SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > INARRESTABILE ACSI CICLISMO
inarrestabile-acsi-ciclismo-1-jpg
INARRESTABILE ACSI CICLISMO 1

INARRESTABILE ACSI CICLISMO


ACSI Ciclismo entra nel vivo del proprio Campionato Nazionale

1500 partecipanti hanno coronato l’ultimo appuntamento dello Zero Wind Show

A Montebelluna (TV) in scena la Coppa del Mondo ACSI su strada con 1000 concorrenti

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos

il 17 luglio a Caldarola (MC) per la 26ᵃ Granfondo dei Monti Sibillini

 

 

ACSI Ciclismo prosegue a spron battuto il proprio Campionato Nazionale, con una tappa, la Granfondo Città di Padova, che ha chiuso ufficialmente anche lo Zero Wind Show, un circuito interamente sponsorizzato dall’ente di promozione sportiva più attivo dello stivale, capace di coinvolgere i cicloamatori in otto entusiasmanti appuntamenti fra le bellezze naturali e paesaggistiche d’Italia.

La terza edizione della Granfondo Città di Padova ha riunito anche tanti ex professionisti del pedale, come Maurizio Fondriest, presente sin dalla nascita dell’evento, professionista dal 1987 al 1998, fu campione del mondo in linea nel 1988 e vinse la Milano-Sanremo nel 1993. Ai nastri di partenza si è visto anche Alessandro Petacchi, primo ciclista in grado di vincere in un solo anno almeno due tappe in ciascuno dei tre grandi Giri. 1500 partecipanti hanno infuocato le strade del Veneto, lungo sfide che hanno visto la partenza dei cicloamatori da Prato della Valle, alla volta dei percorsi di 145 km e 1935 metri di dislivello e 97 km e 1340 metri di dislivello. Da segnalare la folta presenza anche di atleti stranieri, con Gran Bretagna, Stati Uniti, Slovenia, Germania, Olanda e Russia accomunate dalla passione per la bicicletta.

Tanti anche i concorrenti non troppo affini alle due ruote che hanno potuto allinearsi al via grazie alla tessera giornaliera fornita da ACSI Ciclismo, per avere una ‘copertura’ completa per tutta la durata della gara, e ad un costo più che accessibile.

 

 

Nel percorso ‘mediofondo’ ad avere la meglio è stato il trentino Paolo Decarli davanti a Cristian Ballestri, abile a superare in volata l’altro trentino Daniele Bergamo. Nessuna storia per la sfida al femminile, Christiane Koschier è stata troppo veloce per tutti, anche per molti atleti maschi. Seconda Michela Giuseppina Bergozza e terza Claudia Padoan. Nel percorso ‘granfondo’ si sono imposti l’ex professionista vicentino Mauro Facci, davanti a Simone Penzo e ad Alessandro Motta. Fra le donne ha vinto la noalese Odette Bertolin, autentica pigliatutto in quest’annata granfondistica del Campionato Nazionale ACSI, su Astrid Schartmüller e Manuela Bugli.

Rimanendo sempre in Veneto, a Montebelluna (TV) si svolgeva la Coppa del Mondo ACSI su strada, il responsabile nazionale Emiliano Borgna ha dato il via ad una lunga giornata ‘di passioni’ che al termine di quasi 15 ore di gare ha assegnato ben 11 maglie iridate ai campioni del mondo amatori. Per primi sono partiti junior e debuttanti, poi i senior 1 e senior 2 hanno completato per cinque volte il circuito di 15 km, mentre tracciato a quattro tornate per Super A e Super B donne. Un appuntamento scoppiettante che ha coinvolto circa 1000 partecipanti. Il vincitore fra gli Junior è stato Riccardo Girardi, quindi Guido Girardi fra i Senior 1, Cristiano Parrinello fra i Senior 2, Mirco Mazzero (Veterano 1), Flavio Della Bella (Veterano 2), Daniele Magagnotti (Gentleman 1), Agostino Durante (Gentleman 2), Riccardo Tarlao (Super A), Paolo Manfroni (Super B), ed Angela Perin e Nadia Rossi, rispettivamente Woman 1 e 2. La fabbrica di eventi ciclistici di ACSI proseguirà il 17 luglio a Caldarola (MC) per la 26ᵃ Granfondo dei Monti Sibillini.

Info: www.acsi.it/Ciclismo

granfondo del capitano
padova2
   

Condividi
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

CERVIA, LA SMART-CITY CHE CRESCE SUI PEDALI

Dagli sterrati delle saline alle pineta secolari, storia di una località da sempre “bike – …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *