MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
MAGNETC DAYS 2 TOP BANNER

TOUR DE, ANALISI TREDICESIMA TAPPA: TORNANO IN SCENA I VELOCISTI (RIMASTI) PER LO SPRINT DI VALENCE


Dopo ben tre tappe sulle Alpi, il Tour de France 2018 si prende un piccolo giorno di riposo. La Bourg d’Oisans-Valence si prospetta come una classica giornata per velocisti: 169 chilometri e due soli Gpm, anche piuttosto facili.

Dopo la partenza, un tratto in discesa che non dovrebbe creare problemi. Al 30esimo chilometro la Côte de Brie, 2400 metri al 6,9% che dovrebbero solamente rafforzare il vantaggio della fuga. A seguire tanta pianura, con lo sprint intermedio di Saint-Quentin.Sur-Isère, al chilometro 71. Poco dopo il km 100 seconda ascesa, con il chilometro e mezzo della Côte de Sainte-Eulalia-en-Royas al 4,9%. Da qui fino al traguardo qualche tratto in leggera salita, ma terreno comunque favorevole ai velocisti rimasti e ai loro treni. Da sottolineare una leggera ascesa negli ultimi 1500 metri.

 

SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

Velocisti rimasti, sì, perché le Alpi hanno mietuto vittime illustri tra le ruote veloci: da Cavendish a Gaviria passando per Kittel e Groenewegen, tutti ritirati o fuori tempo massimo. Occasione d’oro, dunque, per la maglia verde Peter Sagan, che da favorito incontrerà la resistenza di corridori come Arnaud Démare e John Degenkolb, ma senza tanti dei protagonisti della prima parte di Tour. Ci possono provare anche Sonny Colbrelli e Andrea Pasqualon, che in uno sprint meno affollato potrebbero puntare anche a posizioni di assoluto prestigio. Magari per tornare a far brillare il tricolore italiano.

a cura di Gianluca Santo –iNBiCi magazine

INBICI STORE BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *