SFONDO ASSOS
mercoledì , 20 Novembre 2019
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
nibali-jpg
NIBALI

NIBALI



L’episodio curioso che ha visto per protagonista il campione del Tour de France 2014 Vincenzo Nibali e la Guardia Forestale

 

come riportato nell’articolo Nibali fermato dalla Forestale, ha avuto un ulteriore strascico polemico con l’intervento di Giovanni Ardizzone.  Il  presidente dell’Assemblea regionale siciliana, infatti, si è nettamente schierato a favore dell’operato della Forestale sostenendo, come riportato da Messionora.it :

BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
Banner archivio Blog - Shimano
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

 

 “Non comprendo lo stupore del ciclista Vincenzo Nibali davanti ad una pattuglia della Forestale che cerca di tutelare la sua sicurezza e quella del territorio. In un Paese dove i vigili urbani della Capitale si assentano massicciamente per il Capodanno, dovremmo andare orgogliosi di tutti coloro che svolgono il proprio lavoro con senso del dovere e rispetto delle regole. In particolare di questi forestali che, pur essendo stati in servizio la notte del 31dicembre e il primo gennaio per l’emergenza maltempo e per accogliere gli immigrati, la mattina del 2 gennaio erano ancora a lavoro”.

 

Questa dichiarazione, come si suol dire, vuol mettere la parola fine all’accaduto ma di certo, con un minimo di buon senso, si sarebbe potuto evitare.

 

Immagine: Gianluca Santo

Fonte www.olimpiazzurra.com

giandomenico.tiseo@olimpiazzurra.com

Vincenzo-Nibali-
     

Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner archivio Blog - Shimano
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Andalucía Bike Race BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *