SFONDO ASSOS
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
TOP Shimano
tour-21-jpg
TOUR 21

TOUR



La tappa regina del Tour de France 2017 si decide al Fotofinish. Al termine di una volata serratissima, Rigoberto Uran resiste di un soffio alla rimonta di Warren Barguil. Completa il podio Chris Froome, seguito da Romain Bardet, Fabio Aru e Jakub Fuglsang, che componevano tutti assieme il gruppettino dei migliori che si è giocato la corsa, dopo essersi selezionato sul Mont du Chat.

 

 

BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE

Rigoberto Uran vince la tappa regina del Tour de France 2017. La numero 9, da Nantua a Chambery (181,5 chilometri). Alle sue spalle Warren Barguil, terzo Chris Froome davanti a Romain Bardet. Quinto Fabio Aru, stremato allo sprint.

 

In classifica Froome resta maglia giallo con 18 secondi su Aru, secondo. Terzo Romain Bardet a 51 secondi, quarto Uran a 55.  Il britannico guadagna 4 secondi sulla maglia tricolore del sardo grazie all’abbuono. Emozioni a non finire dopo che ieri non c’erano stati scossoni, nonostante la frazione (di montagna) corsa a oltre 41 di media. Vanno via in 38 sulla prima salita, fra loro c’è anche Carlos Betancur, compagno di Quintana alla Movistar e ben piazzato in classifica che diventa maglia gialla virtuale. Davanti anche Michael Mattews a caccia di punti preziosi in chiave maglia verde. La corsa si accende sulla discesa del Col de La Biche, quando l’Ag2R di Romain Bardet lancia un attacco di squadra a Chris Froome.

Il ritmo sale, per qualche chilometro il leader resta staccato, poi ricuce grazie all’aiuto di un fenomenale Kwiatkwoski. Fabio Aru, invece, è sempre attento nelle prime posizioni. Per il Team Sky la notizia peggiore arriva da Geraint Thomas, costretto al ritiro in seguito a una caduta. Non è l’unico, lasciano il Tour de France dopo essere finiti a terra Robert Gesink (Lotto Jumbo) e Manule Mori (Team Uae). L’Ag2R continua a tirare sul durissimo col de La Colombiere, poi la Sky riprende in mano la situazione, portando il distacco dei fuggitivi, che nel frattempo sono rimasti in 10, da oltre sei minuti a tre. Prova mostruosa della squadra di Froome che, nonostante abbia perso Thomas, ha ancora 5 corridori nel gruppo dei migliori. Oltre al capitano, ci sono Landa, Nieve, Kwiatkwoski e Sergio Henao. Con Aru sono rimasti Jakob Fuglsang e Kozhatayev, resta da solo Nairo Quintana quando si approccia l’ultima salita, il temibile Mont du Chat. Davanti, prima di iniziare l’ascesa, si stacca Betancur. Dietro fa l’andatura il Team Sky.

A 32 chilometri dall’arrivo problemi per Froome che alza la mano. Fabio Aru se ne accorge e scatta immediatamente, alla sua ruota si portano Nairo Quintana e Richie Porte. Poi si ferma, attendendo il rientro del gruppo con la maglia gialla. Rientrato Froome, riparte Jakob Fuglsang. Un attacco in blocco dell’Astana. Nel frattempo, solo al comando resta Warren Barguil con meno di due minuti sul gruppo dei migliori. Quando mancano due chilometri allo scollinamento nuovo affondo di Aru, rilancia Richie Porte. Scatti e controscatti, poi affonda Froome. Porte e Uran resistono, Aru perde qualche metro ma poi ricuce. Salta Quintana. La maglia gialla, dopo ogni allungo, controlla sempre la posizione della maglia tricolore. Coi migliori anche Bardet e Daniel Martin che scollinano a 13 secondi da Barguil. In cima Quintana cede quasi un minuto, il ritardo di Contador sfiora i 3. In discesa l’andatura al fa Fabio Aru.

 

 

 

In discesa tremenda caduta di Richie Porte che fa rovinare a terra anche Daniel Martin. Le conseguenze peggiori sono per i tasmaniano, costretto al ritiro. All’inseguimento di Barguil restano Froome, Uran, Aru, Bardet e Fuglsang. La selezione, più che la salita, la sta facendo la discesa. Bardet allunga, riprende e stacca Barguil. Dietro Uran, Aru, Froome, Fuglsang e Barguil inseguono a 20 secondi. Il francese dell’Ag2r viene ripreso a 2,4 chilometri dall’arrivo.

 

Ordine d’arrivo 

 

1 URAN RIGOBERTO 188 CANNONDALE DRAPAC PROF.CYCLING TEAM 05H 07′ 22” B : 10” –

2 BARGUIL WARREN 143 TEAM SUNWEB 05H 07′ 22” B : 06” – + 00′ 00”

3 FROOME CHRISTOPHER 1 TEAM SKY 05H 07′ 22” B : 04” – + 00′ 00”

4 BARDET ROMAIN 11 AG2R LA MONDIALE 05H 07′ 22” – – + 00′ 00”

5 ARU FABIO 51 ASTANA PRO TEAM 05H 07′ 22” – – + 00′ 00”

6 FUGLSANG JAKOB 53 ASTANA PRO TEAM 05H 07′ 22” – – + 00′ 00”

7 BENNETT GEORGE 162 TEAM LOTTO NL – JUMBO 05H 08′ 37” – – + 01′ 15”

8 LANDA MIKEL 6 TEAM SKY 05H 08′ 37” – – + 01′ 15”

9 MARTIN DANIEL 105 QUICK – STEP FLOORS 05H 08′ 37” – – + 01′ 15”

10 QUINTANA NAIRO 21 MOVISTAR TEAM 05H 08′ 37” – – + 01′ 15”

 

Classifica generale

 

1 FROOME CHRISTOPHER 1 TEAM SKY 38H 26′ 28”

2 ARU FABIO 51 ASTANA PRO TEAM 38H 26′ 46” + 00′ 18”

3 BARDET ROMAIN 11 AG2R LA MONDIALE 38H 27′ 19” + 00′ 51”

4 URAN RIGOBERTO 188 CANNONDALE DRAPAC PROF.CYCLING TEAM 38H 27′ 23” + 00′ 55”

5 FUGLSANG JAKOB 53 ASTANA PRO TEAM 38H 28′ 05” + 01′ 37”

6 MARTIN DANIEL 105 QUICK – STEP FLOORS 38H 28′ 12” + 01′ 44”

7 YATES SIMON 89 ORICA – SCOTT 38H 28′ 30” + 02′ 02”

8 QUINTANA NAIRO 21 MOVISTAR TEAM 38H 28′ 41” + 02′ 13”

9 LANDA MIKEL 6 TEAM SKY 38H 29′ 34” + 03′ 06”

10 BENNETT GEORGE 162 TEAM LOTTO NL – JUMBO 38H 30′ 21” + 03′ 53”

 

fonte quotidiano.net

IMG 8870.JPG
Immagine
   

Condividi
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
Banner dentro Notizia Assos
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

ELITE-UNDER23. GIRO DEL PIAVE: TRIPLETTA ZALF CON ZURLO, MARCHIORI E MESSIERI

Primo meritatissimo successo tra gli U23 per Matteo Zurlo La 75^ edizione del Giro del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *