SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > GREENFONDO PAOLO BETTINI
greenfondo-paolo-bettini-jpg

GREENFONDO PAOLO BETTINI


Logistica rinnovata, proprio come parte una parte del percorso. Ma le novità dell’edizione numero 18 sono anche tra le aziende sponsor, con una new entry…rosa.

 

Chiuso il progetto asiatico prospettato la scorsa estate, l’ex ct azzurro sarà come sempre ai nastri di partenza. I tre percorsi si snodano come sempre nel territorio della geotermia.

DANILO DI LUCA BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

 

 

“Siamo sempre gli stessi. Ma con diverse novità”. Queste le primissime parole di Stefano Gazzarri, che segue da vicino, nei panni di organizzatore, una manifestazione che punta alle 1500 iscrizioni. Parte ed arriva da Pomarance, in Toscana, provincia di Pisa. Un paesino di poco più di 3mila abitanti, dove il riscaldamento in larga parte è gentilmente offerto dal sottosuolo e nelle toppe esterne delle porte d’ingresso si possono ancora lasciare le chiavi. Un luogo tranquillo, quindi, che però il 12 aprile sarà gradevolmente scosso dalla presenza di cicloamatori; già mille quelli iscritti nel momento in cui scriviamo. Lo scorso anno furono 1340, obiettivo minimo per il 2015 è invece quota 1440. E sarà una edizione a suo modo speciale, la prossima. Quella della maturità, si potrebbe facilmente dire. Ma anche quella in cui la tradizione delle prime diciassette pedalate incontra alcune modifiche del percorso, oltre ad un nuovo partner che alla manifestazione porterà lustro e non solo.

Partiamo proprio da qui, allora, dal nome nuovo che entra, e come entra, a caratterizzare la manifestazione. Si tratta di Vittoria, marchio che produce ruote ad elevata performance, ovviamente da bici. E che in Toscana porterà le sue autovetture, le stesse che accompagneranno il Giro d’Italia, mettendo a disposizione l’assistenza meccanica. Una occasione per l’azienda stessa, che avrà la possibilità di verificare direttamente al volante alcune delle strade che interesseranno il giro rosa, che quest’anno, mai accaduto prima nella sua lunga storia, passerà proprio da Pomarance. Anzi, dove è fissato l’arrivo della Granfondo, lì i migliori del mondo si affronteranno per un Gpm. “Sicuramente ci siamo fatti un bel regalo” dice Gazzarri riferendosi a questa importante new entry.

 

 

 

Il percorso. Leggermente modificato, soprattutto nella prima parte. Questo a causa di frane e smottamenti che un po’ in tutta Italia hanno costretto diversi organizzatori a correre ai ripari. Ma qui, nel caso specifico della GreenFondo Paolo Bettini, non tutto il male è venuto per nuocere. Le nuove strade sono parte di una pedalata pnoramica, molto completa anche da un punto di vista scenico. Ed per diversi chilometri l’asfalto è nuovissimo, finito di stendere a metà febbraio. Il corto misura 70 chilometri, il medio ne misura 82 con 1220 metri di dislivello. Il lungo invece tocca i 130 chilometri, e permette di affrontare un dislivello di 2100 metri.

 

A capo dei partenti, come giusto che sia, Paolo Bettini. La scorsa estate Alonso, il pilota ormai ex Ferrari, era stato coinvolto in un progettone ciclistico in medio oriente. Ed a sua volta, lo spagnolo aveva preso immediato contatto con Bettini. Poi tutto si è fermato, e così l’ex ct della nazionale sarà uno dei circa 1500 in sella. Anche lui, come gli altri, passeranno sotto le torri delle centrali geotermiche. Per chi non le conoscesse, e non si prendesse neppure la briga di una googlelata veloce, allora vi basti sapere che pur parlando di prodotti assolutamente industriali, sono addirittura vincolate dalle Belle Arti. Così, per dire…Di inedito c’è la salita di Gello, che porta in una zona mineraria dove è allestito anche uno scenografico ristoro.

Altre novità. Il sito internet, completamente rinnovato. Un utile strumento per reperire info, anche sulla iscrizione. Lo trovate all’indirizzo greenfondopaolobettini.it. E poi una area attrezzata per i camperisti, che potrebbe diventare un vero e proprio fiore all’occhiello della manifestazione, un piccolo plus in realtà molto grande per tutti coloro che si spostano in camper, magari anche con famiglia al seguito oppure in gruppo tra vari ciclisti che insieme affrontano il viaggio e condividono spese e divertimento.

 

 

 

Fonte  ROBERTO FEROLI Copyright © INBICI MAGAZINE

bettini-panorama
pan.-Pomarance-Fanfani
   

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

UNDER23. LA ZALF CALA IL POKER A SACILE

Poker firmato Zalf Euromobil Désirée Fior nella terza edizione del Trofeo Giardino della Serenissima andato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *