GSG.COM SKIN BANNER
CICLO PROMO COMPONENTS TOP BANNER GARDIA
Dwars door Vlaanderen 2022 - 76th Edition - Roeselare - Waregem 183,7 km - 30/03/2022 - Tadej Pogacar (SLO - UAE Team Emirates) - photo Tim van Wichelen/CV/SprintCyclingAgency

TADEJ POGACAR: “NEL 2023 IL GIRO DELLE FIANDRE SARÀ UN OBIETTIVO PRIMARIO. REMCO EVENEPOEL PUÒ VINCERE IL TOUR”


Dopo un buonissimo 2022, in cui sono arrivati il secondo posto al Tour de France e diversi risultati importanti, Tadej Pogacar si sta già allenando con la squadra (in Spagna, a La Nuncia) per arrivare al massimo della forma già dall’inizio della prossima stagione. Lo sloveno della UAE Emirates ha nel mirino anche le Classiche del Nord, corse che si svolgeranno appunto nella prima parte del 2023.

Ronde van Vlaanderen 2022 – Tour of Flanders – 106th Edition – Antwerp – Oudenaarde 272,5 km – 03/04/2022 – Koppenberg – Tadej Pogacar (SLO – UAE Team Emirates) – photo Vincent Kalut/PN/SprintCyclingAgency©2022

In un’intervista rilasciata a Het Laatste Nieuws, Pogacar ha fatto sapere dove gareggerà nei primi mesi della prossima stagione: “Dopo il UAE Tour (20-26 febbraio), farò la Tirreno-Adriatico (6-12 marzo) e poi la Milano-Sanremo (18 marzo). Da lì inizierò a correre al Nord. Sarò sicuramente al Giro delle Fiandre 2023 (2 aprile). Dopo la grande esperienza dello scorso anno, la Ronde è diventata per me un obiettivo primario. Sarà emozionante e già adesso non vedo l’ora. Prima del Fiandre, farò la Dwars door Vlaanderen (29 marzo), che avevo già affrontato la scorsa primavera. Inoltre, credo che aggiungerò un’ulteriore classica di un giorno nella regione”.

Il fuoriclasse sloveno ha poi proseguito parlando di una sua possibile partecipazione futura al Giro d’Italia: “Da bambino era una delle mie corse preferite. Per me la Maglia Rosa è uno dei simboli più belli che esistano. A dirla tutta, avrei dovuto esserci due anni fa, ma non sono il più intelligente quando c’è da prendere una decisione. Un giorno, comunque, sarò al Giro d’Italia, magari combinandolo con la Vuelta a España, ma non è ancora il momento. Giro e Tour nello stesso anno? Molto impegnativo, ma non necessariamente impossibile. Ma farli entrambi con l’obiettivo-vittoria richiederebbe un prezzo enorme al mio corpo. Anche se ce la facessi, sarei talmente esausto… Magari alla fine della carriera! Per il momento, quindi, è un po’ presto”.

Grand Prix Cycliste de Montreal 2022 – 11th Edition – Montreal – Montreal 221,4 km – 11/09/2022 – Tadej Pogacar (SLO – UAE Team Emirates) – Wout Van Aert (BEL – Team Jumbo – Visma) – Andrea Bagioli (ITA – Quick-Step Alpha Vinyl Team) – photo Brian Hodes/SprintCyclingAgency©2022

Pogacar ha concluso trattando l’argomento Remco Evenepoel: “Lui sta costruendo la sua carriera molto bene e in maniera intelligente. Sta sicuramente evolvendo nella giusta direzione. Il 2022 è stato un anno fenomenale per lui e penso che il 2023 possa essere anche meglio. Se può vincere il Tour de France? Perché no? Sì, è una corsa diversa dalla Vuelta, ma se sei in grado di vincere un Grande Giro e il Mondiale nello stesso anno, penso proprio che tu sia pronto per importi anche al Tour”.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
CICLOPROMO GENNAIO LIMAR - BANNER SOPRA TOP NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *