SFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS Sfondo Assos
giovedì , 16 agosto 2018
TOP Shimano
ITALIA BIKE FESTIVAL - TOP
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > TERRE DI CASOLE BIKE HUB
terre-di-casole-bike-hub-jpg
TERRE DI CASOLE BIKE HUB

TERRE DI CASOLE BIKE HUB

Condividi

La tre giorni di Casole non è stato solo conoscere i suoi Castelli, le sue mura, che sono meravigliosi, unici, ma anche, assaporare il profumo dei loro campi, il profumo del tartufo, i colori variopinti dell’autunno, in bici, ma è possibile anche a cavallo, a piedi. Sono stati tre giorni dove, una decina di testate giornalistiche del mondo bike e non solo, hanno conosciuto la realtà di un paese che veramente crede al turismo, che crede al turismo in bicicletta. Così ci ha fatto conoscere il Sindaco di Casole Piero Pii, coinvolgendo nel progetto tutti i Comuni confinanti.

 

In questo progetto, presentato da Terre di Casole Bike Hub da parte di Silvia Livoni, hanno aderito molte strutture del comprensorio e la locale Pro loco. Terre di Casole Bike Hub sceglie l’autunno per farsi conoscere e scoprire da quanti non sanno come un progetto ambizioso possa essere pensato concepito, studiato, concordato e realizzato in poco meno di un anno quando si parla di Casole d’Elsa. Nato dallo stimolo di un singolo imprenditore diventa in soli undici mesi una realizzazione con già tredici imprenditori ‘colleghi’, l’Amministrazione Comunale, la Proloco ed una consulenza esterna. Possiamo con orgoglio sicuramente definirla una ‘best-practice’. Semplicemente grazie alla volontà dei protagonisti e alla collaborazione della comunità locale, che conta circa quattromila cittadini ma che vuole sviluppare e ampliare la stagione turistica, che già vanta 150.000 presenze turistiche, aumentando l’offerta ed i servizi. Questo primo press tour non è un appuntamento per giornalisti, ma piuttosto un appuntamento con ospiti;vogliamo pensarlo più come un primo appuntamento, una  visita da parte di amici a cui abbiamo il piacere di fare scoprire l’identità, le particolarità, le difficoltà, le scelte di un territorio che orgogliosamente, amiamo e viviamo. Una regola non scritta di Casole recita: “Facciamo insieme convivere i legittimi interessi e le aspettative delle imprese e degli imprenditori con l’interesse generale della Comunità”. In primo luogo mostrando ciò che viene fatto abitualmente con la partecipazione di tanti che, con i propri talenti e la propria disponibilità, facilitano il raggiungimento di risultati utili per tutti. Terre di Casole Bike Hub è un ‘contenitore’ che vede nella bicicletta l’espressione di ciò che Casole d’Elsa è diventata. Una località dove, per esempio, sono stati installati dieci defibrillatori collegati ad una rete capillare di primo intervento, tutti acquistati con risorse private dell’imprenditore, dell’albergatore, ma anche di tanti cittadini e associazioni di volontariato che orgogliosamente decidono di contribuire dotando la propria località di un servizio ed un bene per tutti. Una località in cui, tra attività apparentemente concorrenti, come le strutture ricettive, c’è una connessione immediata quando nei periodi di alta stagione ci si manda clienti reciprocamente perché si ha la struttura piena. Tutte le strutture aderenti al progetto si sono dotate di servizi per il ciclista e nei prossimi mesi, grazie ad un progetto finanziato dalla Regione al Comune di Casole, verranno installate 12 centraline di ricarica per auto e biciclette. Terre di Casole Bike Hub è un progetto includente. Se inizialmente vedeva impegnato il solo territorio di Casole d’Elsa con le proprie strutture ricettive, ora, sempre più, si sta allargando in maniera naturale in direzione dei comuni limitrofi, semplicemente perché strutture esterne al confine di Casole d’Elsa, hanno chiesto di farne parte idealmente e concretamente offrendo gli stessi servizi proposti nell’hub. Terre di Casole Bike Hub vanta così già 15 strutture (13 nel territorio e 2 esterne) tutte connesse per offrire ed essere la nuova bike destination, dove, dal cicloturista, al ciclista di strada, all’appassionato di mountain bike, si può ricevere, grazie ai partner di servizi dedicati, grazie alla pubblica amministrazione ed alla comunità, un’accoglienza su misura e green. Terre di Casole Bike Hub prevede percorsi ciclistici con livello di difficoltà variabile potendo godere di una ideale stagione ciclistica che può andare almeno da marzo a metà novembre;  sempre circondati dal tratto distintivo dei suggestivi scenari e stupendi paesaggi della campagna toscana, divertendosi con mountain bike con una rete sentieristica molto sviluppata, con bici da corsa per ripercorrere, nella terra dei campioni, gli stessi itinerari di importanti gran fondo e gare storiche. Cicloturismo ed e-bike su sentieri tracciati e strade a bassissima percorrenza si prestano per coloro che desiderano visitare la Val d’Elsa in modalità slow anche con biciclette a pedalata assistita, fermandosi nei punti di interesse culturale, storico ed enogastronomico. Terre di Casole Bike Hub è la prima ciclo riserva; ciclo riserva non perché si sia dentro ad un parco, ma perché il territorio si offre come luogo protetto per il ciclista, (parlando di ciclista nella sua espressione più ampia), il luogo dove la segnaletica stradale ti invita a moderare la velocità, a condividere la strada, con quella forma di rispetto reciproco che a Casole d’Elsa è abitudine. Gli attori del Terre di Casole Bike Hub stanno creando giorno dopo giorno quella che per gioco diventa l’acronimo Holiday Unlimited Biking. Senza fretta, ma con determinazione, stiamo introducendo il concetto di vacanza illimitata sia per tipologia di bici utilizzata, sia per la durata della vacanza che non necessariamente deve riguardare i soli mesi estivi ma allungarsi all’autunno e perché no, all’inverno. Vogliamo arrivare ad un pieno coinvolgimento delle imprese del territorio che, a nostro avviso, si devono dotare di una flotta di biciclette insieme alla tradizionale flotta di auto aziendali, per arrivare finalmente anche ad un uso della bicicletta quotidiano da parte dei cittadini sia per necessità ma soprattutto per benessere e come stile di vita. In questo progetto gli operatori turistici e tutti i partner privati della pubblica Amministrazione ricoprono un ruolo importante diventando di fatto, oltre che fondamentali strutture economiche, anche soggetti portatori di valori sociali e collettivi. Per informazioni rivolgersi a: info@terredicasolebikehub.it

SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
BANNER Dentro Notizie SMP
Banner dentro Notizia Assos

 

 

Fonte Giordano Cioli

 

                                                                                                                      

SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

TOUR DU LIMOUSIN: WACKERMANN VINCE IN SOLITARIA LA SECONDA TAPPA

Condividi“E’ una liberazione” afferma il lombardo. Ottavo successo nel 2018 per la Bardiani-CSF Una cavalcata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *