SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO ASSOS
Sfondo Assos
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > IL PRIMO URLO DI TABARELLI ALLA 12ª SUNSET BIKE

IL PRIMO URLO DI TABARELLI ALLA 12ª SUNSET BIKE

Il giovane bikers mantovano festeggia la sua prima vittoria in carriera sugli sterrati della Sunset Bike regolando Arici e Gnani. Tra le donne vittoria casalinga per Simona Cè davanti alla Tasca ed alla Mandelli. Oltre 200 bikers hanno colorato i borghi e gli sterrati di Pertica Bassa per una Sunset Bike baciata dal sole ed apprezzata da tutti!

 

Ha ancora 18 anni, è originario di un piccolo comune nella provincia di Mantova, corre difendendo i colori di un team prestigioso come il Focus Selle Italia dove militano nomi quali Tiberi e Bertolini, mercoledì si troverà a dover affrontare la prima prova degli esami di maturità ma quest’oggi non ha voluto perdere l’occasione d’essere ai nastri di partenza perché: “…la Sunset mi piace, volevo tornarci a tutti i costi, indipendentemente dal risultato, perché avevo bisogno di sfogarmi un po’ su di un tracciato che amo prima di immergermi nelle prove degli esami! Ed ora sono qui a festeggiare la mia prima vittoria…è bellissimo!”

Si racconta in queste poche parole la splendida giornata del giovane Leonardo Tabarelli che quest’oggi non ha avuto rivali sui sentieri della 12ª Sunset Bike, la manifestazione allestita dai ragazzi della Polisportiva Pertica Bassa guidati dal presidente Manuel Bacchetti che ancora una volta ha portato l’evento ad essere un grande evento, ma anche una grande festa di sport e divertimento per gli atleti e per tutti gli abitati del piccolo comune valsabbino: “È stata una giornata intensa ed impegnativa, ma lo diciamo tutti gli anni – commenta Bacchetti – bello vedere sempre così tanta gente e bello avere tanti atleti provenienti da tutta Italia tornare a casa stanchi ma soddisfatti. Il merito va tutto alle tante persone che collaborano e rendono tutto questo possibile!”

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

 


41 i kilometri del nuovo tracciato, poco più di 1800 i metri di dislivello che gli oltre 200 bikers hanno dovuto affrontare per percorrere l’intero anello di gara disegnato sulle montagne che stanno a cornice di Pertica Bassa, in gran parte ricalcando il percorso permanente recentemente inaugurato dalla stessa Polisportiva.

Dopo il via dato puntualmente alle ore 09.30 è subito Tabarelli a portarsi in testa per tenere alta l’andatura del gruppo nel lungo tratto asfaltato che conduce all’abitato di Avenone dove ha inizio l’altrettanto lunga ascesa sterrata sino al ‘Pian del Ben’ e quindi al GPM di giornata. Al comando si forma ben presto un quartetto composto oltre che dal giovane biker mantovano anche da Simone Arici (FM Bike Factory), dal camuno Enzo Gnani (Gnani Bike Team) e da Luca Paniz (Team Spacebikes) mentre alle loro spalle Francesco Mensi (Niardo) e Claudio Sagata (Todesco) faticano a tenere il ritmo.

La gara prende la svolta decisiva proprio in prossimità del GPM posto ai 1653mt di altitudine ai piedi del Mte.Ario, subito dopo la nuova variante che per la prima volta ha portato i bikers ad attraversare Malga Croce affrontando un micidiale strappo prima di lanciarsi in discesa: “Leonardo ha allungato appena prima di scollinare – ha dichiarato Gnani, uno dei pretendenti alla vittoria – ci ha colto un po’ di sopresa prendendoci quei metri che poi non siamo più riusciti a chiudere!”

Tabarelli si lancia in discesa senza più guardarsi alle spalle, affronta l’ultima salita verso Pso. Croce a testa bassa ed imbocca il tratto tecnico preoccupandosi solo di non commettere errori che possano compromettere quanto costruito: “A dire il vero un picco errore l’ho commesso – racconta Tabarelli al traguardo – ho sbagliato una curva e sono pure scivolato a terra, ma ho visto che dietro di me non arrivava nessuno quindi sono risalito in sella e mi sono proprio goduto tutti gli ultimi 2km!” Alle spalle del vincitore fanno gara assieme Gnani ed Arici, ma anche Gnani sbaglia nell’ultima discesa servendo su di un piatto d’argento la seconda piazza al bresciano Arici già leader di categoria nel circuito Brixia.

Al femminile la festa è tutta ‘made in Pertica Bassa‘ grazie al successo di Simona Cè (Pol. Pertica Bassa) capace di sfruttare il fattore campo e lasciarsi alle spalle tutte le avversarie. Simona transita per prima già al GPM ed amministra con sicurezza il vantaggio fino al traguardo: “Una vittoria bellissima che dedico a tutti i ragazzi del team ed a tutta Pertica Bassa – ha commentato Simona – bello vincere in casa, bello farlo in una giornata così, con così tanta gente a fare il tifo! Resterà per sempre una giornata indimenticabile!” Alle spalle di Simona chiudono nell’ordine Serena Tasca (Gardasport), autrice di una splendida rimonta nel finale in discesa, e Chiara Mandelli (Spacebikes) che si deve accontentare del terzo gradino del podio anche a causa di una caduta che l’ha rallentata nelle battute finali.

Cala così il sipario sulla 12ª edizione della Sunset Bike. Tra fatiche e sudore, tra divertimento e natura, tra posti incantati e profumi indimenticabili. Già, profumi! Come quelli a cui hanno ceduto i bikers che non hanno voluto perdersi l’opportunità di partecipare al ‘Sunset Party’ dove le tipicità della cucina locale erano le protagoniste indiscusse, tutte da assaporare: “Terminare la giornata così, con un sorriso stando seduti a tavola a condividere la nostra tradizione è la cosa più bella – conclude Manuel Bacchetti – il mio augurio è che ognuno dei presenti abbia apprezzato la festa, perché la Sunset è una festa prima di tutto! E l’invito è ovviamente all’anno prossimo, quando la festa sarà certamente ancora più grande e…gustosa!”

Condividi
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

VENEZUELA: GOMEZ UROSA VINCE IL CRITERIUM DI FINE ANNO!

Il 2018 della Work Service Fausto Coppi Gazzera Videa si chiude con il sorriso e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *