SFONDO ASSOS
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
Luca Collinelli - Cantalupi_ ph

LUCA COLLINELLI: “PUNTO DECISO SU MONDIALI ED EUROPEI”


Il ciclismo è una cosa seria e lo è ancora di più se il tuo cognome è Collinelli.

Nella dinastia di ciclisti ravennati, Luca è il maschio di casa che, come il resto della famiglia, si alza ogni mattina con un chiodo fisso: pedalare più forte di tutti. E, a giudicare dai risultati, sembra sulla buona strada.

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

Luca, come ti stai preparando a questa nuova stagione?

“Come molti sanno, quest’anno la mia squadra, la Sidermec F.lli Vitali, ha scelto di aggiornare lo staff tecnico, inserendo tra i DS due new-entry: mio padre Andrea Collinelli e Fabio Sacchi ex professionista. Abbiamo iniziato fin da subito ad allenarci duramente prediligendo gli allenamenti di gruppo ad alto ritmo insieme a dei lavori specifici individuali. In più, una volta a settimana, il gruppo “pista” si allena a Montichiari per sfruttarne i benefici anche su strada”.

Come stai improntando la tua preparazione?

“La mia preparazione quest’anno è incentrata su cronometro e pista, anche se l’obiettivo resta sempre quello di fare bene su strada”.

Dove hai deciso di concentrare maggiormente i tuoi sforzi?

“Ho segnato in rosso sul calendario alcuni appuntamenti e su quelli dovrò concentrarmi in modo particolare impostando anche la mia preparazione. Per esempio, il Campionato italiano cronometro e i campionati italiani pista che saranno di riferimento anche per le convocazioni ai campionati europei e mondiali”.

Cosa ha bisogno un ragazzo come te per crescere in questa disciplina?

“Al di là degli allenamenti, considero molto importante l’alimentazione, anche se è sempre la testa a fare la differenza”.

Sei giovane ma con già diversi successi alle spalle: qual è quello che ti ha fatto capire che potevi fare qualcosa di importante in questo sport?

“L’anno scorso, benché sia stata una stagione difficile con pochi appuntamenti, sono comunque riuscito a ritagliarmi un po’ di spazio. Ho fatto molta esperienza sia su strada che in pista imparando a conoscere al meglio il mio corpo. Un appuntamento al quale aspiro molto quest’anno sono i campionati europei e mondiali su pista. Dopo l’esperienza fatta l’anno scorso a Fiorenzuola quest’anno sono pronto a migliorarmi sia fisicamente che mentalmente.”

Siete la generazione dei social, un bene o un male per il ciclismo?

“I social sono sicuramente un’arma a doppio taglio, soprattutto per i più giovani. Il problema dei social è che riflettono una realtà mistificata, in cui si vedono solo i successi ignorando che la vita reale è anche fatta di sacrifici, sconfitte e fallimenti. Quindi il mio consiglio è: usateli perché possono offrire opportunità, ma fatelo con moderazione e lucidità”.

a cura di M.M. Copyright © Inbici Magazine ©Riproduzione Riservata

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *