SFONDO ASSOS
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > TOUR DE FRANCE 2015
tour-de-france-2015-11-jpg
TOUR DE FRANCE 2015 11

TOUR DE FRANCE 2015


Emozionate seconda tappa al Tour de France 2015:  André Greipel (Lotto Soudal) ha vinto sulle dighe di Zelande dopo una battaglia epica fra vento e pioggia.

 

L’altro trionfatore di giornata è  Fabian Cancellara (Trek Factory Racing) che grazie agli abbuoni va ad indossare la maglia gialla. Giornata nera per  Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) che insieme a  Nairo Quintana (Movistar Team) ha perso oltre un minuto da  Alberto Contador (Tinkoff – Saxo) e  Chris Froome (Team Sky).

Banner dentro Notizia Assos
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

 

I primi fuggitivi di questa Grande Boucle sono stati due francesi, un ceco e un olandese:  Armindo Fonseca (Bretagne – Séché Environnement),  Perrig Quemeneur (Team Europcar),  Stef Clement (IAM Cycling) e  Jan Barta (Bora-Argon 18). Questi uomini sono scattati già al chilometro 0, ma il gruppo non ha concesso loro spazio.

 

A oltre 100 chilometri dal traguardo la Tinkoff-Saxo ha acceso le micce con il primo ventaglio: questo primo colpo non ha mietuto vittime fra i rivali di Contador ma ha annullato le chance di successo dei fuggitivi.

 

Nei pressi del cartello dei -50 il primo dei grandissimi a rimanere attardato è stato Quintana, seguito da un Nibali lasciato troppo solo dalla Astana e frenato da una caduta davanti a lui che ha miracolosamente evitato. Il gruppo di testa sotto l’impulso della Etixx-Quickstep si è ridotto a sole 25 unità e ha relegato gli inseguitori ad oltre un minuto. A godere di questa situazione sono stati Contador, Froome e Van Garderen che hanno preso il largo in classifica rispetto ai rivali.

 

Negli ultimi 3 chilometri Lotto, Tinkoff e Etixx hanno preparato il campo per lo sprint dei propri velocisti. Gli uomini di  Mark Cavendish hanno lanciato troppo presto il britannico che si è letteralmente piantato. Alla fine è stato un testa a testa fra  André Greipel e  Peter Sagan che si è concluso a favore del tedesco per pochi centimetri. Alle loro spalle si è inserito  Fabian Cancellara (Trek Factory Racing) che grazie all’abbuono ha beffato  Tony Martin andando ad indossare la maglia gialla.

 

Esclusi  Chris Froome,  Alberto Contador e  Tejay Van Garderen tutti gli altri uomini di classifica lasciano l’Olanda con le ossa rotte:  Vincenzo Nibali,  Nairo Quintana,  Joaquim Rodriguez e  Thibaut Pinot hanno lasciato per strada 1’27” in una frazione che era annunciata insidiosissima pur senza GPM. Domani si annuncia un’altra tappa al cardiopalma con l’arrivo sul leggendario Mur de Huy.

 

fonte www.direttaciclismo.it

Matteo Pierucci 

Immagine2
     

Condividi
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

SGALLA E LA SICUREZZA NELLE GRANFONDO: “SÌ ALLE DISCESE SLOW”

Dopo l’ultimo lenzuolo bianco steso alla gran fondo della Versilia, si torna a parlare di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *