MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER
social-ciclismo-jpg

SOCIAL & CICLISMO



Preziose alleate per gli allenamenti e la mobilità urbana, le applicazioni per iPhone e Android sono ormai un gadget irrinunciabile per per gli appassionati del pedale

 

 

INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO

Le “app” per i nostri smartphone, si sa, sono preziosissimi alleati per chi pratica sport. Non fa eccezione il mondo del ciclismo ormai sempre più proiettato verso una dimensione hi-tech. 

Ma quali sono le applicazioni più scaricate dagli appassionati del pedale? Di seguito una breve carrellata di cosa offre la rete. 

Strava è un’app molto conosciuta da tutti i ciclisti che utilizzano lo smartphone per registrare le loro prestazioni sportive. Strava – disponibile sia per iPhone che per Android – permette di archiviare i dati sui tracciati, seguire gli itinerari percorsi da altri ciclisti, ricavare le statistiche principali come distanza, ritmo, velocità, dislivello e calorie bruciate. Caricando i dati sul portale web, inoltre, si potranno confrontare i propri tempi e le proprie prestazioni con quelle degli altri utenti, scalando una classifica virtuale. 

B.iCycle è invece una sorta di ciclo-computer con gps integrato che consente di calcolare velocità media e massima, distanza percorsa, altitudine, calorie bruciate e durata del tracciato; è possibile inoltre inviare via e-mail gli itinerari in formato KML e GPX e rivederli con Google Earth (costo dell’app B.iCycle è di 2,95 euro).

Bike Repair incrociate pure le dita, ma se doveste forare, se la catena dovesse saltare o il cambio non funzionare più, sareste in grado di riparare la vostra mountain bike? Se la risposta è no, Bike repair è la “app” che fa per voi. Una guida scrupolosa, con l’aiuto di immagini molto chiare, vi aiuterà a riparare il guasto in un baleno. 

 

 

 

My Tracks consente invece di memorizzare e condividere i percorsi GPS (compresi i social network Facebook e Twitter). Raccoglie statistiche su velocità, distanza e altitudine. Tanto per capire è l’app utilizzata da Michael Wallace per creare le sue “mappe”. 

Cycle Hire Widget è invece un’applicazione in grado di trovare la più vicina postazione per il bike sharing a Milano e in altre 35 grandi città del mondo. Attualmente è una delle app più cool tra i ciclisti londinesi.

Bike Sharing Italia assolve, più o meno, lo stesso compito, verificando in tempo reale la disponibilità di biciclette nelle stazioni di bikesharing di più di 50 località italiane e la loro distanza dalla nostra posizione. Disponibile in 4 lingue (italiano, inglese, francese e tedesco), il costo dell’applicazione è di 50 centesimi.

Cyclemeter per il ciclismo (ma non solo), Cyclemeter dà il meglio di sé quando è utilizzata da uno smartphone ben saldo sul manubrio di una bicicletta. Dall’interfaccia lineare e intuitiva, questa app registra l’itinerario percorso con tutti i dati relativi alla prestazione sportiva (velocità massima e media, pendenze affrontate, dislivello, chilometri percorsi, ecc.). Non richiede alcuna iscrizione né login a siti web, carica i dati (anche i parametri vitali) su iCloud e permette di studiarli con calma una volta tornati a casa.  

Track CO2 Savings: questa applicazione davvero singolare contabilizza quanta CO2 si sta risparmiando utilizzando la bicicletta, rispetto invece a quella che produrremmo se andassimo in automobile. Sono “caricate” 5000 automobili con cui fare il confronto. 

 

 Copyright © INBICI MAGAZINE

1
94d35238f75adb8d80a66c8405f2c0f0-original
google my tracks
 

Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS BIANCO
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *