SFONDO ASSOS
SFONDO BANNER CHARLY GAUL
LA MOSERISSIMA BANNER SFONDO
TOP Shimano
vuelta-51-jpg

VUELTA



Un emozionante finale di corsa ha premiato  Danny Van Poppel (Trek Factory Racing) che ha vinto la dodicesima frazione della Vuelta a Espana 2015.

 

La lotta fra fuggitivi e gruppo si è risolta soltanto negli ultimi 500 metri, e il velocista olandese ha dovuto rimontare varie posizioni per ottenere la quinta vittoria fra i pro’.

INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
Banner dentro Notizia Assos
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
DANILO DI LUCA BANNER BLOG

 

Dopo la giornata da tregenda di ieri i corridori sono ripartiti da Andorra per rientrare in territorio spagnolo; la frazione si annunciava abbastanza tranquilla, con un solo GPM ben distante dal traguardo.

 

Pronti-via e cinque atleti hanno subito fatto la differenza; si trattava di  Maxime Bouet (Etixx – Quickstep),  Jacobus Venter (MTN – Qhubeka),  Bert-Jan Lindeman (Team Lotto NL – Jumbo),  Alexis Gougear (AG2R La Mondiale) e  Miguel Angel Rubiano Chavez (Team Colombia). Questi uomini sono stati molto astuti: hanno tergiversato nella prima metà di corsa, accontentandosi di 4 minuti come margine massimo, riuscendo però ad arrivare negli ultimi 20 chilometri con il serbatoio ancora carico di carburante.

 

L’inseguimento del gruppo non è stato per niente facile: Lampre, Trek e Giant hanno lavorato duramente mentre davanti i fuggitivi giravano ottimamente su due file. Decisiva è stata la decisione dell’ammiraglia della Trek di proseguire nel forcing nonostante la foratura di Van Poppel ai -10. Sotto l’arco dell’ultimo chilometro  Jacobus Venter e  Maxime Bouet hanno lanciato l’attacco che sembrava decisivo; i gregari di  Jempy Drucker (BMC Racing Team) hanno però speso le ultime energie riuscendo a riacciuffare i due attaccanti a 400 metri dall’arrivo.

 

Alla fine i velocisti si sono giocati la vittoria:  Daryl Impey (Orica GreenEDGE) e  Tosh Van Der Sande (Lotto Soudal) sono partiti lunghissimi ma  Danny Van Poppel li ha bruciati relegandoli sugli ultimi due gradini sul podio. Sembravano averne  John Degenkolb (Team Giant – Alpecin) e  Kristian Sbaragli (MTN – Qhubeka) ma i due sono rimasti chiusi dovendosi accontentare di un posto nella top 10.

Nessuno scossone nella classifica generale:  Fabio Aru  ha tenuto la sua scintillante maglia rossa sempre nelle prime posizioni del gruppo ben scortato dai compagni della Astana.

 

 

Fonte www.direttaciclismo.it

Matteo Pierucci

Immagine
     

Condividi
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG
SELLE SMP BLOG + DENTRO NOTIZIE
DANILO DI LUCA BANNER BLOG
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
VILLAGGIOSANFRANCESCO BANNER BLOG
Banner dentro Notizia Assos
PISSEI BANNER BLOG+ NOTIZIE
BIVILLAGE BANNER BLOG+ DENTRO NEWS

Ti potrebbero Interessare

DOPING, AMATORE SOSPESO DOPO LA GRANFONDO VAL COMINO

La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *