SFONDO COSMOBIKESfondo Assos SFONDO ASSOS
TOP Shimano
Assos Top
Home > gn > VISCONTI: “NESSUN ERRORE, SEMPLICEMENTE VIVIANI È STATO IL PIÙ FORTE”
Campionati Italiani Strada 2018 - National Championship Italy Road Race - Boario Terme - Boario Terme 233,8 km - 30/06/2018 - Giovanni Visconti (ITA - Bahrain - Merida) - photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2018

VISCONTI: “NESSUN ERRORE, SEMPLICEMENTE VIVIANI È STATO IL PIÙ FORTE”

Condividi

Giovanni Visconti, secondo oggi al campionato italiano, è uno di quei corridori che quando vede la possibilità di indossare il tricolore da il 120% tutte le volte.

 

In carriera per tre volte ha conquistato questo prestigioso traguardo e anche oggi è arrivato a un gradino dallo storico poker. Al termine della sua prova, mantenendo il sorriso, riferisce le sue parole a Viviani sul podio: “A Elia, sul podio, ho detto che questa maglia se la godrà per un anno intero. Il tricolore ha sempre un peso specifico e portarlo in tutte le gare è prestigioso. A me sembra che tra tutti i campionati, quello italiano sia quello più sentito ed emozionante”.

 

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2
Banner dentro Notizia Assos
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE

In quanto alla tattica di corsa – continua il corridore siciliano – non c’è stato nessun errore da parte nostra. Io sono rientrato subito dopo lo strappo finale ma ormai da li al traguardo era tutta discesa e pianura. Semplicemente oggi Viviani è stato il più forte, ha azzeccato tutto. Elia ha avuto anche il coraggio di osare e attaccare. È stato difficile (se non impossibile) battere il più forte.”

 

a cura di Davide Pegurri –iNBiCi magazine

 

 

Banner dentro Notizia Assos
BANNER Dentro Notizie SMP
SVIZZERA DENTRO NOTIZIE
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
SVIZZERA DENTRO NOTIZIA 2

Ti potrebbero Interessare

BKOOL LANCIA SMART AIR, IL RULLO A TRASMISSIONE DIRETTA CHE OFFRE LE SENSAZIONI PIÙ REALI DEL MERCATO

CondividiGrazie alla sensazione che trasmette la pedalata e al nuovo concetto rocking system ti sembrerà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *