GSG.COM  SKIN BANNER
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
DIPA BANNER TOP
CICLOPROMO BRYTON BANNER TOP
UAE Tour 2019 - 1st Edition - 3rd stage UAE University - Jebel Hafeet 179 km - 26/02/2019 -Alejandro Valverde (ESP - Movistar Team) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2019

UAE TOUR: VALVERDE METTE IL SIGILLO NELLA TERZA TAPPA


E’ finalmente arrivata la prima vittoria da Campione del Mondo per  Alejandro Valverde.

Il murciano della Movistar ha conquistato la terza tappa dell’UAE Tour bissando il successo già ottenuto nel 2018 a Jebel Hafeet, il traguardo più prestigioso della rassegna emiratina. A contendere la vittoria a Don Alejandro è stato  Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) che nel finale ha pagato la traiettoria sfavorevole nell’ultima curva dovendosi accontentare della seconda piazza. Del terzetto che si è giocato il successo faceva parte anche un ottimo  David Gaudu (Groupama – FDJ) giunto terzo.

 

CICLOPROMO BRYTON- BANNER SOPRA TOP NEWS
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
SCOTT BANNER NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIMANO BANNER GIRO MAGGIO blog
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG

La tappa è stata un lungo e sonnacchioso avvicinamento all’erta conclusiva;  Igor Boev e  Stepan Kurianov (Gazprom-RusVelo),  Charles Planet e  Fabio Calabria (Team Novo Nordisk) hanno animato la fuga che si è spenta già a 80 chilometri del traguardo. La corsa è entrata nel vino soltanto a 10800 metri dal traguardo quando è iniziata ufficialmente la scalata a Jebel Hefeet.

La Jumbo-Visma ha preso il comando delle operazioni fin dall’inizio e si è presa l’onere di controllare il flebile tentativo di allungo portato da  Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e  Patrick Bevin (CCC TEAM)  ai quali si era accodato in un secondo momento  Robert Power (Team Sunweb). Il grosso della selezione è arrivato per merito di  Laurens De Plus (Team Jumbo-Visma) che fra i -6 e i -4 ha aperto il gas ritrovandosi soltanto una ventina di atleti a ruota; fra i primi a perdere contatto anche  Richie Porte (Trek-Segafredo) e  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team).

L’azione del belga ha fatto da preludio all’attacco di  Primoz Roglic arrivato a 4200 metri dalla vetta. Senza neanche alzarsi sui pedali l’ex saltatore con gli sci ha staccato tutti tranne  David Gaudu (Groupama – FDJ) e  Daniel Martin (UAE Team Emirates); dopo qualche centinaio di metri  Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe) ha riacciuffato i battistrada andando a formare un quartetto. Mille metri più avanti lo sloveno ha nuovamente accelerato e questo nuovo scatto è stato fatale all’irlandese, punta del team di casa. Da dietro nel frattempo è partito  Alejandro Valverde (Movistar Team) che dapprima con  Davide Formolo (BORA – hansgrohe) e poi tutto solo ha distanziato i vari  Tom Dumoulin (Team Sunweb),  Michal Kwiatkowski (Team Sky),  Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e  Ilnur Zakarin (Team Katusha-Alpecin) ed è tornato in testa in vista dell’ultimo chilometro.

La corsa si è dunque risolta in uno sprint a quattro fra Valverde, Roglic, Gaudu e Buchman. Il tedesco ha avuto l’ingrato computo di fare da apripista lanciando di fatto la volata agli altri, mentre il francese non è mai stato realmente della partita. Ai -300 metri il Campione del Mondo si è lanciato ma senza riuscire a fare la differenza sullo sloveno; Roglic sembrava in grado di prendere la testa ma sull’ultima curva ha dovuto smettere di pedalare dicendo di fatto addio alle speranze di vittoria. Il portacolori della Jumbo-Visma rafforza comunque la leadership della generale, potendo vantare adesso 14” di margine su Valverde.

fonte direttaciclismo.it

BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
SHIMANO BANNER GIRO MAGGIO blog
CICLOPROMO BRYTON- BANNER SOPRA TOP NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
SCOTT BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.