SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO ASSOS
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > GP LA COURTINE
gp-la-courtine-1-jpg
GP LA COURTINE 1

GP LA COURTINE


Vince sempre lei. Non ce ne vogliano gli altri (e le altre) ma è un dato di fatto: tante belle prestazioni, tante corse gagliarde ma i successi più importanti arrivano da Dalia Muccioli.

 

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Nel 2013 scalatrice di Cesenatico ha conquistato il successo più prestigioso di tutto il movimento con la maglia tricolore Elite, domenica scorsa ha rotto il ghiaccio per tutti (nessuno dei nostri fra pro, dilettanti, juniores e allievi aveva ancora alzato le braccia al cielo) imponendosi nel Gp la Courtine a Les Genevez in Svizzera. Per la Muccioli si tratta anche della prima vittoria con la maglia BePink da quando è affiancata dall’Astana e della prima con la maglia tricolore mentre in totale da pro fanno cinque.

 

In terra elvetica la cesenaticense ha avuto la meglio in un percorso ondulato da ripetere cinque volte con una salitella di tre chilometri. In totale 75 chilometri. La gara è stata molto movimentata con scatti e controscatti fino a quando la Muccioli ha azzeccato quello buono ai meno tre dal traguardo. Come lo scorso anno a Cittiglio, quando conquistò la maglia di campionessa italiana, la Muccioli è arrivata da sola lasciando le inseguitrici a 14”. Alla vigilia, oltretutto il suo ds Giuseppe Dioguardi aveva preventivato qualcosa di buono: “Dalia Muccioli e Susanna Zorzi potrebbero fare buone cose: l’importante sarà non farsi sorprendere nella prima parte di gara, quella decisiva al fine del risultato”. E lei Dalia detta Alberto (per una passionaccia, sportiva s’intende, per Contador) non ha affatto tradito le aspettative.

 

Naturalmente la ragazza, che farà 21 anni il prossimo 22 maggio, è soddisfattissima: “Sono contenta per questo successo – spiega Dalia -. Ora guardo avanti preparandomi per le gare importanti”. Il prossimo obiettivo è la Freccia Vallone del 23 aprile, la classica delle Ardenne che si conclude sul terribile Muro di Huy. Appuntamento con la storia, allora.

1176174
     

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

UNDER23. LA ZALF CALA IL POKER A SACILE

Poker firmato Zalf Euromobil Désirée Fior nella terza edizione del Trofeo Giardino della Serenissima andato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *