SFONDO ASSOS Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKE
Assos Top
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > PEDALANDO TRA I TESORI UNESCO
pedalando-tra-i-tesori-unesco-jpg

PEDALANDO TRA I TESORI UNESCO

Condividi

Sarà una pedalata nella storia. Quella di Ravenna, celebre per gli antichi mosaici e per i suoi otto monumenti Unesco. E cornice più suggestiva proprio non si poteva trovare per questa seconda edizione della Granfondo Frw, rassegna giovane ma dalle solide prospettive di crescita.

Nell’ex impero di Bisanzio, partendo dalle campagne bonificate, sconfinando nelle terre di San Mercuriale e guadando il centro storico, come facevano le antiche legioni di Costantinopoli, il 13 ottobre andrà in scena una grande kermesse (non solo ciclistica) che, per la prima volta, intreccerà il ciclismo degli amatori con i tesori inestimabili dell’arte antica.

Una corsa che ha titoli e ambizione per diventare, nel giro di pochi anni, l’unica vera Granfondo di Ravenna. Ne è stra-convinto Giuseppe Poggi, tenace coordinatore dell’organizzazione della rassegna romagnola: “Vorremmo che questo evento – dice – diventasse, oltre che la Granfondo di chiusura del calendario romagnolo, un vero e proprio veicolo promozionale per l’intera città di Ravenna. Infatti, già per questa edizione, stiamo lavorando anche su elementi logistici collaterali alla corsa vera e propria. In qualche caso, il calendario ci aiuta, visto che in quei giorni a Ravenna è in programma la Notte d’Oro, che offrirà ai ciclisti e alle loro famiglie numerose occasioni di spettacolo e d’intrattenimento. Stiamo anche mettendo a regime, per gli accompagnatori dei ciclisti, un servizio navetta, su autobus scoperti in stile londinese, per accompagnarli ad una visita culturale ed artistica tra le bellezze della città.

Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Il sogno, un giorno, sarebbe quello di partire da piazza del Popolo, ma vogliamo crescere con gradualità, pur avendo ben in mente dove vogliamo arrivare”.

Suggestivo anche il tracciato che, partendo dalla frazione di Roncalceci, toccherà l’entroterra forlivese, sfiorando Meldola, attraversando gli splendidi borghi di Castrocaro e Predappio, proseguendo fino al Trebbio, prima del ritorno, attraverso la via Corleto, a Ravenna: “Le condizioni meteo, fra l’altro – aggiunge Poggi – dovrebbero aiutarci, visto che le temperature di ottobre sono considerate ottimali per una corsa di questo tipo”.

La rassegna appartiene, come al noto, al Romagna Challenge e rappresenta la seconda grande tappa del “Costa Adriatica”, che ha celebrato il suo primo atto lo scorso maggio a San Benedetto del Tronto.

Lo scorso anno, alla prima edizione, la Gran Fondo Frw schierò ai blocchi 960 corridori, provenienti da tutta Italia. Quest’anno, il parco partenti sarà ancora più numeroso. La manifestazione, infatti, benché giovane, sul piano della credibilità, ha già fatto passi da gigante: “Ravenna – conclude Poggi – ha un cuore sportivo ed è quello che vogliamo far battere forte con questa Granfondo”.

frw
frw
   

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

COSMOBIKE SHOW, IL CAMBIAMENTO 2.0

CondividiIl Festival della bici – CosmoBike Show. La città della bici, Verona. Il Festival della bici, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *