MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
CICLOPROMO CICLOPROMO FINISH LINE- BANNER TOP
DIPA BANNER TOP
Giro d’Italia 2022 - 105th Edition - 17th stage - Ponte di Legno - Lavarone 168 km - 25/05/2022 - Santiago Buitrago (COL - Bahrain Victorious) - photo Ilario Biondi/SprintCyclingAgency

GIRO D’ITALIA 2022. NUMERO DI SANTIAGO BUITRAGO A LAVARONE. TRA I BIG PERDE TERRENO ALMEIDA 


Non c’è stata, nella diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2022, l’attesissima sfida tra i big: la Corsa Rosa resta sempre estremamente equilibrata. A trionfare è nuovamente un uomo in fuga: il colombiano Santiago Buitrago, addirittura caduto nelle prime fasi di gara, ma strepitoso successivamente a rientrare e a battere tutti i rivali in quel di Lavarone. Per il 22enne ovviamente la vittoria più bella della carriera.


Giro d’Italia 2022 – 105th Edition – 17th stage – Ponte di Legno – Lavarone 168 km – 25/05/2022 – Jai Hindley (AUS – Bora – Hansgrohe) – Richard Carapaz (ECU – INEOS Grenadiers) – photo Ilario Biondi/SprintCyclingAgency

Partenza in salita con il Passo del Tonale e, sin da subito, ovviamente sono stati tantissimi gli scatti. A formarsi un drappello di circa venti uomini al comando della corsa: Thymen Arensman (DSM), Jan Hirt, Rein Taaramae (Intermarché), Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), Felix Gall, Nicolas Prodhomme (AG2R Citroen), Filippo Zana, Luca Covili (Bardiani-CSF), Koen Bouwman, Sam Oomen, Gijs Leemreize (Jumbo-Visma), Alessandro Covi (UAE Emirates), Damien Howson (Bike Exchange), Hugh Carthy, Diego Camargo (EF Education-Easy Post), Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), Antonio Pedrero (Movistar), Mauri Vansevenant (QuickStep), Diego Rosa, Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa), David De la Cruz (Astana Qazaqstan), Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), Attila Valter (Groupama FDJ), Simone Ravanelli (Drone Hopper-Androni Giocattoli), Guillaume Martin (Cofidis).

Mathieu Van Der Poel (NED – Alpecin – Fenix) – photo Luca Bettini/SprintCyclingAgency

Mentre nel gruppo è prevalsa la noia, con la Ineos Grenadiers a gestire in tutto e per tutto la situazione, davanti c’è stata una sfida bellissima tra tutti gli attaccanti, con le sorprese che non sono mancate. Il plotoncino ovviamente che si è sfaldato strada facendo, con continui ribaltamenti. La situazione è andata a delinearsi in cima al penultimo GPM, quello del Passo del Vetriolo: sulla successiva discesa infatti gli olandesi van der Poel e Leemreize (precedentemente in difficoltà) sono riusciti ad avvantaggiarsi su tutti i rivali.

Il vincitore del Giro delle Fiandre ha provato a staccare il connazionale sulle prime rampe del Menador, che lo ha ripreso e sorpassato: a beffare i due olandesi però ci ha pensato un eccezionale Buitrago, che quasi in vetta è riuscito a rimontare e a sbarazzarsi di entrambi. Il colombiano ha gestito al meglio la scalata e si è lanciato verso l’arrivo trionfante. Battuti Leemreize e Hirt.

Nel frattempo nel plotone la battaglia c’è stata solamente sul GPM del Menador: la Bahrain-Victorious ha lanciato Mikel Landa, che con il suo scatto non ha fatto la differenza, tenendosi a ruota la Maglia Rosa Richard Carapaz e Jai Hindley. Proprio l’ecuadoriano e l’australiano nello sprint finale hanno staccato di 6” l’iberico. Grandi difficoltà invece per Joao Almeida (UAE Emirates), a più di un minuto dai rivali. Ancor più dietro Vincenzo Nibali e Domenico Pozzovivo, che non hanno tenuto il passo dei migliori.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

CICLOPROMO FINISH LINE- BANNER SOPRA TOP NEWS
SHIMANO LAZER KINETICORE BANNER BLOG
SCOTT BANNER NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.