GSG.COM  SKIN BANNER
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
prosecco-cycling-5-jpg
PROSECCO CYCLING 5

PROSECCO CYCLING



L’evento del 28 settembre ricorderà la tragedia di Refrontolo promuovendo una raccolta di fondi. Cambia il percorso: 97 chilometri con passaggio per tutti sul Muro di Ca’ del Poggio. Stefani: “Rispetto per un territorio così gravemente ferito”

Belle, ma fragili. Tanto fragili da essere diventate un luogo di morte e distruzione. E’ trascorso quasi un mese da quando, sulle colline del Prosecco, si è scatenato l’inferno. E la tragedia del Molinetto della Croda, un luogo da cartolina travolto dall’inondazione provocata dal torrente Lierza, è ancora viva nel cuore di tutti.

Da quelle parti, il prossimo 28 settembre, sarebbe dovuta transitare anche la Prosecco Cycling, evento di chiusura della stagione per tantissimi appassionati, italiani e stranieri, della bicicletta.

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

La chiusura delle strade nella zona interessata dall’inondazione, insieme alla volontà di rispettare il dolore della gente del luogo per un evento tanto tragico, ha però indotto gli organizzatori della Prosecco Cycling ad un cambio percorso: al posto dei due tracciati originariamente previsti, di 71 e 114 chilometri, l’ultima domenica di settembre si pedalerà su un unico percorso, in parte inedito, della lunghezza di 97 chilometri.

“Ufficializzeremo a breve lo sviluppo del nuovo tracciato – spiega Massimo Stefani, responsabile organizzativo della Prosecco Cycling -. Posso anticipare che alcuni passaggi saranno completamente inediti e che tutti i partecipanti transiteranno sul Muro di Ca’ del Poggio, l’ormai celebre strappo di San Pietro di Feletto, dove stiamo preparando un’accoglienza particolare. Sarà uno spettacolo, ma senza dimenticare ciò che è successo, poco lontano da qui, il 2 agosto. Vogliamo portare rispetto ad un territorio così gravemente ferito. Promuoveremo una raccolta di fondi e chiederemo ai partecipanti di apporre sulla bici un nastro verde. Il verde della Prosecco Cycling, ma anche delle nostre colline”.

L’iniziativa ha trovato il plauso del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso. “La Prosecco Cycling – commenta Alessandro Martini, direttore del Consorzio – è l’evento sportivo che più di ogni altro, negli anni, ha valorizzato, sotto il profilo turistico, le colline del Prosecco. Mi emoziona pensare che duemila ciclisti, provenienti da tutto il mondo, il 28 settembre avranno un pensiero per la tragedia del Molinetto della Croda e che la Prosecco Cycling darà un aiuto concreto al ripristino del sito. Sono queste le sinergie che fanno la forza del nostro territorio”.

E di sinergie parla anche Luciano Fregonese, sindaco di Valobbiadene, città che ospita la partenza e l’arrivo della Prosecco Cycling. “L’evento del 28 settembre unirà idealmente i territori di otto Comuni e una comunità ancora scossa dalla tragedia del 2 agosto. Faccio un invito a tutti gli appassionati di ciclismo: partecipate alla Prosecco Cycling. Più sarete e più forte sarà il messaggio di speranza e la spinta alla ricostruzione per un territorio tanto duramente colpito”.

In allegato: foto di un passaggio della Prosecco Cycling a Rolle.

Mauro Ferraro press officer Prosecco Cycling – C +39 338 2103931

Prosecco Cycling a Rolle b
     

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *