SFONDO ASSOS
martedì , 17 Settembre 2019
INBICI STORE BANNER TOP
INBICI STORE BANNER TOP NERO
Home > Tutti gli Articoli > PARIGI – NIZZA
parigi-nizza-5-jpg
PARIGI NIZZA 5

PARIGI – NIZZA



La terza tappa della Parigi-Nizza 2016 è stata cancellata questo pomeriggio a causa della forte neve caduta lungo il percorso.

 

La direzione di gara, dopo aver inizialmente neutralizzato un tratto di 30 chilometri successivo al Col des Écharmeaux, ha deciso di annullare definitivamente la tappa quando erano stati percorsi poco meno di 100 chilometri. Al termine di questa giornata quindi non varierà la classifica generale, mentre i punti acquisiti ai due GPM disputati (entrambi vinti da Gougeard) e al traguardo volante (vinto da Lutsenko) sono stati validati.

PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner archivio Blog - Shimano
ISTRIA Granfondo banner blog
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

 

La corsa fino a quel punto era stata decisamente interessante con un primo tentativo di fuga che aveva visto coinvolti ben sedici corridori: José Herrada (Movistar), Alexey Lutsenko (Astana), Yury Trofimov (Tinkoff), Delio Fernandez (Delko-Marseille), Ben Swift (Sky), Simon Yates (Orica GreenEDGE), David De La Cruz (Etixx-QuickStep), Marcus Burghardt (BMC), Luka Pibernik (Lampre-Merida), Alexis Gougeard (Ag2r La Mondiale), Kévin Reza (FDJ), Dylan Van Baarle (Cannondale), Laurent Didier (Trek) e Alexandre Pichot (Direct Energie) poi raggiunti da Roy Curvers (Giant-Alpecin) e Paul Martens (LottoNL-Jumbo).

 

Avevano però deciso di non stare al gioco le squadre tagliate fuori e così Dimension Data, Katusha e Lotto Soudal non avevano lasciato spazio a questo gruppo, tenuto a distanza di sicurezza. Dopo 70 chilometri erano cominciate quindi le schermaglie tra i corridori di testa con Gougeard, Lutsenko e Didier che allungavano sugli avversari, facendosi raggiungere dal solo Herrada. La situazione cambiava ancora quando Thomas De Gendt (Lotto Soudal) attaccava e raggiungeva la testa della corsa. Anche il giovane Calmejane ci provava ma rialzandosi nel giro di pochi chilometri.

 

A questo punto, giunti sul Col des Écharmeaux i corridori hanno dovuto affrontare un evento imprevisto, cioè la neve che stava cadendo copiosamente, tanto da costringere gli organizzatori prima a neutralizzare e poi a cancellare definitivamente la corsa quando i fuggitivi avevano 3’30” di margine sul gruppo degli inseguitori.

 

Giampaolo Almeida

SpazioCiclismo

Immagine
     

INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
PISSEI BANNER BLOG + DENTRO NOTIZIE 12 LUGLIO
ISTRIA Granfondo banner blog
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
Banner dentro Notizia Assos
Banner archivio Blog - Shimano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *