SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Home > gn > MOSCON, LA SKY NON LO LICENZIA: 5 SETTIMANE DI SOSPENSIONE PER LUI
Criterium du Dauphine 2018 - 70th Edition - 7th stage Moutiers - Saint Gervais Mont Blanc 129 km - 10/06/2018 - Gianni Moscon (ITA - Team Sky)- photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

MOSCON, LA SKY NON LO LICENZIA: 5 SETTIMANE DI SOSPENSIONE PER LUI

Il Team Sky ha deciso di non licenziare Gianni Moscon. Il corridore italiano, durante lo scorso Tour de France, è stato costretto ad abbandonare la corsa lo scorso 22 luglio in quanto è stato inquadrato dalle televisioni mentre si girava come per dare un pugno verso il corridore della Fortuneo-Oscaro Elie Gesbert, durante le fasi iniziali della tappa.

La giuria, dopo aver visionato la Var, ha deciso di allontanare il corridore italiano dal Tour de France. Visti i suoi precedenti, si è vociferato del fatto che il Team Sky avrebbe potuto licenziarlo, in quanto la formazione britannica aveva specificato, dopo il caso degli insulti razzisti a Kevin reza, durante il Giro di Romandia 2017, che avrebbe licenziato il corridore in caso si sarebbero ripetuti casi come quello.

Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Molto probabilmente, la dirigenza della Sky si riferiva esclusivamente agli insulti razzisti, e non ad altri atteggiamenti al limite: del resto, Moscon è stato assolto dalle accuse che gli sono state rivolte da Sebastian Reichenbach, che accusò l’italiano di averlo fatto volontariamente cadere durante la Tre Valli Varesine.

Oggi è arrivata la decisione definitiva: la formazione britannica ha deciso di non licenziare Gianni Moscon. L’UCI ha già dibattuto di quanto accaduto, e gli infliggerà una sospensione di 5 settimane. Questa notizia conferma quindi la buona fede di Moscon, il quale ha chiesto scusa fin da subito, ma è anche una bella novità per Davide Cassani, in quanto la sospensione termina poco prima del mondiale di Innsbruck. Non è forse un caso che, pochi giorni fa, il campione d’Italia della cronometro sia andato a visionare il percorso della prova iridata contro il tempo.

Dave Brailsford, team principal della Sky, sottolinea che “questo incidente è accaduto durante una delle corse più dure e competitive che abbiamo mai dovuto affrontare. Ci auguriamo che Gianni abbia capito quanto è accaduto: il suo talento è grande, è ancora molto giovane e gli forniremo ciò che è necessario per farlo crescere ancora di più”.

 

A cura di Carlo Gugliotta per InBici Magazine

Condividi
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

ULTIMO CHILOMETRO: SILVIO MARTINELLO E GIANLUCA BORTOLAMI NELLA PUNTATA DEL 26 MARZO

Come ogni martedì torna l’appuntamento con Ultimo Chilometro, il programma radiofonico interamente dedicato al mondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *