Sfondo Assos
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > ROVESCALA: SPETTACOLARE ASSOLO DI ANDREA CACCIOTTI
26/08/18 - Rovescala (Pv) - 67 Gp Colli Rovescalesi - Elite-U23 nella foto: Andrea Cacciotti (Petroli Firenze) vince la gara © Riccardo Scanferla - Photors.it

ROVESCALA: SPETTACOLARE ASSOLO DI ANDREA CACCIOTTI

Emozioni e colpi di scena nella classica allestita dalla Asd Rovescalese

E’ stato un finale ricco di colpi di scena ad incoronare Andrea Cacciotti (Petroli Firenze Hopplà Maserati) sul traguardo del 67° Gran Premio Colli Rovescalesi: la classica di Rovescala (Pv) ha riservato, come da tradizione, uno straordinario spettacolo che ha tenuto incollati a bordo strada centinaia di appassionati per applaudire l’assolo del laziale Cacciotti e la generosa prova di Jalel Duranti (Petroli Firenze Hopplà Maserati) e Samuele Zoccarato (General Store bottoli) che sono giunti rispettivamente secondo e terzo.

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos


LA CRONACA
– In 156 hanno preso il via dal cuore di Rovescala (Pv), con la Mastromarco Sensi Nibali schierata in prima fila per mandare un forte abbraccio allo sfortunato Michael Antonelli. Dopo i primi 30 chilometri percorsi ad andatura pressochè turistica, la corsa, curata in cabina di regia dagli uomini della ASD Rovescalese del presidente Remo Torregiani, splendidamente coordinati dall’appassionatissimo Stefano Saroni, si è accesa nel corso della seconda tornata.

A prendere il largo è stato un drappello di 13 unità composto da: Bertone e Moro (Viris), Garavaglia e Scaroni (Petroli Firenze), Pesenti (Palazzago), Van Pouke (Lotto Soudal), Iversen e Zoccarato (General Store), Frigerio (Lan Service), Tasca e Gomez Urosa (Work Service), La Terra Pirrè e Sartori (Mastromarco) che hanno raggiunto un vantaggio massimo di due minuti sul gruppo. Su questi, con il passare dei chilometri, sono rientrati poi anche Duranti (Petroli Firenze), Caiati e Breda (Zalf), Marengo (Viris), Rocchetti (Colpack) e Delcò (Biesse Carrera).

Il primo colpo di scena è arrivato nel corso della prima delle quattro tornate conclusive: proprio quando il gruppo aveva messo nel mirino i fuggitivi, infatti, a rilanciare l’azione sono stati Zoccarato (General Store), Duranti (Petroli Firenze) e Van Pouke (Lotto Soudal). Il loro allungo sembrava un fuoco di paglia, destinato ad essere annullato da un plotone attento e ancora molto folto, e, invece, il terzetto pedalando di comune accordo è riuscito a restare in avanscoperta sino alla fine.

A due giri dal termine, dal gruppo ormai distanziato di 40″ dalla testa della corsa sono usciti all’inseguimento dei tre battistrada Amici (Gavardo), Frangioni (Futura), Cacciotti (Petroli Firenze) e Baldaccini (Colpack) che nel volgere di pochi colpi di pedale si sono portati ad una quindicina di secondi dai tre fuggitivi. L’unico a rientrare su Zoccarato, Duranti e Van Pouke, però, è stato, dopo il suono della campana, il brillante Andrea Cacciotti (Petroli Firenze Hopplà Maserati).

Una volta ripresa la scia dei fuggitivi, c’è stato appena il tempo di rifiatare per Cacciotti che, non appena la strada è tornata a salire verso il traguardo di Rovescala, ha allungato nuovamente. L’ultimo ad arrendersi all’attacco di Cacciotti è stato il belga Van Pouke che però è stato costretto ad alzare bandiera bianca quando era ormai in vista il triangolo rosso dell’ultimo chilometro.

Arrivo in parata, dunque, per Andrea Cacciotti, romano classe 1996, già vincitore in stagione sul traguardo di Rieti, che a Rovescala ha ricevuto l’applauso del grande pubblico delle due ruote. A completare la festa per la Petroli Firenze Hopplà Maserati è giunto anche il secondo posto di Jalel Duranti mentre sul gradino più basso del podio è saluto Samuele Zoccarato che ha preceduto sulla linea d’arrivo il belga Van Pouke.

LE INTERVISTE – “Ci tenevo a fare bene su questo traguardo, sono felicissimo di aver centrato il successo” ha spiegato Cacciotti dopo l’arrivo. “E’ stata una gara tirata e molto combattuta ma quando siamo usciti all’inseguimento dei tre battistrada sentivo di stare bene. Per questo nell’ultimo giro ho deciso di provare a rientrare sulla testa e, una volta ripresi i fuggitivi, ho capito che avevo tra le mani una grande occasione che non potevo sbagliare”.

Entusiasta per il successo organizzativo incassato ancora una volta dalla Asd Rovescalese, il deus ex machina della sfida dell’Oltrepo Pavese, Stefano Saroni che ha ricordato: “Faccio i miei complimenti a tutti i ragazzi che hanno saputo essere grandi protagonisti su questo tracciato che ancora una volta si è dimostrato spettacolare e selettivo. Voglio ringraziare anche il presidentissimo Remo Torregiani, i preziosi Osvaldo Nardini e Valerio Gatti, gli amici titolari di Enertrade, main sponsor della manifestazione, Alberto Bernini e Michael Eggerschwiler, la responsabile marketing di Fossati Arredamenti, Maura Trabacchi, è grazie a loro se oggi a Rovescala abbiamo potuto assistere a questa bella manifestazione”.

Questo l’ordine d’arrivo del 67° Gran Premio Colli Rovescalesi:
1° Andrea Cacciotti (Petroli Firenze Hopplà Maserati)
che compie i 155,7 km in 3h41’25” alla media dei 42,192 km/h
2° Jalel Duranti (Petroli Firenze Hopplà Maserati) a 20″
3° Samuele Zoccarato (General Store bottoli) a 27″
4° Aaron Van Pouke (Lotto Soudal U23)
5° Davide Baldaccini (Colpack) a 1’04”
6° Alberto Amici (Biesse Carrera Gavardo)
7° Davide Casarotto (General Store bottoli) a 1’09”
8° Umberto Marengo (Viris Vigevano)
9° Gianluca Milani (Zalf Euromobil Désirée Fior)
10° Giacomo Garavaglia (Petroli Firenze Hopplà Maserati)

Condividi
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

CICLISMO VENETO: SABATO 15 DICEMBRE A SCORZÈ SARANNO PREMIATI I PROTAGONISTI DELLA STAGIONE 2018

Tre medaglie conquistate ai Campionati Mondiali (2 d’argento e 1 di bronzo); 16 a quelli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *