SFONDO GIRO DI SARDEGNA
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
SFONDO ASSOS
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > TROFEO LAIGUEGLIA
trofeo-laigueglia-3-jpg

TROFEO LAIGUEGLIA


Grande gioia per  Andrea Fedi (Southeast – Venezuela) che si è aggiudicato il 53° Trofeo Laigueglia.

 

Il venticinquenne pratese ha concluso in solitaria sul traguardo di Via Roma andando a cogliere la prima vittoria fra i professionisti e confermando l’ottimo stato di forma già palesato con il quarto posto al GP Costa degli Etruschi.

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos

 

L’andamento della corsa è stato abbastanza lineare. Pronti-via e tre atleti hanno allungato sul plotone:  Genki Yamamoto (Nippo – Vini Fantini),  Danilo Celano (Amore & Vita – Selle SMP) e  Nicola Gaffurini (Norda-MG.Kvis Vega). Il gruppo si è subito rilassato concedendo fino a 10 minuti di vantaggio a questo terzetto prima di iniziare una lenta ma inesorabile rimonta guidata soprattutto dalla Lampre-Merida.

 

Appena ripresi i fuggitivi, circa ai -35, ha rimescolato le carte in gioco  Edoardo Zardini (Bardiani – CSF) che ha allungato scalando Capo Mele. L’unico a inseguirlo è stato  Pierre-Roger Latour (AG2R La Mondiale), e questa coppia ha guidato per un breve tratto la corsa precedendo il gruppo ormai ridotto ad una quarantina di unità. Riacciuffati anche questi coraggiosi si è mosso un pezzo da 90 come  Damiano Cunego (Nippo – Vini Fantini) che ha definitivamente fatto esplodere la corsa. Il primo a rispondere è stato  Arthur Vichot (FDJ), seguito poi da  Diego Ulissi (Lampre – Merida),  Francesco Gavazzi (Androni – Sidermec) e altri 7 atleti.

 

L’ultima scalata a Capo Mele ha visto un susseguirsi di scatti da parte di Ulissi, che però non è riuscito a fare la differenza. L’allungo giusto, quello di Fedi, è stato invece lanciato in discesa; l’atleta della Southeast ha rapidamente guadagnato una decina di secondi prendendosi molti rischi e ha concluso a braccia alzate. La volata dei battuti è stata vinta da  Sonny Colbrelli (Bardiani – CSF) che ha preceduto il vincitore di Donoratico  Grega Bole (Nippo – Vini Fantini).

 

fonte www.direttaciclismo.it

Matteo Pierucci

Immagine
     

Condividi
Banner dentro Notizia Assos
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER

Ti potrebbero Interessare

TOUR OF TURKEY. FINETTO: “HO PROVATO A EVITARE LA VOLATA. ORA PENSIAMO ALLA TAPPA DI DOMANI”

Nel finale della quarta tappa del Tour of Turkey, Mauro Finetto ha provato a inventarsi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *