Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS
martedì , 21 agosto 2018
Assos Top
ITALIA BIKE FESTIVAL - TOP
TOP Shimano
Home > gn > GIRO ROSA – ELENA CECCHINI: “CONTENTA DI COME HO COMINCIATO IL GIRO. ELIA SEMPRE PRONTO A SOSTENERMI”

GIRO ROSA – ELENA CECCHINI: “CONTENTA DI COME HO COMINCIATO IL GIRO. ELIA SEMPRE PRONTO A SOSTENERMI”

Condividi

 

Elena Cecchini, portacolori della Canyon Sram Racing, inizia il Giro Rosa in maniera positiva, conquistando la maglia di miglior italiana.

Durante la corsa a tappe dovrà mettersi al servizio delle compagne per la generale, Niewiadoma e Amialiusik, ma si prepara a dare il massimo come suo solito. Le parole di Elena fanno trasparire fiducia per le prossime frazioni: “Sono contenta di come è cominciato il mio Giro d’Italia. Volevamo fare un’ottima cronometro a squadre per non perdere troppo tempo anche in ottica generale e così è stato. Vestire la maglia di miglior italiana è un bel riconoscimento, spero di tenerlo per qualche tappa, poi la cederò a qualche connazionale più avvezza alle salite”.

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

 

Io e Elia – continua Elena parlando del suo compagno di vita Viviani – siamo una coppia affiatata. Durante l’anno capita spesso che ci supportiamo a vicenda. Sono contenta per la sua vittoria al campionato italiano, è stata un’emozione per me ma penso anche un bella immagine per il nostro movimento ciclistico. Con noi c’è sempre anche Attila (cagnolino mascotte della coppia) e presto lo vedrete anche con la maglia tricolore di Elia”. La riprova di questo affiatamento è stata anche la presenza di Elia Viviani alla prima tappa del Giro Rosa.

 

A cura di Davide Pegurri per iNBiCi magazine

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

POITOU CHARENTES: LA PRIMA È DI DÉMARE SU MOSCHETTI E MALUCELLI

CondividiComincia con il colpo di pedale giusto anche la quarta gara a tappe di questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *