SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO COSMOBIKE
Sfondo Assos
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > ITINERARI SVIZZERI. NON SOLO EMMENTALER

ITINERARI SVIZZERI. NON SOLO EMMENTALER

Alla scoperta della valle dell’Emme, un’ampia area collinare contraddistinta dai verdi intensi dei pascoli e dei boschi che si alternano dando origine ad un paesaggio rurale che riflette la sua storia e le sue tradizioni.

Il formaggio coi buchi ha origini lontane, ma i contadini e i casari locali hanno saputo mantenere intatte le prerogative che hanno fatto di questo formaggio l’ambasciatore svizzero nel mondo.

Altre realtà rendono interessante la visita nella valle dell’Emme, a partire dalla fabbrica dei biscotti Kambly che va annoverata, di diritto, tra le eccellenze culinarie svizzere.

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos

Per chi sa di ciclismo è, inoltre, indispensabile menzionare Fleyr, lo storico produttore di e-Bike che ha sede a Huttwil e che ha organizzato itinerari come la “Hertzroute” da percorrere a tappe con soste programmate per la ricarica o il cambio della batteria.

Per conoscere da vicino il mondo che ruota intorno all’Emmentaler abbiamo fatto visita alla Schaukäserei, una tra lecasere più antiche della valle dell’Emme. Mimmo, di chiare origini siciliane, ci ha accompagnato alla scoperta dei segreti che hanno reso famoso nel mondo questo alimento così facilmente riconoscibile, grazie, naturalmente, ai suoi buchi che devono rispettare dimensioni precise per superare i rigorosi controlli ai quali ogni forma viene sottoposta.

A tale proposito il nostro ospite ci ha spiegato che il mercato italiano predilige buchi di dimensioni leggermente superiori a quelli più apprezzati dagli svizzeri.

Nella sede più antica della casera ci si può cimentare anche nella produzione artigianale della propria forma di Emmentaler che, dopo il necessario periodo di stagionatura, verrà spedita al destinatario.

La produzione attuale, pur mantenendo fede alle procedure antiche, viene realizzata con l’ausilio di tecnologie di ultima generazione che permettono di ottenere un controllo preciso delle numerose fasi di produzione, condizione necessaria per aumentare la quantità di formaggio prodotto senza rinunciare ad un alto livello qualitativo.

Il nostro tour in e-Bike ha preso il via da Langnau; nei pressi della stazione ferroviaria, abbiamo preso possesso delle nostre Fleyr. Accompagnati dalla nostra guida, un’atletica e risoluta cinquantenne, abbiamo iniziato la nostra esplorazione della valle dell’Emme su strade di campagna asfaltate ma prive di traffico. Salite e discese si sono alternate, ma l’assistenza del motore elettrico ha permesso, anche alle nostre compagne di viaggio meno allenate, di godere del bel panorama e del particolare piacere che solo la bicicletta sa regalare, il tutto lontano dai rumori delle aree più antropizzate che ci siamo lasciati alle spalle.

Schweiz. ganz natuerlich. eBiker Paar mit Kuehen vor einem traditionellen Emmentaler Bauernhaus.

La seconda parte del nostro itinerario è stato caratterizzato dalla visita alla fabbrica di biscotti Kambly, la premiatissima pasticceria fondata da Oscar Kambly all’inizio del XXVIII secolo.

Come per l’Emmentaler, anche per la produzione di questi prelibati biscotti, la scelta accurata delle materie prime è il punto di partenza fondamentale della lavorazione che, pur attraverso l’utilizzo di tecnologie d’avanguardia, viene realizzata nel rigoroso rispetto della tradizione.

Non ci siamo limitati ad apprezzare la maestria dei pasticceri, intenti a sfornare biscotti e confezionare cioccolatini, ma ci siamo abbandonati all’assaggio delle infinite varietà di biscotti di ogni genere e forma: un’ulteriore ghiotta motivazione per andare alla scoperta della verde valle dell’Emme.

La seconda giornata trascorsa in riva all’Emme sta volgendo al termine e, dopo aver riconsegnato le nostre Fleyr, è giunto il momento di ritornare a casa utilizzando i mezzi di trasporto elvetici che si sono dimostrati, una volta di più, puntuali come… un orologio svizzero.

In treno ci siamo scambiati le impressioni di viaggio, tutte molto positive, ed è nata spontanea l’idea di tornare in terra elvetica per un’altra esperienza a cavallo di una bicicletta. Rimane solo l’imbarazzo della scelta tra i tanti itinerari per bici stradali, per un totale di ben 11.000 km e mountain bike per 9.500 km. Tutti i percorsi sono perfettamente segnalati e sono divisi per categorie: nazionali, regionali e locali. In Svizzera possiamo, inoltre, usufruire di poco meno di un centinaio di Bike Hotel che dispongono di servizi specifici per i ciclisti e le loro biciclette.

di Roberto diani

Condividi
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

STASERA ALLE 18:30 L’ULTIMA PUNTATA DEL 2018 DI ULTIMO CHILOMETRO. ECCO A VOI GLI OSPITI

Come ogni martedì torna l’appuntamento con Ultimo Chilometro, il programma radiofonico interamente dedicato al mondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *