SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
vicenza-bionde-1-jpg

VICENZA-BIONDE



La 15^ Vicenza – Bionde,regala un altro record alla regina delle classiche in linea: ad esultare nell’edizione autunnale, infatti, è ancora una volta Marco Maronese (Zalf Euromobil Désirée Fior) che entra di diritto negli annali delle due ruote come l’unico atleta ad aver conquistato due Vicenza – Bionde in un anno.

 

LA CRONACA – In 124 si sono presentati ai nastri di partenza della riedizione storica della classica delle due province andata in scena in una giornata minacciata dalle nuvole ma comunque baciata da qualche tiepido raggio di sole. Appena il tempo di abbassare la bandierina a scacchi e in testa al gruppo è subito bagarre con Gallio e Frassetto (Event Soullimit), Zanzi (Pedale Brianteo), Colombo (Named Ferroli) e De Marchi (Cycling Team Friuli) che imboccano la salita del Roccolo con un minuto di vantaggio sul resto del plotone.

Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

 

La loro azione viene annullata dal gruppo al termine della discesa e, in contropiede, a rilanciare l’azione sono: Gaggia (Zalf), Moschetti (Viris), Giacobazzi (Cycling Team Friuli), Zanon (Named Ferroli), Cordioli (General Store), Bondavalli (Selle Italia) e Messieri (Palazzago). Una volta entrati sul circuito di Bionde di Salizzole su di loro si riportano Rocchi e Milani (Zalf), De Marchi (Team Friuli), Pozzoli (Named Ferroli), Zmorka (Palazzago), Foti e Vigilante (Viris) e da lì riprendono gli scatti con il gruppo che controlla sornione a 50″ di distanza.

 

Poco prima del suono della campana a rilanciare l’azione è l’ucraino Marlen Zmorka (Palazzago) già vincitore su questo traguardo nel 2013. Sulla sua ruota resistono Andrea Cordioli (General Store) e Mattia De Marchi (Cycling Team Friuli) ma l’inseguimento pilotato dagli uomini della Zalf Euromobil Désirée Fior ha il sopravvento sui battistrada e riapre i giochi ad appena cinque chilometri dal traguardo.

 

Impossibile evadere dalle fila del gruppo, inevitabile lo sprint che vede Nicola Toffali (Zalf) lanciare una volata perfetta al compagno di squadra Marco Maronese che non fallisce il colpo tagliando il traguardo a braccia alzate davanti alla coppia della Viris Maserati composta da Luca Pacioni e Leonardo Bonifazio.

 

 

 

 

UN SOGNO REALIZZATO – Estremamente soddisfatto Marco Maronese dopo aver conquistato la sesta affermazione stagionale, la seconda sulle strade di Bionde di Salizzole: “Sono felicissimo perchè oggi ci tenevo a fare bene. Prima del via ero un pò preoccupato per la pioggia ma la squadra è stata perfetta e non potevo fallire questa grande occasione. La vittoria mi mancava da un pò di tempo: evidentemente Bionde mi porta bene ed è stato bello tornare ad alzare le braccia su queste strade” ha esultato Maronese.

 

Qualche rammarico in più per la coppia della Viris Maserati: “Oggi toccava a me fare la volata ma nel finale a causa di una sbandata ho perso la ruota di Pacioni e poi recuperare è diventato impossibile” ha spiegato Leonardo Bonifazio. “Rimangono comunque due medaglie pesanti su di un traguardo molto prestigioso come quello della Vicenza Bionde. Contiamo di rifarci al più presto” ha concluso Luca Pacioni.

 

Incontenibile la gioia del presidente Filippo Scipioni e di tutto lo staff dell’Us Bionde: “Oggi abbiamo realizzato un sogno mio e di tutto il nostro paese. Ridare questa edizione che la storia ci aveva negato al nostro pubblico è stato qualcosa di fantastico ed unico. Un grazie a tutti gli sponsor, a tutti i collaboratori e i miei complimenti agli atleti che hanno dato il meglio scrivendo la storia di una corsa combattutissima, avvincente ed incerta sino all’ultimo colpo di pedale. Ora rifiatiamo qualche giorno e poi via, perchè c’è l’edizione 2016 da allestire.”

 

Questo l’ordine d’arrivo della 15^ Vicenza Bionde:

 

1° Marco Maronese (Zalf Euromobil Désirée Fior)

che compie i 161 km in 3h38’02” alla media dei 44,305 km/h

2° Luca Pacioni (Viris Maserati)

3° Leonardo Bonifazio (Viris Maserati)

4° Christian Bassani (Selle Italia Cieffe Ursus)

5° Niko Colonna (Palazzago)

6° Gianluca Milani (Zalf Euromobil Désirée Fior)

7° Daniel Staffus (Gaiaplast Bibanese)

8° Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini)

9° Xhuliano Kamberaj (Cycling Team Friuli)

10° Leonardo Fedrigo (Cipollini Alé Rime)

 

Photo Credits Riccardo Scanferla – www.photors.net

  

 

PhotoScanferla 11851
PhotoScanferla 11852.JPG
   

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
Shimano Banner archivio Blog
INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *