Sfondo Assos SFONDO COSMOBIKESFONDO ASSOS
TOP Shimano
Assos Top
Home > Tutti gli Articoli > UCI GRAN FONDO WORLD SERIES: ERWIN VERVECKEN: “TRENTO CAPITALE DEL CICLISMO ITALIANO”
Ervin Vervecken in compagnia di Bob Jungels ciclista professionista del team Quick –Step Floors

UCI GRAN FONDO WORLD SERIES: ERWIN VERVECKEN: “TRENTO CAPITALE DEL CICLISMO ITALIANO”

Condividi

Il coordinatore del circuito: “Le Dolomiti offrono scorci perfetti per gli amanti della bicicletta”

 

E’ il fiore all’occhiello, la targa che certifica la qualità planetaria dell’evento: la Gran Fondo “Charly Gaul”, anche quest’anno, sarà l’unica tappa italiana dell’UCI Gran Fondo World Series , il più prestigioso circuito granfondistico del pianeta. Un riconoscimento che gli organizzatori trentini si sono conquistati “sul campo”, organizzando, nel 2013, in maniera esemplare i campionati del mondo: “In effetti – spiega il coordinatore del circuito Erwin Vervecken – in quell’occasione, il Trentino dimostrò tutte le sue grandi potenzialità, allestendo un’edizione iridata davvero perfetta. In quella manifestazione, infatti, vennero organizzati, con la massima cura, non solo gli aspetti tecnici e sportivi dell’evento, ma anche le prospettive promozionali legate al marketing turistico. La Leggendaria Charly Gaul è la gara perfetta per la promozione in Italia del circuito Gran Fondo World Series dell’UCI: una bellissima località adatta ad una perfetta vacanza, partenza della manifestazione nel centro della città di Trento ed un percorso impegnativo per i partecipanti”.

 

Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE

“L’Italia – prosegue Vervecken – vanta una ricca tradizione nelle granfondo e una delle competizioni di maggior pregio e notorietà è proprio la Gran Fondo Charly Gaul. L’Uci Gran Fondo World Series è molto felice di poter includere nel suo circuito questo grande evento. Del resto, l’Italia è Gran Fondo e Gran Fondo è l’Italia. A Trento, in particolare, si celebra il ciclismo che piace a noi, quello legato ai valori primordiali dello sport, come la fatica, l’impegno e il sacrificio. Charly Gaul, che è stato un meraviglioso testimonial di questa disciplina, è il personaggio più indicato per reclamizzare i principi più autentici che da sempre scortano il mondo della bicicletta. L’Italia offre una grande varietà di paesaggi per il turista che abbina la vacanza alle escursioni sui pedali. In una città come Trento si può visitare il centro città, andare ai laghi o in montagna, ma si può anche pedalare in pianura o usare la mountain bike. Tutto quello che un ciclista necessità in un colpo solo”.

Già, ma che cosa può fare il nostro paese per diventare sempre più bike-friendly e aumentare il suo appeal sul mercato internazionale della vacanza in bicicletta? “Penso abbiate già fatto molto – conclude Vervecken – gli automobilisti condividono le strade con i ciclisti, cosa che non accade in tutti gli altri paesi. Ci vorrebbero più piste ciclabili nei centri città o ai lati di strade trafficate, ma in montagna ci sono sufficienti piste per divertirsi in bicicletta”.

a cura della redazione

SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP

Ti potrebbero Interessare

TREK SEGAFREDO, SCOMPARSO NEL NULLA IL DIRETTORE SPORTIVO DE JONGH

CondividiNessuno ha più notizie da stamattina del direttore sportivo della Trek Segafredo Steven De Jongh. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

// Codice AG Contatore rivista