SFONDO ASSOS
mercoledì , 16 Ottobre 2019
INBICI STORE BANNER BIANCO TOP
INBICI TOP CHALLENGE BANNER TOP
Home > Tutti gli Articoli > OLIMPIADI NANJING 2014
olimpiadi-nanjing-2014-2-jpg

OLIMPIADI NANJING 2014



La padovana di Breganze Millenium finalmente sale sul podio e guida l’Italia alla conquista della medaglia d’oro con Chiara Teocchi nel settore femminile

 

Finalmente è arrivato per Sofia Beggin un bel podio nell’avventura olimpica di Nanjing. Ed è un bronzo che vale ben di più di una pur superba prestazione in corsa per la brava atleta di Breganze Millenium. Grazie alla bella volata della Beggin nella corsa su strada, unita alle ottime prestazioni nel fuoristrada dell’altra azzurra Chiara Teocchi, l’Italia femminile del ciclismo tocca il cielo con un dito conquistando la medaglia d’oro ed il gradino più alto del podio nel ranking conclusivo, ottenuto sommando i punteggi conquistati dalle atlete nelle singole discipline che hanno caratterizzato questa bella ed intensa settimana di sport.  

BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
ISTRIA Granfondo banner blog
Banner archivio Blog - Shimano
Banner dentro Notizia Assos
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Una continuità di prestazioni unita ad un’eccezionale polivalenza tecnica sono stati i fattori determinanti per regalare all’Italia un oro atteso ma sudato ad ogni pedalata. Sofia Beggin era senza dubbio tra le sorvegliate speciali per la prova su strada, con un occhio particolare, concordato con i commissari tecnici Bielli e De Candido, alle lituane ed alle danesi. Con le giapponesi sempre clienti scomode e la Repubblica Ceca alla caccia del bersaglio grosso. La corsa, che ha visto ai nastri di partenza cinquantasei atlete, non ha prodotto forte selezione, che sarebbe invece stata ancor più favorevole alla Beggin. Così sul rettilineo d’arrivo si sono presentate a giocarsi il successo trentuno ragazze che si sono sempre mantenute nel gruppo di testa. Il gioco dei controlli reciproci tra le favorite ha favorito l’outsider brasiliana Ana Paula Casetta, lesta nel lanciare lo sprint in anticipo e ad aggiudicarsi la corsa e la medaglia d’oro.

 

Dopo un quinto posto nella mountain bike eliminator ed il quarto a cronometro individuale, finalmente per Sofia Beggin arriva il meritato spazio sul podio grazie ad una bella volata che le vale il terzo posto assoluto. Già di per sé una bella soddisfazione in un bilancio ampiamente positivo anche per il team vicentino Breganze Millenium. Ed invece le sorprese non finiscono con la medaglia di bronzo della Beggin. Perché proprio il terzo posto frutta all’Italia femminile che pedala a Nanjing altri preziosi sessantasei punti che si rivelano decisivi perché l’Italia possa aggiudicarsi il ranking finale generale del ciclismo femminile. Una prova di squadra eccellente quella offerta da Beggin e dall’altra azzurra Chiara Teocchi: un punteggio totale altissimo, pari a 248 punti, ben diciotto in più dei complessivi totalizzati dalla Repubblica Ceca, a cui va la piazza d’onore e ben ventitre in più della Danimarca, tra le nazioni favorite, che ha concluso in terza posizione. Un trionfo su tutti i fronti, che ripaga ampiamente anche i dirigenti di Breganze Millenium.

 

Da Vicenza infatti i commenti a caldo sulle prestazioni che giungono dal Sol Levante sono entusiasti. “Fantastiche, semplicemente fantastiche – ha commentato nella notte Luigino Segato, vice presidente di Breganze Millenium – una settimana ricca di emozioni e la nostra Sofia Beggin ha saputo onorare e tenere in alto i colori dell’Italia. E’ un’atleta eccezionale che s andare forte ovunque. Ora attendiamo il suo rientro in Italia per accoglierla alla grande e festeggiare i bellissimi risultati ottenuti”. L’attesa per la prova su strada della Beggin anche nell’analisi del direttore sportivo Davide Casarotto: “Sofia era tra le più attese nella corsa su strada e non ha tradito le aspettative. Poi le volate sono sempre un po’ incerte e Sofia non è velocissima. Ma a Nanjing si è davvero superata, senza timori verso le avversarie. Personalmente sono molto soddisfatto. Mi fa piacere che una nostra atleta abbia saputo onorare una convocazione così prestigiosa ed importante”. Concluse le prove riservate al ciclismo femminile, le azzurre rimarranno a Nanjing per la cerimonia di chiusura dei Summer Youth Olympic Games. Il rientro in Italia è previsto nella prossima settimana.

 

 

 

Ordine d’arrivo Women Road Race Nanjing:

1.Casetta Ana Paula (Brasile) in 1h12’36” 2. Manikaite Emma (Lituania) s.t. 3. Beggin Sofia (Italia) 4. Jeretina Katja (Slovenia) 5. Le Court De Billot Kimberley (Mauritius) 6. Prudkova Barbara (Repubblica Ceca) 7. Verdonschot Laura (Belgio) 8. Strainyte Ernesta (Lituania) 9. Mathiensen Pernille (Danimarca) 10. Sagakuchi Kiyota (Giappone)

 

Women’s Team Event Nanjing – Final Ranking

1.Italia (Beggin Sofia – Teocchi Chiara) p.ti 248 2. Repubblica Ceca (Prudkova Barbara – Noskova Nikola) p.ti 230 3. Danimarca (Madsen Anna Kjaergaard – Mathiensen Pernille) p.ti 225 4. Ecuador (Azuero Gonzalez Domenica – Galarza Munoz Ester) p.ti 200 5. Olanda (Ven Hees Viviana – Eikelenboom Lotte) p.ti 161

 

nella foto di Sofia Beggin in azione su strada – Foto New Press SYOG Photo Service

Nanjing 25
     

ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
ISTRIA Granfondo banner blog
Banner dentro Notizia Assos
Banner archivio Blog - Shimano
BANNER PISSEI BLOG + DENTRO NOTIZIE SETTEMBRE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE 2020 BLOG + NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *