SFONDO ASSOS
domenica , 20 Ottobre 2019
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
Home > Tutti gli Articoli > MONDIALI DOHA
mondiali-doha-2-jpg
MONDIALI DOHA 2

MONDIALI DOHA



Amalie Dideriksen sul filo del rasoio

 

La ciclista danese conquista la prova in linea dei Campionati del Mondo di Doha 2016 superando nel finale Kirsten Wild, autrice di una volata lunghissima. Completa il podio la finlandese Lotta Lepistö, alla cui ruota ha iniziato lo sprint Marta Bastianelli, ma l’azzurra non è riuscita a cambiare ritmo nel momento decisivo, dovendo accontentarsi del quinto posto finale, dietro anche la britannica Elizabeth Deignan.

BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ISTRIA Granfondo banner blog

 

Poco dopo il via va all’attacco Eri Yonamine. L’atleta giapponese resta in avanscoperta per tutto il tratto in linea, per poi essere raggiunta da Nicole Hanselmann (Svizzera) all’ingresso nel circuito finale. Il gruppo non concede mai più di un minuto alle attaccanti e ben presto l’azione si esaurisce dinanzi le prime accelerazioni. Sono le rappresentanti dei Paesi Bassi ad attaccare, cercando di portare via un drappello, ma alla fine è Amber Neben (USA) a trovare il momento giusto. La statunitense, già vincitrice della cronometro, spaventa le inseguitrici raggiungendo 40 secondi di vantaggio a due giri dalla conclusione. Dopo il passaggio sul traguardo il suo vantaggio comincia tuttavia a calare con il gruppo che rientra poco dopo il suono della campanella. Nuovi tenatativi provano a scuotere i treni delle velocisti, con i Paesi Bassi soprattutto interessati a tener chiusa la corsa. Lizzie Deignan è tra coloro che ci provano, ma non c’è niente da fare, sarà volata.

A tirare il gruppo son chiaramente sempre i Paesi Bassi, con le altre squadre che si alternano a ruota sostanzialmente di Kirsten Wild. Ben piazzate anche le azzurre, ma a circa 1200 metri dal traguardo Elena Cecchini rischia di cadere per un contatto, costringendo Marta Bastianelli a perdere il pedale, dunque ulteriri posizioni, dovendo dunque fare uno sforzo ulteriore per rimontare. La volata viene lanciata da Marianne Vos in versione gregario, con la Wild che parte lunghissima dopo il gran lavoro delle compagne. La Bastianelli è rientrata in buona posizione, iniziando lo sprint in quarta ruota. Al momento di cambiare ritmo per cercare di rimontare la Wild, l’azzurra tuttavia non ne ha più, restando seduta sui pedali, mentre le avversarie attorno a lei si alzano. Amelie Dideriksen, riuscita in extremis a prendere la ruota della Wild, salta l’avversaria riuscendo a superarla in prossimità della linea d’arrivo. Chiude il podio Latte Lepistö, che resiste al rientro di Lizzie Deignan, riuscita a superare invece la nostra Bastianelli.

 

ORDINE D’ARRIVO

1             Amalie DIDERIKSEN         DEN       20          3:10:27

2             Kirsten WILD      NED       34          +0

3             Lotta LEPISTÖ    FIN         27          +0

4             Elizabeth DEIGNAN         GBR       28          +0

5             Marta BASTIANELLI         ITA         29          +0

6             Roxane FOURNIER          FRA        25          +0

7             Chloe HOSKING AUS       26          +0

8             Sheyla GUTIERREZ RUIZ ESP        22          +0

9             Joelle NUMAINVILLE      CAN       29          +0

10          Jolien D’HOORE BEL        26          +0

 

Da Spazio Ciclismo

IMG 5899.JPG
     

INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
ISTRIA Granfondo banner blog
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *