GSG.COM  SKIN BANNER
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
CICLOPROMO BRYTON BANNER TOP
DIPA BANNER TOP
sicurezza-in-gara-4-jpg

SICUREZZA IN GARA



Le auto al seguito in una gara ciclistica sono una componente fondamentale. Vanno gestite in maniera oculata e chi le guida deve avere coscienza e rispetto per le altre componenti in gara.

 

La mitica “carovana”, in una gara ciclistica, è forse la parte più bella e coreografica della manifestazione. L’imponenza e l’importanza di una gara ciclistica si misura anche dalla dimensione della sua carovana.

CICLOPROMO BRYTON- BANNER SOPRA TOP NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SHIMANO BANNER GIRO MAGGIO blog
SCOTT BANNER NEWS
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG

Auto delle Giurie, dei Direttori di Corsa, auto dell’organizzazione e ammiraglie, auto dei medici, ambulanze, inizio e fine gara, cambio ruote e organizzazione, nonché moto che operano con molteplici mansioni.

Tutti questi mezzi devono avere delle regole e devono seguire scrupolosamente quanto impartito dalla Direzione di Corsa o Giuria, in base alla tipologia di gara.

Da questa premessa si evince che se in gara tutti si mettessero a fare i cosiddetti “piloti”, il rischio di incidente diventerebbe elevatissimo.

Quante volte si vedono ammiraglie delle società operare sorpassi azzardati ed inutili, quante volte nelle auto al seguito vengono fatti salire bambini, anche se non autorizzati dal regolamento, quante volte vengono concesse autorizzazioni ad auto inutili nelle gare ciclistiche e poi basta un niente per rovinare quella che dovrebbe essere una festa dello sport.

E’ proprio di questi giorni la notizia di un Direttore di Corsa Internazionale vittima di un tamponamento importante, con conseguenze altrettanto importanti.

Certo, con tante auto al seguito, tutto può succedere e l’attenzione non può essere al 100% su oltre 130 Km di gara, come nel caso citato, ma allora, se siamo coscienti di questa situazione, cerchiamo di prevenire, prima che curare.

Come detto, la gara ciclistica non è una pista da rally per le auto o una pista da velocità per le moto; chi opera in una gara ciclistica deve sempre ricordare che al suo seguito ci sono persone appassionate che alle loro spalle hanno una famiglia e che magari il giorno dopo devono recarsi al lavoro. Non si può affrontare una gara ciclistica con l’egoismo, pensando solo a se stessi o ai propri corridori, lo si deve fare nel rispetto di tutti e delle regole basilari dello sport.

Un monito, quindi, a chi opera sui mezzi delle gare ciclistiche, affinché l’attenzione sia sempre al massimo, limitando il più possibile manovre rischiose, anche se a volte queste possono comportare qualche minuto di ritardo sulle proprie esigenze. La vita e la salute delle persone valgono di più di una borraccia data qualche chilometro prima…

 

a cura di Gianluca Barbieri

gianlucabarbieri.inbici@gmail.com

 

CNSAS-foto-Giro-3.JPG
dscn0654j
   

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
CICLOPROMO BRYTON- BANNER SOPRA TOP NEWS
SHIMANO BANNER GIRO MAGGIO blog
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
SCOTT BANNER NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.