SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > RICHMOND: FENOMENALE SAGAN
richmond-fenomenale-sagan-jpg
RICHMOND FENOMENALE SAGAN

RICHMOND: FENOMENALE SAGAN


Peter Sagan si è laureato campione del mondo nella prova in linea al Campionato del Mondo di Richmond 2015.

 

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos

Lo slovacco ha anticipato lo sprint scattando sul penultimo muro ai -2, ed ha vinto finalmente una corsa all’altezza dell’enorme talento che da sempre lo ha caratterizzato. Prestazione incolore della Nazionale italiana, che non ha centrato la top-10: il migliore azzurro è stato  Giacomo Nizzolo che ha chiuso diciottesimo.

 

La corsa si è accesa al terzultimo giro, quando  Ian Stannard ha portato via un gruppo molto quotato che comprendeva  Tom Boonen,  Bauke Mollema,  Michal Kwiatkowski,  Andrey Amador Bipkazakova ,  Daniel Moreno Fernandez ed il nostro  Elia Viviani. Immediatamente ha reagito la Germania del grande favorito  John Degenkolb che ha riacciuffato questi attaccanti. Nei due giri seguenti si sono ripetuti gli scatti: anche pezzi da 90 come  Philippe Gilbert,  Greg Van Avermaet,  Tom Dumoulin e  Niki Terpstra si sono  mossi ma tutto si è deciso sui muri dell’ultima tornata.

 

Ad allungare su Libby Hill è stato  Zdenek Stybar inseguito da  John Degenkolb in persona; i due non hanno però fatto la differenza, e il gruppo è tornato allungato ma compatto. Sul penultimo strappo l’allungo decisivo di  Peter Sagan, che ha emulato l’azione di  Kevin Ledanois fra gli under 23: ha attaccato su 23rd Street, ha guadagnato nella seguente discesa approfittando dell’empasse dietro e si è difeso nell’ultimo chilometro, tutto in salita.

 

Dietro hanno provato ad inseguire i belgi e poi gli spagnoli, ma si è lottato soltanto per l’argento. A vincere lo sprint dei battuti è stato  Michael Matthews ottimamente coperto dall’Australia; il bronzo è andato al sorprendente lituano  Ramunas Navardauskas. Si ferma la collezione di medaglie di  Alejandro Valverde (Movistar Team) , quinto quest’oggi, mentre i due grandi favoriti  John Degenkolb e  Alexander Kristoff hanno chiuso nelle retrovie.

 

Brutto risultato per l’Italia. La nazionale si è presentata compatta ai -3, ma sul terzultimo muro la macchia azzurra si è sciolta. I capitani  Diego Ulissi  Matteo Trentin e  Vincenzo Nibali non si sono visti, mentre  Giacomo Nizzolo ha provato a tenere duro ma si è dovuto accontentare della diciottesima posizione.

 

ORDINE DI ARRIVO

 

 

Nome

Naz.

Tempo

1

SAGAN Peter

SLOVAKIA

6:14:37

2

MATTHEWS Michael

AUSTRALIA

+3

3

NAVARDAUSKAS Ramunas

LITHUANIA

+3

4

KRISTOFF Alexander

NORWAY

+3

5

VALVERDE BELMONTE Alejandro

SPAIN

+3

6

GERRANS Simon

AUSTRALIA

+3

7

GALLOPIN Tony

FRANCE

+3

8

KWIATKOWSKI Michal

POLAND

+3

9

COSTA Rui

PORTUGAL

+3

10

GILBERT Philippe

BELGIUM

+3

11

DUMOULIN Tom

NETHERLANDS

+3

12

HOWES Alex

UNITED STATES OF AMERICA

+3

13

TERPSTRA Niki

NETHERLANDS

+3

14

TAARAMAE Rein

ESTONIA

+3

15

KUZNETSOV Viacheslav

RUSSIAN FEDERATION

+3

16

OLIVEIRA Nelson

PORTUGAL

+3

17

ARASHIRO Yukiya

JAPAN

+3

18

NIZZOLO Giacomo

ITALY

+3

19

BOOKWALTER Brent

UNITED STATES OF AMERICA

+3

20

BOASSON HAGEN Edvald

NORWAY

+3

21

BOUHANNI Nacer

FRANCE

+3

22

SWIFT Ben

GREAT BRITAIN

+3

23

VAN AVERMAET Greg

BELGIUM

+3

24

KANGERT Tanel

ESTONIA

+3

25

AMADOR BKKAZAKOVA Andrey

COSTA RICA

+3

26

HALLER Marco

AUSTRIA

+12

27

MORENO FERNANDEZ Daniel

SPAIN

+12

28

DILLIER Silvan

SWITZERLAND

+12

29

DEGENKOLB John

GERMANY

+15

30

SANCHEZ GIL Luis Leon

SPAIN

+15

31

CUMMINGS Stephen

GREAT BRITAIN

+15

32

URAN URAN Rigoberto

COLOMBIA

+18

33

BRESCHEL Matti

DENMARK

+21

34

TRENTIN Matteo

ITALY

+21

35

BOONEN Tom

BELGIUM

+21

36

BRUTT Pavel

RUSSIAN FEDERATION

+21

37

TCATEVICH Aleksei

RUSSIAN FEDERATION

+28

38

DEMARE Arnaud

FRANCE

+32

39

MARCZYNSKI Tomasz

POLAND

+40

40

BENNETT Sam

IRELAND

+40

41

HNIK Karel

CZECH REPUBLIC

+40

42

NIBALI Vincenzo

ITALY

+40

43

STYBAR Zdenek

CZECH REPUBLIC

+40

44

HAUSSLER Heinrich

AUSTRALIA

+40

45

BAK Lars Ytting

DENMARK

+55

46

GRIVKO Andriy

UKRAINE

+55

47

PIBERNIK Luka

SLOVENIA

+55

48

MEZGEC Luka

SLOVENIA

+55

49

KONONENKO Mykhaylo

UKRAINE

+55

50

IMPEY Daryl

SOUTH AFRICA

+55

 

]

Fonte www.direttaciclismo.it

Nicola Mugnaini 

Immagine
     

Condividi
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

FUMOGENI A CAPO BERTA, SCOPPIA INCENDIO DURANTE LA MILANO-SANREMO

Episodio clamoroso quello che è accaduto a poco meno di 40 km dall’arrivo della Milano-Sanremo. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *