SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO ASSOS
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > NETTARINE
nettarine-1-jpg
NETTARINE 1

NETTARINE



Allo scalatore Simone Sterbini (Team Pala Fenice) la seconda tappa del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp, mentre il secondo classificato Iuri Filosi (Team Colpack) veste la maglia verde Alegra di leader e ipoteca il trionfo nella classifica generale.

 

2° tappa – sabato 24 maggio 2014

Cotignola (Ra) – Palazzuolo sul Senio (Fi) 147,5 km

DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos

Gran premio Consorzio Agrario di Ravenna – Trofeo BCC Romagna Occidentale

 

Imola. Si presentano in due al traguardo di Palazzuolo sul Senio (Fi) ed entrambi hanno buoni motivi per festeggiare. Simone Sterbini, scalatore laziale (classe 1993) in forza al Team Pala Fenice, è il vincitore della seconda frazione del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp. Ma è il 2° classificato Iuri Filosi, trentino (classe 1992) del Team Colpack, a indossare la maglia verde Alegra di leader della classifica e a mettere una seria ipoteca sul successo finale della corsa a tappe organizzata dalla Polisportiva di Romagna presieduta da Marco Selleri.

Per Sterbini, diretto dall’ammiraglia dall’ex prof Salvatore Commesso (che il Nettarine l’ha vinto nel 1997), si tratta del primo meritato successo tra gli Under 23, anche se si è già tolto la soddisfazione di vestire la maglia della nazionale italiana di categoria al Tour de l’Avenir 2013.

 

LA CRONACA – Bella giornata di sole per la seconda frazione del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp, la Cotignola-Palazzuolo sul Senio di 147,5 km (Gran premio Consorzio Agrario di Ravenna – Trofeo BCC Romagna Occidentale).

Incolonnamento davanti al Consorzio agrario di Cotignola alle ore 13.25, via ufficiale dal ristorante Molinello alle 13.44.

 

I corridori ancora in gara sono 179, alla partenza di quella che sulla carta dovrebbe essere la tappa decisiva della 19° edizione del Giro.

Andatura subito molto sostenuta, al punto che la prima ora di gara vola a 48,8 km/h di media. Al km 23 si avvantaggiano in 14 (Gnan, Berlato, Belletti, Natali, Corrà, Frapporti,  Vecchio, Bardelloni, Mareczko, Parker, Gozio, Muffolini, Modesti, Zanon) che raggiungono un vantaggio massimo di 45”. Al traguardo volante di Mordano passano nell’ordine Michele Zanon (Team Event Soullimit), Luca Muffolini (Gavardo Tecmor) e Mirko Gozio (Gavardo Tecmor).

Il tentativo si esaurisce al km 57; dopo 6 km ci provano il basco Peio Goikoetxea (Baque-Campos) e Juan Ignatio Curuchet (Mg Kvis Wilier Trevigiani), raggiunti però al km 69. Ci prova anche Moreno Muscianese (Aran Cucine), ma il suo attacco ha vita breve.

 

 

Il gruppo procede compatto fino al passaggio sotto lo striscione d’arrivo a Palazzuolo sul Senio (km 102), quando inizia la salita verso il Passo Sambuca (km 113, “Cima Coppi” del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp con i suoi 1.061 metri di altitudine). A inizio salita, con il gruppo compatto, a fare l’andatura sono Zalf Euromobil Désirée Fior e Team Colpack, poi attacca Simone Sterbini (Team Pala Fenice), che guadagna 28” e transita per primo al GPM del Passo Sambuca; a inseguirlo sono in 15, con Nicolae Tanovitchii (Virtus Villa) e Paolo Brundo (Fausto Coppi Gazzera Videa) a guidare l’inseguimento.

Nella seconda scalata di giornata, verso Prato all’Albero, Sterbini viene raggiunto al comando da Iuri Filosi e i due aumentano il vantaggio nel corso della salita verso il terzo e ultimo GPM, il Passo Carnevale (salita di 7 km, GPM a 5 km dall’arrivo).

I due vanno di comune accordo verso i propri obiettivi: Filosi, già 4° allo sprint nella prima tappa, vede vicina la vittoria del Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp; Sterbini, distante di 1’41” da Filosi in classifica generale, sogna di andare a vincere la tappa.

 

Non c’è più nulla da fare per gli inseguitori, se non lottare per il terzo gradino del podio di tappa, con Gianni Moscon (Zalf Euromobil Désirée Fior) che anticipa la concorrenza giungendo a 1’37” di distacco dai battistrada. All’arrivo non c’è volata, con Simone Sterbini che si aggiudica con pieno merito la tappa, andando a cogliere il primo successo tra gli Under 23, mentre il bravissimo Iuri Filosi, tra i grandi favoriti del Giro alla vigilia, non si fa scappare l’occasione di andare a vestire la maglia verde Alegra di leader della classifica generale, ipotecando il trionfo domani nella passerella conclusiva con arrivo a Faenza.

 

 

 

Ordine d’arrivo:

  1. Simone Sterbini (Team Pala Fenice) 147,5 km in 3h34’39” media 41,230 km/h
  2. Iuri Filosi (Team Colpack)
  3. Gianni Moscon (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’37”
  4. Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’40”
  5. Matvey Nikitin (Team Named Ferroli) a 1’41”
  6. Carlos Jimenez Lozano (Baque-Campos) a 1’41”
  7. Manuel Senni (Team Colpack) a 1’41”
  8. Alessandro Tonelli (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’41”
  9. Daniel Pearson (Zappi’s Racing Team) a 1’42”
  10. 10.              Simone Ravanelli (Team Pala Fenice) a 1’43”

 

Classifica Generale:

  1. Iuri Filosi (Team Colpack)
  2. Simone Sterbini (Team Pala Fenice) a 1’34”
  3. Gianni Moscon (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’39”
  4. Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’40”
  5. Matvey Nikitin (Team Named Ferroli) a 1’47”
  6. Manuel Senni (Team Colpack) a 1’47”
  7. Carlos Jimenez Lozano (Baque-Campos) a 1’47”
  8. Alessandro Tonelli (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 1’47”
  9. Daniel Pearson (Zappi’s Racing Team) a 1’48”

10. Simone Ravanelli (Team Pala Fenice) a 1’49”

 

 

LE MAGLIE

–                 maglia verde Alegra (classifica generale): Iuri Filosi (Team Colpack)

–       maglia gialla Agrintesa (classifica a punti): Iuri Filosi (Team Colpack) – La indossa Andrea Toniatti (Zalf Euromobil Désirée Fior)

–                 maglia azzurra Caviro (classifica Gran premio della Montagna): Simone Sterbini (Team Pala Fenice)

–                 maglia bianca Valfrutta Fresco (classifica dei giovani): Simone Ravanelli (Team Pala Fenice)

 

 

Domani, domenica 25 maggio 2014

3° tappa: Sassoleone (Bo) – Faenza (Ra) 147 km

Gran premio Agrintesa – Trofeo BCC Ravennate & Imolese

Terza e ultima frazione dedicata – almeno sulla carta – ai velocisti rimasti in gara.

Via ufficioso da Sassoleone alle 13.50, partenza ufficiale alle ore 14.

I due GPM (Coralli) sono posti a più di 60 km dal traguardo, posto come tradizione in via Galileo Galilei a Faenza davanti allo stabilimento Agrintesa (previsto tra le 17.20 e le 17.40).

 

Per maggiori informazioni sulla corsa, sui percorsi e sui corridori iscritti, visitare il sito www.ascdiromagna.it/2014/2014_lacorsa

 

 

 

 

fonte Massimo Marani

Ufficio Stampa Giro Pesca e Nettarina di Romagna Igp

www.ascdiromagna.it

2.JPG
TAPPA534.JPG
TAPPA540.JPG
TAPPA542.JPG
TAPPA545.JPG
     

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: CADUTA IN ALLENAMENTO PER BENFATTO, STOP DI TRE SETTIMANE PER IL VELOCISTA PADOVANO

Brutto incidente in allenamento per Marco Benfatto. Il velocista padovano dell’Androni Giocattoli Sidermec è caduto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *