SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER

IL PUNTO DI VISTA: VAMOS, LA SIESTA È FINITA


Chi l’ha detto che a febbraio non è ancora il tempo di tornare in sella? Il clima mite della Spagna offre meravigliose opportunità per una vacanza sui pedali. Ma non dimenticate qualche piccolo accorgimento

 

Da qualche anno fra gli appassionati della bicicletta, oltre a Ferragosto e Natale,si sta affermando un altro periodo di vacanze: quello che va da inizio gennaio a fine febbraio e porta ormai migliaia di ciclisti in località dal clima mite per poter effettuare un periodo di allenamento, coniugandolo con un po’ di riposo dal lavoro.

Solitamente si soggiorna una settimana circa, per i più fortunati nove giorni, perlopiù in località marittime spagnole con qualche montagna a portata di mano…

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS

A tal proposito avrei qualche suggerimento per i nostri amici pedalatori.

Prima di tutto scegliere accuratamente la località ed il tipo di alloggio.

È importante infatti non perdere troppo tempo prezioso nei trasferimenti, quindi è consigliabile scegliere località vicine ad un aeroporto con voli di linea che permettano anche un calendario più flessibile.

Calcolando che per molti è spesso l’occasione per il varo della nuova bicicletta, sarebbe bello poter viaggiare con la propria fuori serie al seguito.

A tal proposito diventa obbligatorio l’acquisto o il prestito di una buona borsa da viaggio!

Importante è anche avere al seguito tutto il necessario per la vestizione. In quel periodo infatti si possono trovare temperature e meteo completamente diversi tra un giorno e l’altro, dai 25° ai 10° purtroppo…

Prevedere quindi di vestirsi a strati successivi, alleggerendo mano a mano che si alzano le temperature.

Evitare assolutamente l’utilizzo di asciugatrici che rovinano gli splendidi capi tecnici di cui tutti siamo ormai dotati. Bisogna quindi prevedere un doppio cambio per ogni capo nel caso in cui il bucato del giorno precedente non fosse completamente asciutto.

Necessaria anche la scorta di barrette, infatti in quei luoghi si rischia di percorrere tanti chilometri senza incontrare un bar oppure o un luogo di ristoro, meglio prevenire!

Stesso discorso per gomme di scorta ed affini.

Conviene sacrificare un po’ di spazio in valigia a discapito dell’abbigliamento civile e privilegiare quello sportivo! È il vero motivo per cui siete partiti!

Utile studiare i percorsi sulla mappa e magari importarli sul proprio ciclo computer. Su alcuni siti come www.openrunner.comc’è la possibilità anche di calcolare il dislivello complessivo.

Si possono anche valutare i segmenti in salita attraverso Strava o simili, onde evitare brutte sorprese!

Ma credo che la cosa più importante sia dosare bene il proprio tempo a disposizione. Tutti infatti arrivano a queste vacanze con pochi chilometri nelle gambe e tantissima voglia di pedalare al caldo e l’errore più classico è quello di fare troppi chilometri e troppe salite nei primi due giorni, con il risultato di sciupare quelli successivi… infatti quando si è poco allenati i tempi di recupero si allungano notevolmente col risultato di non poter “lavorare“ il giorno successivo. Né in quantità e nemmeno in qualità.

Conviene infatti aumentare gradatamente giorno per giorno il chilometraggio, l’intensità ed il dislivello.

Difficilissimo resistere alla tentazione di percorrere un’ ulteriore salita prima di rientrare, ma nei primi 2-3 giorni va assolutamente osservata questa precauzione.

Alla fine della settimana, così facendo, i chilometri percorsi saranno molti di più e soprattutto avranno un effetto allenante decisamente superiore.

Altra avvertenza importantissima: ricordatevi dopo la bicicletta di bere almeno due o tre birre, altrimenti che cosa siete venuti a fare in vacanza…?

 

A cura di Gian Luca Giardini Copyright © INBICI MAGAZINE

INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *