel cassetto, anche se so che sarà difficile da realizzare, è vincere il Fiandre nello stesso giorno di mio fratello, per salire sul medesimo podio. Sono una ciclista da classiche e cercherò di far il possibile per conquistare un successo al nord”.

Fiduciosa sul poter, un giorno, diventare una delle migliori velociste, continua parlando dei suoi inizi: “Sia io che mio fratello andiamo molto bene nelle volate, anche se Simone regge meglio sulle salite. La mia passione per la bicicletta comunque è nata grazie a lui, ho voluto emularlo. Sicuramente c’è un bel rapporto, anche di competizione, ma purtroppo, a causa degli impegni, riusciamo a vederci poco”.

Nonostante la giovane età Chiara è anche un’esperta pistard: “Continuerò sicuramente anche l’esperienza su pista perché è una specialità che mi piace e che mi ha regalato grandi soddisfazioni”.

A cura di Davide Pegurri – iNBiCi magazine

 

Condividi
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

BAHRAIN MERIDA, NEL 2019 ARRIVANO I FRENI A DISCO

Grazie a un post pubblicato sulla pagina Facebook di Valerio Agnoli, siamo riusciti a capire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *