MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
ITALIAN GRAVEL TROPHY BANNER TOP
Fabio Aru (ITA - UAE - Team Emirates) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

IL 2020 DI ARU, DALLA VOGLIA DI RISCATTO ALLE SFIDE IN ALLENAMENTO CON NIBALI: “VOGLIO DIMOSTRARE QUANTO VALGO”


Il 2020 doveva essere l’anno del riscatto per Fabio Aru. Reduce da stagioni costellate da problemi di natura fisica, l’alfiere della UAE Team Emirates sperava di rilanciarsi ad alti livelli alle porte dei 30 anni.

Shimano Banner archivio Blog
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG

Le difficoltà, legate alla costrizione dell’arteria iliaca della gamba sinistra, ora sembrano appartenere al passato, ma l’emergenza Coronavirus ha rallentato ulteriormente il processo di ripresa. “Avevo fatto una buona preparazione in vista della Tirreno e delle Classiche – ha raccontato in un’intervista rilasciata a SkySport – Lo stop non ci voleva, ma si tratta di un problema più grande. Sarò pronto per dimostrare quanto valgo. Ora sto bene, anche la gamba sinistra spinge normalmente. C’è voluto molto tempo per tornare ad avere le sensazioni giuste”. 

Vuelta Espana 2019 – 74th Edition – 4th stage Cullera – El Puig 175,5 km – 27/08/2019 – Fabio Aru (ITA – UAE – Team Emirates) – photo Luis Angel Gomez/BettiniPhoto©2019

Il sardo è consapevole di dover affrontare una stagione inedita e, si auspica, unica nella storia del ciclismo. I grandi appuntamenti concentrati in poco più di quattro mesi costringeranno molti atleti a rivedere i piani stabiliti a inizio stagione. “Sarà molto strano – afferma Aru – Spero che si possa tornare in sella dal 1° agosto. Sarà una stagione intensa, ma le squadre sono numerose e abbiamo i numeri per coprire gli eventi. Difficilmente faremo 50 gare a testa”. Dubbi anche in merito alla partecipazione ai grandi Giri: per il Cavaliere dei Quattro Mori sembra difficile fare “due grandi corse a tappe insieme” alla luce del calendario ravvicinato (addirittura Giro e Vuelta si accavallano), e anche questo può rappresentare un fattore di cambiamento sulla preparazione degli atleti. 

Tour de France 2019 – Fabio Aru (ITA – UAE – Team Emirates) – photo Kei Tsuji/BettiniPhoto©2019

Con il via libera agli allenamenti in strada, Aru ha intensificato il ritmo di lavoro, trovandosi spesso a uscire con il rivale-amico Vincenzo Nibali. “E’ un grosso stimolo per me e so che io lo sono per lui – dice – Ogni tanto simuliamo qualche gara in salita Ci vuole un po’ di competizione anche al di fuori delle gare. Io lo rispetto immensamente, lui va davvero forte”. 

Tour Colombia 2020 – – Fabio Aru (ITA – UAE – Team Emirates) – photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

Negli occhi degli appassionati ancora ci sono ancora le immagini del Fabio Aru che staccò tutti a La Planche des Belles Filles al Tour de France, andando a prendersi tappa e maglia gialla. Era il 5 luglio 2017 e quel giorno indossava la maglia tricolore. La speranza è che possa tornare a brillare in salita per togliersi quelle soddisfazioni che i suoi tifosi attendono. 

a cura di Luca Pellegrini per iNBiCi magazine

KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
UCI GRAN FONDO WORLD SERIES BANNER BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
CLIF BAR BELTRAMI - BLOG
Shimano Banner archivio Blog
CICLOPROMO ELEVEN -  BANNER  BLOG POSIZIONE 1
SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *