SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
INBICI STORE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER TOP NERO
Home > Tutti gli Articoli > LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL
la-leggendaria-charly-gaul-4-jpg
LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL 4

LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL



Nata quasi per caso la granfondo trentina è divenuta nel corso degli anni una delle più solide realtà nel panorama delle ruote amatoriali

 

Nata come una scommessa nel 2006, “La Leggendaria Charly Gaul” è divenuta nel corso del tempo una delle più solide realtà nel panorama delle ruote amatoriali.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO

 

La granfondo trentina quest’anno festeggerà l’undicesima edizione e dal 15 al 17 luglio le strade di Trento, del Monte Bondone e della Valle dei Laghi si appresteranno ad accogliere migliaia di cicloamatori provenienti da ogni parte del mondo.

Tutto ebbe inizio per caso, come spesso capita con le intuizioni di successo, quando nel 2005 furono inaugurate, ai piedi e in cima alla salita del Monte Bondone, due targhe commemorative in onore di Charly Gaul e della sua impresa…leggendaria al Giro d’Italia 1956. In quell’occasione, un giornalista si lasciò sfuggire l’idea di organizzare un raduno dedicato ai cicloamatori. La trovata venne subito presa in parola e nel 2006 fece il suo esordio la granfondo, che in dieci edizioni di chilometri ne ha macinati parecchi, con migliaia di appassionati che ogni anno partecipano all’appuntamento con le rampe del Monte Bondone: lo scorso anno, ad esempio, gli iscritti furono 3000 in rappresentanza di oltre 40 nazioni di tutto il pianeta, con un totale di 16000 pernottamenti registrati in zona nel fine settimana di gara.

 

Dal 2012 “La Leggendaria Charly Gaul” ha portato l’Italia nel più grande e qualificato circuito internazionale del settore, l’UCI Gran Fondo World Series, la serie con prove in tutto il mondo che consentono di qualificarsi per i Campionati del Mondo Amatori e Master.

È stato un passo importante che ha permesso agli organizzatori dell’Asd Charly Gaul Internazionale e dell’ApT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi di portare sulle strade trentine migliaia di appassionati di tutto il mondo e “raddoppiare” l’offerta agonistica affiancando alla tradizionale granfondo anche una prova a cronometro.

Il merito di questa continua crescita va certamente attribuito alle capacità organizzative e al fascino esercitato da una salita come il Monte Bondone, ma soprattutto allo stretto legame fra la manifestazione e il proprio territorio. Sul sito www.discovertrento.it, infatti, si trova il pacchetto “Una vacanza leggendaria” per partecipare alla gara e contemporaneamente scoprire le tante attrattive che il territorio di Trento, il Monte Bondone e la Valle dei Laghi sono in grado di offrire. Compresa nel pacchetto la Trentino Guest Card nelle strutture convenzionate, con tutti i suoi vantaggi: la possibilità di entrare in più di 40 musei, Muse e Castello del Buonconsiglio inclusi, 15 castelli e più di 40 attrazioni, oltre alla possibilità di viaggiare liberamente su tutti i trasporti pubblici in Trentino, treni compresi, e sconti su 40 attività in tutto il Trentino tra cui la centrale idroelettrica di Santa Massenza dove è possibile prendere parte all’Hydrotour Dolomiti. Una spettacolare visita guidata fra le turbine della centrale che consente di scoprire come l’acqua si trasformi in energia e come venga portata dalle cime dell’Adamello sino al Lago di Garda attraverso una vasta rete di gallerie, condotte forzate e opere idrauliche.

 

 

 

Se una capatina nei dintorni di Trento è d’obbligo, l’“anima” della festa sarà Piazza Fiera, in pieno centro storico, dove dal 15 al 17 luglio troveranno spazio l’Ufficio Gare, il Trento Bike Expo e le iniziative di contorno in programma sabato 16 luglio.

Ma non è finita qui, poiché ci sarà anche la seconda edizione de “La Moserissima-2.a Ciclostorica di Trento” che, sempre nella giornata di sabato, porterà gli appassionati di bici d’epoca a pedalare per 58 km su strade bianche e piste ciclabili della Valle dell’Adige prima del gran finale, manco a dirlo, in Piazza Fiera, seguito da una sfilata di bici d’epoca e da un DJ Set, rigorosamente in salsa vintage.

“La Moserissima” fa parte del Giro d’Italia d’Epoca e per tutte le informazioni sulla ciclostorica non competitiva basta fare riferimento al sito www.lamoserissima.it.

Questo crescendo di eventi culminerà domenica 17 luglio quando da Piazza Duomo prenderà il via l’11.a edizione della granfondo “La Leggendaria Charly Gaul”, prova regina che assegnerà punteggio doppio del 1° InBici Top Challenge, e parte del circuito Alpe Adria Tour 2016, con i più forti esponenti delle ruote amatoriali che si sono già dati appuntamento sul Monte Bondone.

I due itinerari di gara, “granfondo” e “mediofondo”, si concluderanno ai 1654 metri di quota di Vason ma i concorrenti del “lungo” dovranno affrontare due volte l’ascesa alla Montagna di Trento, per un totale di 141 km e 4000 metri di dislivello. Il percorso “medio”, invece, misurerà 57 km proponendo un dislivello di 2000 metri, adatto anche a chi non è uno stakanovista del pedale.

Per ogni dettaglio su “La Leggendaria Charly Gaul” basterà accedere al sito www.laleggendariacharlygaul.it, senza dimenticare il “like” alla pagina Facebook e l’hashtag twitter #laleggendaria11.

 

fonte  redazione iNBiCi magazine

 

Credit foto Neuspower

Bertuola Gruppo02
Muraro02
   

Condividi
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

Ti potrebbero Interessare

TOUR DE FRANCE 2019, EWAN DAVANTI A TUTTI – VIVIANI TERZO

Vittoria al cardiopalma per Caleb Ewan. Il velocista della Lotto Soudal ha battuto di pochi centimetri la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *