MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
DIPA BANNER TOP
CICLOPROMO CICLOPROMO LIMAR- BANNER TOP
Tour de France 2021 - 108th Edition - 20th stage Libourne - Saint Emilion 30,8 km - 17/07/2021 - Tadej Pogacar (SLO - UAE Team Emirates) - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2021

AL TOUR DE FRANCE 2022, LE CRONOMETRO A DIFFERENZA DEL GIRO D’ITALIA INFLUIRANNO TANTO. IN PARTICOLARE L’ULTIMA DA 40 KM…


Mancano soltanto sette giorni all’inizio del Tour de France 2022. La Grande Boucle, e la lotta tutta slovena tra Tadej Pogacar e Primoz Roglic, prenderà il via la prossima settimana da Copenaghen con una cronometro di 13,2 chilometri nella capitale danese. E immaginiamo che in questa edizione le prove contro il tempo conteranno molto, sicuramente di più rispetto al Giro d’Italia.

Non per niente, si comincia subito con una tappa dedicata agli specialisti delle crono, con il due volte campione del mondo Filippo Ganna che l’ha puntata dal suo svelamento per vestire

Tour de France 2021 – 108th Edition – 5th stage Change – Laval Espace Mayenne 27,2 km – 30/06/2021 – Ide Schelling (NED – Bora – Hansgrohe) – photo Kei Tsuji/BettiniPhoto©2021

la maglia gialla. 13200 metri completamente pianeggianti che potranno già mettere una certa distanza fra chi combatterà per la classifica, costringendo chi rimarrà indietro a dover attaccare ad ogni occasione.

Come si apre, così si chiude. O quasi: dopo le tante battaglie in montagna, ci sarà la Lacapelle-Marival-Rocamadour a stravolgere la classifica. 40,7 chilometri pieni di leggeri saliscendi; a far più paura però, più che il percorso, è la lunghezza della prova, con gli specialisti che, chilometro dopo chilometro, tenderanno sempre a guadagnare qualcosa su chi ha meno capacità in questo fondamentale. Ma alla fine di un Grand Tour spesso contano più le energie residue che le vere skills di un ciclista.

Tour de France 2021 – 108th Edition – 5th stage Change – Laval Espace Mayenne 27,2 km – 30/06/2021 – Mathieu Van Der Poel (NED – Alpecin-Fenix) – photo GVG/PN/BettiniPhoto©2021

Per come è strutturato questo Tour de France, le due cronometro faranno molta più differenza rispetto a quelle del Giro. Proprio per le loro conformazioni: a Copenaghen il terreno completamente pianeggiante permetterà un certo distacco tra coloro che vanno a caccia di un posto al sole, mentre la penultima frazione può provocare margine proprio per la lunghezza, come nei Grand Tour negli anni’90. Costringendo i grandi scalatori ad attaccare, da Copenaghen a Lacapelle-Marival.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
SHIMANO SELLA STEALTH DI PRO BIKE GEAR BANNER BLOG AGOSTO
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
REVELETOR ALTO  BANNER NEWS 5
CICLOPROMO MAXIXIS- BANNER SOPRA TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.