LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO ASSOS
TOP Shimano
sky-9-jpg
SKY 9

SKY


La notizia era nell’aria, ma ora è ufficiale: Richie Porte lascia il Giro d’Italia 2015.

 

Reduce da una settimana difficile, fisicamente quanto mentalmente, che lo ha visto costretto ad abbandonare prima qualsiasi ambizione di vittoria, poi anche di classifica, il corridore tasmano si arrende alle ferite riportate nella caduta di venerdì, sotto consiglio dei medici della squadra.

Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

 

Le ferite al ginocchio e all’anca si sono dunque rivelate, assieme indubbiamente ad una grande delusione morale, più gravi del previsto, come confermano i 27 minuti di ritardo accusati nella frazione di ieri, primo grande arrivo in salita di questa edizione della Corsa Rosa.

 

“Il Giro era il mio grande obiettivo stagionale e ho lavorato molto duramente tutto l’anno pensando a questa corsa – spiega l’attuale numero uno del WorldTour – Ho avuto tantissima sfortuna questa settimana con la foratura e la penalità, ma è stata la caduta di venerdì a rivelarsi decisiva. Sono caduto pesantemente sul ginocchio e sull’anca e questo mi ha provocato molto dolore nella crono di sabato e nella tappa di ieri. Avrei voluto continuare a provarci per dare tutto, ma lo staff medico della squadra mi ha consigliato di non continuare”.

 

Dispiaciuto per non poter “rimanere per supportare Leopold Konig, Elia Viviani e tutta la squadra nell’ultima settimana”, il corridore tasmano ora osserverà “un periodo di riposo lontano dalla bici”, sottoponendosi alle cure del caso prima di “ristabilire gli obiettivi per il prosieguo della stagione”, in primis con la speranza di “essere pronto per il Tour de France”.

 

Fonte  Mattia De Pasquale

SpazioCiclismo

Immagine
     

Condividi
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos

Ti potrebbero Interessare

TOUR OF TURKEY. FINETTO: “HO PROVATO A EVITARE LA VOLATA. ORA PENSIAMO ALLA TAPPA DI DOMANI”

Nel finale della quarta tappa del Tour of Turkey, Mauro Finetto ha provato a inventarsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *