LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > TOUR OF QATAR 2^TAPPA
tour-of-qatar-2tappa-1-jpg

TOUR OF QATAR 2^TAPPA


Il Tour of Qatar 2015 non si smentisce mai e dimostra ancora una volta che il vento, spesso e volentieri, fa più danni delle salite più dure.

 

La seconda tappa della corsa mediorientale è stata velocissima e ricca di colpi di scena, ma alla fine ha premiato uno dei grandi favoriti: il norvegese Alexander Kristoff. Lo sprinter della Katusha con una condotta di gara sempre attenta è riuscito a tenere le ruote del gruppo dei migliori sfruttano le sue caratteristiche i grande passista riuscendo poi a regolare tutti i rivali con uno sprint di testa. Buona anche la prova di Andrea Guardini (Astana) che termina in seconda posizione e che in alcuni momenti sembrava potesse tener testa al vincitore di giornata. Maestosa invece la prestazione di Greg Van Avermaet (BMC) che, dopo essere andato in fuga, è riuscito a concludere in terza posizione. Cambia anche la classifica generale con la maglia oro che passa sulle spalle di Kristoff, dato che il vincitore della prima frazione José Joaquim Rojas (Movistar) è saltato a 15 chilometri dal traguardo.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
DANILO DI LUCA BANNER BLOG

 

Con queste condizioni climatiche la Al Wakra – Al Khor Corniche, con tanti chilometri nel deserto arabo, si trasforma in un vero e proprio inferno. La formazione più pericolosa è come sempre la Etixx-QuickStep che neanche questa volta si smentisce. Gli uomini di Boonen sin da subito riescono a spezzare il gruppo in più tronconi, dopo appena 40 chilometri in testa alla corsa ci sono 25 uomini, ma tra questi non il leader Rojas che mette al lavoro la sua Movistar riuscendo in un secondo momento a rientrare. Sfruttando un attimo di quiete riescono ad avvantaggiarsi in cinque: Greg Van Avermaet (BMC), Jelle Wallays (Topsport Vlaanderen – Baloise), Johann Van Zyl (MTN-Qhubeka), Michael Morkov (Tinkoff-Saxo) e Mathew Hayman (Orica GreenEDGE). Dopo aver raggiunto un margine di circa tre minuti, il loro vantaggio inizia a scendere drasticamente quando il gruppo torna a “menare”, la loro avventura termina così a 70 chilometri dal traguardo.

 

La selezione per via dei ventagli continua però a fare le sue vittime, ne fanno le spese Marcel Kittel, Bradley Wiggins, Fabian Cancellara, Arnaud Démare e tanti altri, al punto tale da giungere in 15 allo sprint finale. Ruslan Tleubayev e Niki Terpstra si sacrificano rispettivamente per Guardini e Boonen, ma Alexander Kristoff ne ha di più alzando senza timori il pugno al cielo.

 

 

 

1    61    Alexander KRISTOFF        TEAM KATUSHA    03:49:51

2    96    Andrea GUARDINI        ASTANA PRO TEAM    00:00:00

3    46    Greg VAN AVERMAET        BMC RACING TEAM    00:00:00

4    21    * Peter SAGAN        TINKOFF-SAXO    00:00:00

5    2      Tom BOONEN        ETIXX-QUICK STEP    00:00:00

6    151    Heinrich HAUSSLER        IAM CYCLING    00:00:00

7    131    Adam BLYTHE        ORICA GREENEDGE    00:00:00

8     42     Marcus BURGHARDT        BMC RACING TEAM    00:00:00

9    36    * Jasper STUYVEN        TREK FACTORY RACING    00:00:00

10    106    Ian STANNARD        TEAM SKY    00:00:00

 

Fonte spaziociclismo.it

Ciclismo-Jose-Joaquin-Rojas-pagina-FB
     

Condividi
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

Ti potrebbero Interessare

ROCCHETTA SOSPESO, LA GENERAL STORE LO DIFENDE: “HA ASSUNTO SOLO DEL FLUIMUCIL”

Pochi giorni fa avevamo riportato la notizia, comunicata da Nado Italia, della positività di Cristian …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *